Mese: Febbraio 2019

28 Febbraio 2019 0

Giovane imprenditore truffato a Sora, due dipendenti sotto processo

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

SORA – Truffa a danno di un giovane imprenditore di Sora per un valore di circa 18mila euro, perpetrata dai suoi dipendenti. L’operazione di servizio è stata avviata a seguito di una querela, presentata presso la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino da parte del rappresentante legale di una società, operante nel settore dell’abbigliamento sportivo. L’imprenditore ha notato alcune incongruenze nella primavera del 2018 tra il gestionale di magazzino e la merce fisicamente disponibile, inferiore rispetto a quella segnalata dall’applicativo informatico, relativo al punto vendita di Sora. Tali anomalie lo hanno insospettito al punto da spingerlo a presentare querela. I Finanzieri di Sora, dopo aver ricevuto formale delega da parte dall’A.G. inquirente, hanno avviato una specifica attività di indagine, ricostruendo minuziosamente le modalità mediante le quali i due dipendenti del punto vendita della cittadina volsca attuavano il loro piano criminoso. I due dipendenti, ora licenziati, in complicità tra loro, sono riusciti ad alterare le giacenze dei prodotti del magazzino intervenendo sul software, registrando la vendita e successivamente rettificando la cessione attraverso la simulazione di un reso a causa di un articolo difettoso oppure cedendo la merce senza rilasciare lo scontrino fiscale e senza apportare alcuna variazione al magazzino. Sono riusciti, così, ad impossessarsi non solo della merce presente in negozio, che utilizzavano personalmente o che cedevano, in alcune occasioni, gratuitamente a terzi, ma anche di denaro contante prelevato dall’incasso giornaliero, operazione questa semplice da attuare non emettendo lo scontrino fiscale esponendo, tra l’altro, l’ignaro imprenditore a possibili sanzioni amministrative. Complessivamente, tra merce e denaro sottratto, il danno ammonta a circa 18.000 euro. I fatti sono stati ricostruiti anche grazie all’ausilio del sistema di videosorveglianza a circuito chiuso di cui è dotato il punto vendita le cui immagini hanno definitivamente inchiodato i due giovani che sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per appropriazione indebita con l’aggravante di aver commesso il fatto con abuso di prestazione d’opera. La Procura della Repubblica di Cassino ha emesso avviso di conclusione delle indagini per i reati ascritti con contestuale rinvio a giudizio. I cittadini onesti, le imprese e i professionisti che rispettano le regole possono trovare nella Guardia di Finanza un sicuro punto di riferimento.

28 Febbraio 2019 0

Frosinone, piste ciclabili su tutto il territorio con il progetto “Mobilità nuova”

Di redazionecassino1

FROSINONE –  Proseguono gli interventi dell’amministrazione Ottaviani a favore di una migliore qualità dell’aria e della promozione della mobilità alternativa e, soprattutto, ecosostenibile. La giunta, nell’ultima seduta, ha infatti approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica avente a oggetto il progetto “Mobilità nuova” per un importo complessivo di 1 milione 481.519,93 euro. Di tale somma, 1.333.367,94 sono da richiedersi alla Regione Lazio, mentre 148.151,99 sono i fondi di bilancio comunale di  compartecipazione dell’amministrazione (pari al 10% dell’importo complessivo), per il collegamento del tratto Fontanelle – complesso sportivo Campo Coni e del tratto Fontanelle – località Schioppo, lungo il fiume Cosa.

Il progetto redatto dal servizio ambiente, coordinato dall’assessore Massimiliano Tagliaferri, ha l’obiettivo di migliorare le condizioni di vivibilità incidendo principalmente sulle emissioni in atmosfera, attenuando il traffico veicolare urbano, promuovendo la mobilità pedonale e ciclabile, anche attraverso precise politiche di sostegno e di interventi di riqualificazione urbana.

Attraverso il finanziamento richiesto, il Comune prevede di realizzare un sistema di piste ciclabili in grado di promuovere l’uso delle due ruote come mezzo di trasporto sia per le esigenze quotidiane che per le attività turistiche e ricreative, al fine di migliorare l’efficienza, la sicurezza e la sostenibilità della mobilità, tutelare il patrimonio naturale ed ambientale, ridurre gli effetti negativi della mobilità in relazione alla salute e al consumo di suolo, valorizzare il territorio e i beni culturali, accrescere e sviluppare l’attività turistica.

