Categoria: Ponza

25 Luglio 2019 0

Controlli ad alimenti e livelli igienici nei ristoranti di Ponza, sequestri e multe

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

PONZA – I Carabinieri del NAS di Latina, con la collaborazione dei colleghi della motovedetta di Gaeta e della Stazione di Ponza, effettuano controlli per garantire la sicurezza alimentare e sanitaria.

Complessivamente sono stati eseguiti, anche con il supporto dei funzionari ASL di Latina, undici controlli ad attività di ristorazione, esercizi commerciali, strutture sanitarie ed una farmacia ubicate sull’isola di Ponza (LT).

A conclusione delle ispezioni gli uomini del capitano Egidio Felice hanno sospeso il locale deposito alimenti e lavaggio di un ristorante, sequestrati amministrativamente 300 kg di prodotti ittici pesca ed alimenti di varia tipologia e contestate dodici contravvenzioni.

Le verifiche svolte presso le attività commerciali e di ristorazione hanno consentito di rilevare diverse carenze igienico-strutturali ad un deposito alimenti, composto da 4 locali per una superficie complessiva di circa 300 mq, di un ristorante. Per le irregolarità riscontrate dal NAS, il personale dell’ASL di Latina, contestualmente, ha disposto l’immediata sospensione.

Nello stesso deposito, inoltre, sono stati rinvenuti 170 kg di prodotti ittici congelati che, non essendo stata dimostrata la rintracciabilità, sono stati immediatamente sottoposti a sequestro amministrativo.

Rinvenire e sequestrare presso altre 3 attività di ristorazione ulteriori 110 kg di prodotti ittici ed alimenti di varia tipologia, pure allo stato di congelato, per i quali non è stata fornita la rintracciabilità.

I militari inoltre hanno sequestro 30 kg di frutta secca non tracciata presso un esercizio commerciale.

Non sono state rilevate irregolarità per le strutture sanitarie e la farmacia ispezionate.

Sono state contestate 5 violazioni amministrative per la mancata rintracciabilità dei prodotti alimentari, altre 3 per la mancanza dei requisiti igienico-sanitari, 1 per la mancanza delle procedure di autocontrollo HACCP e 3 per le inadeguatezze strutturali.

I locali sottoposti a sospensione dell’attività hanno un valore di € 500.000 circa e gli alimenti sequestrati € 5.000 circa. L’importo complessivo delle sanzioni amministrative è di 13.500 euro.

27 Luglio 2018 0

Luna prigioniera a Ponza, Pitbull salvata dai pompieri

Di admin

PONZA – Era scomparsa da una giornata intera ed è stata ritrovata prigioniera su un costone in località Sperone Capobianco a Ponza. Luna, una femmina di Pitbull non sarebbe potuta mai risalire da sola e la calura e la sete l’avrebbe uccisa. La segnalazione arrivata ai vigili del fuoco di Latina ha permesso di mettere in moto i soccorritori partiti dalla sede stagionale di Ponza

Sul posto, i pompieri, in collaborazione con le autorità locali, hanno individuato l’animale e progettato un piano per il suo recupero. Con tecniche saf, quindi, i pompieri si sono calati imbragando l’animale e portandola in salvo assicurandola ai proprietari.

Ermanno Amedei

31 Ottobre 2017 Off

Elicottero Militare in volo a Ponza per salvare donna colta da malore

Di admin

PONZA – Una donna di 73 anni, in imminente pericolo di vita, è stata trasportata urgentemente a bordo di un elicottero HH-139 dell’85° Centro SAR di Pratica di Mare dall’Isola di Ponza a Latina ​​Nel cuore della notte, su richiesta della Prefettura di Latina, è decollato dall’aeroporto di Pratica di Mare un elicottero HH-139 dell’85° Centro SAR per prelevare sull’isola di Ponza una donna di 73 anni affetta da una grave patologia e bisognosa di urgenti cure specialistiche. L’elicottero militare ha prima effettuato uno scalo presso l’aeroporto di Latina, dove ha caricato una equipe medica per assistere la paziente. L’equipaggio, giunto sull’isola di Ponza, ha caricato la donna a bordo per far poi ritorno presso lo scalo di Latina, dove la paziente e l’equipe medica sono stati scaricate e successivamente trasferite immediatamente con un’ambulanza presso l’ospedale del capoluogo pontino. L’85° Centro CSAR di Pratica di Mare è uno dei Centri del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare che garantisce 24 ore su 24, per 365 giorni all’anno, la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà e che concorre ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi. Dalla sua costituzione ad oggi, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato circa 7.300 persone in pericolo di vita.

