Bullismo e Cyberbullismo, la polizia prosegue la campagna di sensibilizzazione

Bullismo e Cyberbullismo, la polizia prosegue la campagna di sensibilizzazione

29 Marzo 2017 Off Di Comunicato Stampa

Questa mattina, il Direttore Tecnico Capo Psicologo della Polizia di Stato dott.ssa Cristina Pagliarosi ed il Responsabile della Sezione di Polizia Postale e delle Comunicazioni Sost. Comm- Tiziana Belli hanno analizzato il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo con gli alunni dell’Istituto Comprensivo di Morolo.

Continua infatti la campagna di sensibilizzazione della Polizia di Stato nelle scuole della provincia per prevenire e contrastare ogni forma di comportamento prevaricante.

Sono state esaminate le differenze, evidenziando che, seppure entrambi scaturiscono da atteggiamenti vessatori e persecutori nei confronti dell’altro, nel cyberbullismo gli effetti sono più devastanti in quanto amplificati dalla rete.
La vittima, infatti, non troverà mai “rifugio” sicuro, a causa dell’assenza dell’oblio, della potenziale visibilità al vasto popolo del web e della mancanza di limiti spazio – temporali.
La scolaresca è stata invitata, pertanto, ad un uso consapevole di internet ed a riflettere sulla triste storia di una loro coetanea: la ragazzina, credendo in un “fidanzamento” online, aveva condiviso le sue immagini di nudo con il suo “innamorato” virtuale che si è rivelato, in realtà, essere un pedofilo.
Inoltre gli alunni sono stati sollecitati anche a limitare il tempo dedicato ai giochi online.

Condividi