Il progetto elaborato ha diverse finalità:  creare un circuito ciclabile, unitamente agli interventi già realizzati e finanziati, capace di rendere un servizio alla città e ai cittadini per la presenza di connessioni con scuole, ospedali, uffici pubblici, centri sportivi, luoghi d’arte e cultura e di interesse paesaggistico; creare interconnessioni con altre forme di mobilità collettiva quali la stazione ferroviaria, il terminal dei Bus e parcheggi; creare interconnessioni con altre reti infrastrutturali ricadenti nell’ambito della cosiddetta mobilità dolce quali la ciclovia del Basso Lazio e la Via Francigena del sud. Nello specifico, l’intervento prevede la realizzazione di una nuova pista ciclabile che può essere descritta da due tratti differenti in relazione alla connessione con altri tratti esistenti o finanziati: Fontanelle (Madonna della Quercia) – Complesso sportivo Campo Coni; Fontanelle (Madonna della Quercia) – Lo Schioppo. Il primo percorso si estende per circa 350 ml e avrà la funzione di collegare la pista proveniente dalla Stazione Ferroviaria alla Monti Lepini, attraversando ortogonalmente l’asse cittadino e passando per il Centro Sportivo Campo Coni, il plesso scolastico e il parcheggio della Questura. Il secondo si estende per circa 3.000 ml e avrà la funzione di collegare la pista proveniente dalla Stazione Ferroviaria alla località dello Schioppo, costeggiando il fiume Cosa e ricollegandosi, attraverso il passaggio presso la Villa Comunale, alla Monti Lepini creando, di fatto, quel circuito chiuso cittadino di piste ciclabili. In generale, l’intervento prevede la realizzazione di una tratto di pista ciclabile realizzato su strada di circa 1.600 ml ed un tratto da realizzare ex novo di circa 1.400 ml. La proposta prevede la realizzazione di un percorso naturalistico pedonale nel rispetto della valorizzazione e conservazione degli habitat naturali.

Nella scelta della rete stradale ove allocare i percorsi ciclabili, è stata data la precedenza a luoghi chiave del territorio comunale, quali: luoghi di interesse culturali e naturalistici, scuole pubbliche, Uffici, servizi; inoltre sono stati scelti percorsi adatti a tutti per le loro caratteristiche morfologiche. Non ultimo, si è tenuto conto dell’intermobilità con la rete di trasporto esistente; infatti il nucleo principale di partenza del sistema di piste ciclabili è rappresentato dalla Stazione Ferroviaria locale, nelle cui immediate vicinanze, infatti, è intenzione dell’Amministrazione procedere, tra le altre cose, alla riqualificazione di un fabbricato in uso in passato ai trasporti pubblici locali, convertendone una parte a “Velostazione” per il deposito delle biciclette dei pendolari. In tal modo gli utenti potranno così depositare il proprio mezzo di trasposto alternativo in un’area sicura, per poi ritirarlo ed usufruirne in ambito cittadino e principalmente sulle piste ciclabili in realizzazione, per recarsi nei propri luoghi di lavoro o studio.  L’idea di rete ciclabile cittadina, studiata per la città di Frosinone, si raccorda anche con il sistema museale urbano in programma da parte dell’Amministrazione che prevede, ad integrazione dell’esistente Museo Comunale localizzato nel Centro storico, la realizzazione di nuove sedi dislocate nel territorio ed in particolare nella zona della “Stazione Ferroviaria”, del “Parco Matusa” e della “Villa Comunale”. Vi è pertanto l’obiettivo di promuovere e potenziare attività coordinate alla tematica ambientale, di condividere e razionalizzare le risorse, di valorizzare i rapporti tra strutture museali e territorio attraverso la promozione di itinerari storico-culturali.

28 Febbraio 2019 0

Sulle orme di Ada Lovelace. Studenti e studentesse delle secondarie protagonisti di un convegno all’Università di Cassino e del L. M.

Di redazionecassino1

CASSINO – Il 7 e il 14 marzo nell’Aula Magna del Palazzo degli Studi della Folcara si svolgerà la terza edizione dell’Ada Award, un convegno in due sessioni che vedrà come protagonisti non docenti universitari, ma ragazzi e ragazze delle scuole del territorio.