16 Giugno 2017 0

Ponza – anziano si infortuna su terrazzamento agricolo, recuperato in elicottero dal Soccorso Alpino

Di Antonio Nardelli

Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) del Lazio è intervenuto a Ponza nella prima serata di oggi per recuperare un anziano di circa 70 anni infortunatosi a seguito di una caduta su un terrazzamento agricolo difficilmente raggiungibile dai mezzi di soccorso. L’incidente è avvenuto intorno alle ore 19 di oggi in località Parracine, nella zona agricola dell’isola. Sul posto è giunto in un primo momento il personale sanitario del 118 presente sull’isola e, successivamente, è stato richiesto l’intervento dell’eliambulanza regionale con a bordo il tecnico di elisoccorso del CNSAS. Il medico del 118 e il tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino si sono calati dall’elicottero nei pressi del ferito tramite verricello e dopo averlo assicurato sulla barella hanno provveduto al suo recupero sempre tramite verricello. L’anziano è stato dunque elitrasportato a Latina all’ospedale Santa Maria Goretti. Sul posto, oltre al personale del 118, presenti anche gli uomini della Guardia Costiera.

Foto di repertorio

14 Agosto 2016 0

Allarme terrorismo Ponza. Ma è una folle vendetta dell’ ex su una donna

Di redazione

Una mattinata piuttosto turbolenta al porto di Ponza. Era scattato un allarme terrorismo a causa di una mail pervenuta da una persona. Nel giro di pochi minuti le forze dell’ordine hanno raggiunto il porto dove stava per partire un traghetto per Formia. Avvalendosi delle informazioni ottenute, gli investigatori hanno individuato velocemente la proprietaria di un borsone sospetto. Proprio dall’ indirizzo mail della donna sarebbe infatti partito il messaggio inquietante con il quale si annunciava una tragica circostanza. “Faccio saltare il traghetto per Formia”. Questa la frase che ha fatto salire a livelli massimi lo stato di allerta con relativo blocco della nave. La donna è stata prontamente fermata per il controllo, ma lei di quella mail proprio non ne sapeva nulla. Nella valigia c’erano solo indumenti e nessun esplosivo. Dopo le indagini del caso tutto è parso più chiaro. Ad inviare il messaggio sarebbe stato addirittura il suo ex compagno con il quale i rapporti sono piuttosto tesi. Un’ idea davvero incredibile quella che il suo ex avrebbe avuto, dunque, per guastare la vacanza alla donna.

14 Agosto 2016 0

Allarme attentato terroristico al porto di Ponza. Trovato bagaglio sospetto

Di admin

Ponza – Allarme attenti sulla rotta marittima Formia Ponza. Questa mattina sono stati intensificati i controlli ai traghetti in partenza da entrambi i porti. Capitaneria, carabinieri e polizia hanno alzato i livelli di guardia e ci sarebbe stato un bagaglio sospetto con una persona fermata dalle forze dell’ordine. Inevitabili i rallentamenti per gli imbarchi dei traghetti anche in considerazione dell’alta stagione e dell’alto numero di turisti.

Er. Amedei

9 Luglio 2016 0

Cala Fonte a Ponza tra le spiagge più belle d’Italia

Di Antonio Nardelli

Tra le spiagge più belle dell’estate 2016, anche Cala Fonte a Ponza nella classifica nazionale della quarta edizione de “La più bella sei tu”, il contest di Legambiente che fa scegliere agli utenti del web le spiagge più belle del nostro paese

Anche quest’anno “La più bella sei tu”, il contest di Legambiente lanciato sul web per eleggere la spiaggia più bella dell’estate, premia tra le prime arrivate una spiaggia del Lazio; si trova infatti tra le prime dodici anche la splendida Cala Fonte a Ponza. In uno scoglio a forma di mezzaluna, traforato per custodire le imbarcazioni, si sviluppa la splendida spiaggetta facilmente raggiungibile, è meta di numerosissimi visitatori che restano incantati per il contrasto fra il verde-smeraldo del mare e i colori variegati della roccia. I viaggiatori avevano segnalato nelle precedenti edizioni la Spiaggia di Chiaia di Luna sempre a Ponza e quella delle Dune di Sabaudia.

