Piedimonte S.G: Oggi polizia in municipio. Si indaga sulle schede segnate

Piedimonte S.G: Oggi polizia in municipio. Si indaga sulle schede segnate

18 Aprile 2018 Off Di Comunicato Stampa

Piedimonte San Germano- Questa mattina la squadra investigativa del Commissariato di Cassino è stata in municipio a Piedimonte San Germano. Oggetto del blitz, la necessità di far chiarezza sulle 59 schede elettorali risultate segnate da strani simboli, cerchi, quadrati ecc, a seguito del riconteggio compiuto in Prefettura nei giorni scorsi. Le indagini sono infatti in pieno svolgimento e gli investigatori intendono capire cosa sia realmente accaduto nella tornata elettorale del 2017 che ha decretato sindaco l’avvocato Gioacchino Ferdinandi. Lo ricordiamo, il dottor Ettore Urbano, battuto per soli 32 voti, nei mesi scorsi aveva provveduto a presentare un ricorso al Tar e poi al Consiglio di Stato finalizzato ad ottenere il riconteggio delle schede. Nel ricorso veniva chiesto l’accertamento su un numero cospicuo di schede risultate segnate da strani simboli. Dal riconteggio sono emerse ben 59 schede oggetto di anomalia che ora sono state sottoposte a sequestro per ogni opportuna verifica. Contestualmente il sindaco Ferdinandi ha presentato un esposto alla Procura di Cassino chiedendo chiarezza sul fatto ed ipotizzando che quei segni siano stati fatti in un secondo momento.
Indagini a tutto corso e clima sempre più teso a Piedimonte.