Coldiretti Frosinone: vendita di prodotti di qualità e genuini, cresce l’offerta Coldiretti con “Le Querce”

7 Aprile 2011 Off Di Ermanno Amedei

Un progetto tanto semplice quanto ben congegnato: vendere direttamente dal produttore al consumatore applicando il progetto di Coldiretti per “La Filiera agricola tutta italiana” senza inutili, costose e dannose intermediazioni, ma direttamente dal produttore al consumatore, che permette di portare in tavola un alimento sempre fresco, di ottima qualità ad un prezzo giusto e conveniente ed a “Km. Zero” con conseguente abbattimento dell’inquinamento da trasporto e qualità ottimale garantita dalla freschezza e dalla bontà straordinaria dei prodotti freschi appena raccolti. In quest’ottica la Coldiretti di Frosinone, grazie alla Fondazione Campagna Amica, e ad Agrimercato Frosinone, sta incrementando un’offerta che piace sempre di più ai consumatori. Sabato prossimo, 9 aprile 2011, dalle ore 15.30 alle ore 18.00, si alza il sipario per l’impresa “Le Querce” di Gina Gatta a Fontechiari, in via Colle Mastroianni. Oltre 100 ettari costituiscono il biglietto da visita dell’azienda che può vantare un centinaio di capi da carne con una percentuale davvero considerevole di chianina. Questa è la vera novità e la forza dell’impresa che produce anche un ottimo olio di oliva grazie alle oltre 700 piante in produzione. L’idea dell’apertura dell’azienda è una scommessa di Lucio Longo che ha convinto i propri figli Emanuele, Andrea e Noemi, a dedicarsi all’attività. La degustazioni dei prodotti aziendali richiamerà senz’altro il pubblico delle grandi occasioni e la vendita di carne e di tutti gli altri prodotti agricoli della zona costituisce la base di avvio per l’impresa che si trova sulla superstrada che da Avezzano va a Cassino proprio vicino l’uscita per Fontechiari. “Si tratta di una pregevole iniziativa aziendale che, sono certo, riscuoterà successo – ha detto il direttore della sede frusinate, Paolo De Cesare, che ha incontrato, nei giorni scorsi, la titolare dell’impresa. L’impegno e la scelta dei giovani di puntare – ha aggiunto Loris Benacquista, presidente provinciale di Coldiretti durante l’incontro al quale ha preso parte anche il responsabile della Coldiretti di Atina Dino Gallina – direttamente con le loro eccellenze ai consumatori sarà certamente vincente per il territorio ed è in linea con il nostro progetto di filiera agricola tutta locale e di certa provenienza”.

Condividi