“Con la quarta edizione de “La più bella sei tu”, anche quest’anno i tanti voti arrivati dimostrato quanto la bellezza delle coste stia a cuore agli abitanti del Lazio – ha dichiarato Roberto Scacchi Presidente di Legambiente Lazio- Grazie alle votazioni sul web, vogliamo mostrare quest’anno la bellezza di una piccola e splendida spiaggia nascosta tra le pareti rocciose di Ponza, chiedendo all’amministrazione locale che un gioiello di tale portata sia curato e preservato al meglio, e a tutti i comuni della costa di attivare un impegno più forte per poter trovare nei prossimi anni nuove spiagge presenti in questa graduatoria, rendendole migliori sia in ecosostenibilità che in corretta fruizione, con in testa una nuova chiave ambientale di rilancio della Blu Economy del Lazio.

28 Marzo 2016 0

Sub infiocina a Ponza una donna in stato di gravidanza di Ferentino

Di admin

Ponza – Sarà denunciato per lesioni colpose il 47enne originario di Napoli che ieri pomeriggio ha ferito con un colpo di fiocina partito, a quanto pare, accidentalmente una 40enne di Ferentino in avanzato stato di gravidanza. Pare che i due facessero parte di una comitiva che ieri mattina è uscita in barca. L’incidente sarebbe avvenuto nel pomeriggio quando al sub, di ritorno da una battuta di pesca, è partito accidentalmente dal fucile un colpo di fiocina che si è conficcato nel fianco della donna. Immediati i soccorsi. La donna è stata trasportata prima a terra presso l’ambulatorio dell’isola, poi, in elicottero al San Camillo di Roma. Per fortuna nessuna conseguenza grave, la gravidanza non sarebbe a rischio. A concluse delle indagini dei carabinieri della compagnia di Formia, per l’uomo si prefigura la denuncia per lesioni colpose.

17 Novembre 2015 0

Nave in fiamme nel porto di Ponza ma è solo una esercitazione

Di redazione

Ponza – Nave in fiamme ma era una esercitazione. Questa mattina alle 10 è scattato l’allarme a bordo di una motobarca ormeggiata presso la banchina Punta Bianca del Porto di Ponza per un incendio scoppiato nella zona poppiera dell’unità che ha coinvolto un membro dell’equipaggio, rimasto gravemente ferito. Fortunatamente era solo un’esercitazione antincendio coordinata dall’Ufficio Circondariale Marittimo di Ponza, una attività che si svolge con cadenza periodica per mantenere alto il livello del personale preposto a fronteggiare questo tipo di emergenze. L’impegno delle varie forze chiamate ad operare in queste esercitazioni, è assolutamente indispensabile per migliorare le capacità di intervento nel caso di una reale situazione di emergenza ed assume particolare rilevanza in un porto come quello di Ponza che vede la presenza di unità da diporto, commerciali, da pesca e trasporto passeggeri.

Ricevuta la segnalazione, la sala operativa della Guardia Costiera ha attivato la macchina dei soccorsi. Sono giunti sul posto i militari dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Ponza, che insieme al personale della Polizia Locale hanno messo in sicurezza la zona bloccando il transito veicolare e pedonale. Immediatamente la M/V CP 857 ha mollato gli ormeggi, portandosi sottobordo dell’unità in fiamme procedendo allo spegnimento dell’incendio attraverso l’utilizzo dei dispositivi di bordo. Estinte le fiamme e messa in sicurezza l’unità, si è proceduto alle operazioni di recupero del ferito presente a bordo che aveva riportato gravi ustioni su tutto il corpo.

La Centrale Operativa del 118 ha inviato un’ambulanza del “Formia Soccorso” con il personale medico presente sull’isola. I sanitari hanno stabilizzato l’infortunato che è stato trasportato presso il locale poliambulatorio per le cure del caso. L’esercitazione in questione, il cui esito è stato ampiamente positivo, ha permesso di testare i tempi d’intervento, mettendo in luce la grande professionalità di tutto il personale intervenuto ed ha dimostrato che a Ponza, anche durante il periodo invernale, resta alta l’attenzione per fronteggiare eventuali situazioni di pericolo.

14 Luglio 2015 0

A Ponza i carabinieri rinvengono un’ancora di epoca romana

Di admin

Domenica 12 luglio a Cala Cecata sull’isola di Ponza i Carabinieri della Motovedetta d’Altura CC 701 hanno rivenuto insieme ad un subacuqeo civile ad una profondità di circa 35 un ceppo di ancora di piombo lungo quasi due metri. Il reperto è quasi sicuramente di epoca romana ed è in ottimo stato di conservazione e non è ancora stato recuperato in attesa delle direttive della Sovrintendenza dei Beni Archeologici.