Si fronteggeranno 12 squadre tutte capitanate da una ragazza, per un totale di 82 studenti di 5 scuole secondarie di Cassino, Frosinone e Vairano Patenora, guidati da 12 tutor Unicas e 12 tutor scolastici: presenteranno i risultati delle loro ricerche su temi come l’energia solare, la Power quality dei carichi elettrici, l’ambiente, il PIL e la misurazione del benessere, l’inclusione nelle scuole, la tutela dei marchi IGP, lo sviluppo sostenibile, la robotica, la percezione sociale della violenza di genere, le risorse idropotabili, l’Europa, la topografia, l’economia, la salute, lo spreco alimentare e il riciclo nella filiera agro-alimentare, l’alimentazione e la dieta mediterranea.

È la fase conclusiva del contest nato in occasione dell’Ada Lovelace Day celebrato all’Università di Cassino nell’ottobre scorso. La giornata in onore di Ada Lovelace (1815-1852), la matematica inglese considerata la prima programmatrice di computer della storia, è in tutto il mondo l’occasione per promuovere le discipline di scienza, tecnologia, ingegneria e matematica soprattutto tra le nuove generazioni di ragazze, e Unicas ha scelto di cercare i nuovi talenti delle discipline STEM nelle scuole del territorio e di dar loro la possibilità di partecipare a un vero convegno scientifico.

I migliori lavori e le migliori presentazioni saranno premiati il giorno 14 marzo 2019 nell’Aula Magna del Palazzo degli Studi della Folcara, a conclusioni dei lavori.

L’ Ada Award. Scuole in competizione per il miglior lavoro scientifico è promosso da Scire – Delega per la Diffusione della cultura e della conoscenza e dal Cuori, Centro universitario per l’orientamento.

 

 

 

 

 

 

 

27 Febbraio 2019 0

Incendio abitazione ad Alatri, dalla canna fumaria le fiamme si propagano a tutto l’appartamento

Di admin

ALATRI – Da una canna fumaria si è sviluppato un incendio che, questa sera ad Alatri, si è propagato a tutto l’appartamento di un operaio 66 enne. Al momento dell’incendio erano presenti oltre al proprietario, la moglie e il figlio 41 enne. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Frosinone, personale del Norm carabinieri di Alatri e della Polizia locale. La moglie 62 enne del proprietario dell’abitazione colta da un forte stato di agitazione è stata assistita da personale del 118 successivamente intervenuto. L’abitazione è stata dichiarata inagibile. Danni in corso di quantificazione.

27 Febbraio 2019 0

Cassino al voto, fra incertezza sulla data e il fermento tra le forze politiche

Di redazionecassino1

CASSINO – È arrivato ieri mattina in Comune il decreto del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, notificato al commissario straordinario Benedetto Basile, che scioglie il Consiglio comunale di Cassino.

Diverse le possibili ipotesi sulla data in cui si dovrebbe svolgere la tornata elettorale, ma l’ultima parola spetta al Ministero dell’Interno.  Fra le date possibili ci sarebbe il 26 maggio prossimo nel caso di accorpamento con le elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo, oppure il 19 giugno. Ancora, quindi, tutto in alto mare intanto le forze politiche si preparano a scendere in campo, con liste e schieramenti, alla campagna elettorale.

I tempi sono risicati e hanno colto impreparate tutte le forze in campo costrette a correre contro il tempo per arrivare in tempi stretti alla data delle elezioni nel miglior modo possibile.

Sulla carta, un lieve vantaggio potrebbe averlo la coalizione di centrosinistra che potrebbe rimetter in campo l’ex sindaco Petrarcone, ma bisognerà vedere se  il nome avrà il consenso del partito. Certo qualche malumore non manca e le componenti che fanno riferimento a D’Ambrosio e Di Rollo chiedono di fare le primarie per la scelta del candidato sindaco. Intanto nel prossimo weekend il partito si prepara alle primarie per la scelta del segretario nazionale domenica 3 marzo. A Cassino centro si voterà nel gazebo di corso della Repubblica, a Sant’Angelo in piazza Mazzini e a Caira in Piazzetta della Pace dalle 8 alle 20.

Sicuramente più complicata la situazione sul fronte del centrodestra dove i malumori, o meglio la guerra, sarà molto più dura e complicata. Non si sa quanto potrà essere accolta la proposta di primarie per la scelta del candidato sindaco, ma l’opinione comune è che l’iniziativa sia destinata a cadere nel vuoto, vista l’inconciliabilità tra i fedelissimi e i ‘dissidenti’, gli attori principali della caduta di D’Alessandro. Non è da escludere che saranno molte le liste pronte a scendere in campo, soprattutto civiche.

Una coalizione quasi scontata dovrebbe essere quella formata da Lega, Fratelli d’Italia e Scarpone, con il Carroccio chiamato ad esprimere il candidato sindaco.

Ulteriore incognita sarà Forza Italia ed il ruolo di Abbruzzese in queste elezioni, ma soprattutto dove si collocheranno i dissidenti.

Tante le ipotesi che non mancheranno di concretizzarsi nelle prossime settimane, in primo luogo sulla scelta dei candidati a sindaco fra i vari schieramenti, ma anche sulla formazione delle liste degli aspiranti consiglieri comunali, non da ultimo il ruolo che svolgeranno i partiti tradizionali e le liste civiche.

F. Pensabene

27 Febbraio 2019 0

San Biagio Saracinisco, i carabinieri sequestrano il parcheggio multipiano

Di redazionecassino1

SAN BIAGIO SARACINISCO – Nel pomeriggio di ieri San Biagio Saracinisco i Carabinieri della competente Stazione di Picinisco hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo d’urgenza, emesso dalla Procura della Repubblica di Cassino, sottoponendo a sequestro il parcheggio multipiano sito lungo la strada Provinciale. Le indagini condotte dai militari operanti sono scaturite a seguito di da una denuncia-querela circa alcuni smottamenti del terreno rimosso durante degli scavi effettuati che avevano causato il danneggiamento di vicine abitazioni. Nell’occorso il suo immobile era stato invaso da abbondante fango e melma proveniente dal terreno di riporto collocato sulla sovrastante collina. Quindi, accertato l’elevato pericolo di frane in caso di calamità o eventi atmosferici temporaleschi, i militari operanti richiedevano il sequestro dell’intera area. L’autorità Giudiziaria, condividendo le risultanze investigative svolte, emetteva il citato decreto di sequestro e contestualmente indagava 4 persone, di cui un appartenente all’amministrazione comunale e tre responsabili dell’impresa costruttrice della struttura,  ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di “omissione di lavori in edifici o costruzioni che minacciano rovina, rifiuto di atti d’ufficio e cooperazioni in delitti colposi”.

27 Febbraio 2019 0

Aggredisce e violenta una madre davanti ai piccoli, arrestato 32enne

Di admin

FROSINONE – Poliziotti della Squadra Mobile e della Squadra Volante della Questura di Frosinone hanno dato esecuzione all’ordinanza della misura cautelare personale degli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale di Frosinone, nei confronti di un 32enne residente ad Anagni. L’uomo si era reso responsabile di violenza sessuale e violazione di domicilio: la vittima una giovane madre, originaria di un paese dei Monti Ernici, che aveva raccontato la triste vicenda agli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico. L’uomo, che si era introdotto con una scusa nella casa della giovane donna, aveva messo in atto i suoi intenti, incurante della presenza dei figli minori che hanno purtroppo assistito all’aggressione. In sinergia con la Squadra Mobile scattavano tempestive indagini. In particolare audizioni protette dei minori con personale specializzato della 2ª Sezione – Reati contro la persona, in danno dei minori e reati sessuali – e del Direttore Tecnico Superiore Psicologo dr.ssa Cristina Pagliarosi hanno permesso di ricostruire uno scenario “sconcertante”. Ieri l’epilogo, con l’applicazione dei domiciliari, per il “concreto e rilevante pericolo di reiterazione dei delitti della stessa specie”.

27 Febbraio 2019 0

Incidente mortale sulla Migliara 47 a Sezze, la vittima aveva 30 anni

Di admin

SEZZE – La tragedia si è consumata alle 6.30 circa di questa mattina sulla via Migliara 47 tra i Comuni di Sezze e Pontinia, quando a scontrarsi sono state due auto.

Sul posto è immediatamente giunto il personale dei vigili del fuoco di Latina. Uno schianto violentissimo che ha spinto le due auto a decine di metri di distanza fuoristrada, una su un lato e l’altra, tra le fiamme, sull’altro.

I pompieri hanno immediatamente provveduto a domare il rogo che aveva avvolto la vettura. I conducenti di entrambi i mezzi erano già stati fatti uscire dagli abitacolo e soccorsi ma per un 30enne non c’è stato nulla da fare: è morto sul posto. Altri due sono stati trasportati in ospedale e versano in gravi condizioni.

26 Febbraio 2019 0

Polizia, controlli in provincia, due denunce e quattro espulsioni

Di redazionecassino1

FROSINONE – Non solo ordine pubblico in questo fine settimana, per una delle partite di cartello – Frosinone vs Roma –   disputatasi sabato sera  al  ”Benito Stirpe”, ma, come disposto dal Questore, dr.ssa Rosaria Amato, sono stati intensificati anche   i servizi di controllo del territorio,   con le Volanti della Questura e dei Commissariati di Cassino, Sora e Fiuggi impegnate nella prevenzione e nel  contrasto dei reati.

Nel capoluogo la Squadra Volante ha denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale un 24enne gambiano, mentre nella Città Martire gli agenti del Commissariato hanno denunciato per molestie sessuali un giovane nigeriano.

Le maggiori arterie viarie della provincia, compresa la rete autostradale ricadente nel territorio frusinate, sono state invece pattugliate dagli uomini della Polizia Stradale per offrire maggiore sicurezza  e contestare sanzioni agli automobilisti che non rispettano le regole.

Personale Polfer in servizio presso le stazioni di Frosinone  e di Cassino ha  identificato viaggiatori ed effettuato specifici controlli lungo la linea ferroviaria di propria pertinenza, mentre gli “specialisti” della Polizia Postale sono sempre in prima linea nel contrasto dei reati informatici.

Il bilancio della Polizia di Stato in questo fine settimana: oltre 1000 le persone identificate, 837 i veicoli controllati, mentre sono  105 le contravvenzioni comminate per violazioni al Codice della Strada.

Inoltre, l’Ufficio Immigrazione della Questura, nella costante attività di monitoraggio degli “irregolari”, ha coordinato l’attività per l’espulsione di 4 cittadini stranieri e l’allontanamento di  due romeni.

 

26 Febbraio 2019 0

Il forte vento ferma i tornei di Eccellenza e Promozione (girone A)

Di redazionecassino1

Il maltempo, in particolare il forte vento, ha condizionato molte partite della 24esima giornata del campionato. Sono saltati quasi tutti gli incontri in Eccellenza ad eccezione del derby fra Atletico e Isotopi Pontecorvo (nella foto) vinto dai padroni di casa dell’Atletico per 2 a 0. Stessa situazione nel girone “A” di Promozione. Uniche gare disputate sono quelle fra Amatori Aquino e Amatori Pignataro vinto dai padroni di casa di Aquino per 7 a 1. L’altra gara disputata fra Friends for Football e Sordella si è risolta con la vittoria per 3 a 2 dei padroni di casa di Friends. Diversa, invece, la situazione nel girone “B” di Promozione dove soltanto l’incontro fra S. Ambrogio City e AM Piedimonte è mancato alla 24esima giornata. Tutte le altre gare si sono disputate regolarmente lasciando invariate le posizioni di testa della classifica del torneo. Mantiene la vetta del torneo AM Piedimonte, nonostante il match da recuperare con S. Ambrogio. Seconda posizione per Belmonte che supera in casa Terelle per 3 a 1 ed è ad una sola lunghezza dalla capolista. Torna alla vittoria Drink Team Duff ai danni di AM Colfelice superato per 2 a 1 dai padroni di casa di Cassino. Uno sgambetto per la terza forza del torneo che consente al Duff di risalire e allontanarsi dai piani bassi della classifica. AM Castelnuovo vince la sfida sul terreno di Monticelli per 1 a 2 e mantiene il quarto posto in classifica. Tre punti preziosi per Viticuso che supera, in trasferta, Caffè Reale per 0 a 3 e nel prossimo turno dovrà vedersela proprio con Belmonte.

F. Pensabene