Tag: escursionisti

22 Ottobre 2018 0

Escursionisti sorpresi dal temporale sui Monti Lepini, soccorsi dal Cnsas di Collepardo

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CARPINETO ROMANO – Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) del Lazio è intervenuto nella notte tra domenica e lunedì per recuperare due escursionisti romani di 60 anni che avevano perso l’orientamento sui Monti Lepini, nel territorio del comune di Carpineto Romano.

I due, dopo essersi resi conto di non riuscire più a tornare sui propri passi e messi in difficoltà da un violento temporale, hanno allertato i Carabinieri che – successivamente – hanno richiesto l’intervento del Soccorso Alpino.

Le squadre di terra del CNSAS provenienti dalle stazioni di Collepardo e Latina li hanno localizzati tramite le indicazioni date dagli stessi escursionisti che sono stati dunque raggiunti e riaccompagnati in località Pian della Faggeta dove avevano parcheggiato la propria auto. Sul posto, oltre ai tecnici del Soccorso Alpino, anche i militari dell’Arma dei Carabinieri e gli uomini della Protezione civile regionale.

29 Dicembre 2017 0

La neve abbonda a Campo Staffi di Filettino, paradiso per sciatori ed escursionisti

Di admin

FILETTINO – Cento centimetri di neve sono garanzia di spettacolo e divertimento. Campo Staffi a Filettino si presenta per Capodanno e l’Epifania in tutto il suo splendore invernale assicurando agli amanti della montagna, appassionati di sci, ciaspole, slittino o escursionismo, tutti gli ingredienti per una vacanza o fine settimana indimenticabile.

Gli impianti che quest’anno sono gestiti dal comune, sono tutti funzionanti, revisionati, ammodernati e potenziati. La stagione è partita il 26 dicembre quando lo spessore della neve lo ha permesso e i due nuovi mezzi battipista  sono entrati in funzione insieme al nuovo tapis rouland lungo 200 metri. In funzione anche lo snow park inaugurato lo scorso anno e migliorato quest’anno. in funzione anche l’impianto di illuminazione per permettere l’attività anche all’imbrunire mentre si stanno definendo le date per le “notturne” con le suggestive fiaccolate. Tutto a tariffe accessibili (giornaliero adulti a 20 euro nei festivi e 15 euro per i feriali). L’ampio spazio nei pressi delle attività di ristoro, permette di accogliere famiglie con bambini intrattenuti dalle numerose iniziative ludiche.

Il centro storico di Filettino, a circa un’ora e mezza da Roma, da Cassino, e 40 minuti da Frosinone, offre inoltre diverse soluzioni economiche per alloggiare e trascorrere anche pochi giorni in un luogo suggestivo ad appena 20 minuti dagli impianti (info 0775.581832).

Le strade per arrivarvi  sono costantemente pulite da mezzi spazzaneve e spargisale.

10 Ottobre 2017 0

Faccia a faccia con l’orso marsicano, escursionisti (ed orso) terrorizzati a Filettino

Di admin

FILETTINO – Faccia a faccia con un orso marsicano adulto. Per alcuni una grande occasione, ma per il gruppo di quattro escursionisti che domenica si sono avventurati nell’incantevole area di Serra Sant’Onofrio, a Filettino, proprio al confine tra Lazio e Abruzzo sui Monti Simbruini è stato un grande spavento. La presenza dell’animale che sembra aver trovato dimora sul versante laziale del Parco, ha spaventato i quattro appassionati di montagna che hanno chiamato il 112 per chiedere aiuto. Sul posto sono stati raggiunti dai militari della stazione di Filettino e dai carabinieri Forestali dello stesso comune per essere “Scortati” a valle. L’orso si è allontanato dagli escursionisti con la stessa velocità con cui sono scappati i quattro, difficile quindi dire chi fosse più spaventato.

Ermanno Amedei

28 Luglio 2017 0

Coppia di giovani escursionisti dispersi a Pescosolido, soccorsi dal CNSAS del Lazio

Di admin

PESCOSOLIDO – Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) del Lazio è intervenuto nel pomeriggio di ieri nei pressi di Pescosolido (Fr) per recuperare una coppia di escursionisti finiti in una zona impervia dopo aver smarrito il sentiero.

I due, un ragazzo di 30 anni residente a Roma e una ragazza di 26 anni residente ad Opi, erano partiti nella mattinata di ieri da Pescosolido con l’intenzione di percorrere il sentiero escursionistico Q8. Dopo alcune ore di cammino, non rendendosi immediatamente conto di aver sbagliato percorso, sono finiti in una zona impervia con salti di roccia di diversi metri.

I due, consapevoli di non poter proseguire autonomamente e non riuscendo a tornare indietro sui propri passi, hanno contattato il 112 fornendo delle informazioni sommarie sulla propria posizione.

Il 112 ha richiesto l’intervento del Soccorso Alpino e ha garantito, durante tutto l’intervento, il contatto telefonico d’emergenza tra i tecnici CNSAS e i due escursionisti.

Ad intervenire sul posto una squadra di tecnici del CNSAS della stazione di Cassino che dopo alcune ore di ricerca li ha raggiunti nel Vallone Lacerno, un canyon molto conosciuto dagli escursionisti della zona. I due sono stati quindi imbracati dai tecnici del CNSAS, recuperati con tecniche specifiche del Soccorso Alpino e ricondotti a piedi alle loro auto.

27 Novembre 2016 0

Escursionisti si perdono sul monte Gennaro (Roma), ricerche durate tutta la notte

Di redazionecassino1

Roma – Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) è intervenuto la scorsa notte sui monti Lucretili, in provincia di Roma, per ricercare una coppia di escursionisti dispersi. I due, un uomo ed una donna originari di Roma di 40 e 50 anni, si erano recati nella giornata di ieri nei pressi del Monte Gennaro per un’escursione. L’allarme è stato lanciato dalla sorella di uno dei due dispersi che, non vedendoli rientrare a casa per cena e non riuscendo a raggiungerli telefonicamente, ha contattato il 112. Il CNSAS, allertato dagli stessi Carabinieri, è giunto alle ore 23 circa in località Prato Favale, abituale punto di inizio di diversi itinerari escursionistici, ritrovando posteggiata la macchina della coppia. Le ricerche in diverse località dei monti Lucretili sono durate tutta la notte, ad intervenire tre squadre di terra del CNSAS, i Vigili del Fuoco ed i militari dell’Arma dei Carabinieri. I due dispersi, orientandosi a vista con le prime luci del mattino, hanno raggiunto autonomamente il comune di Marcellina chiedendo ad un abitante un passaggio in auto per ritornare a Prato Favale. La coppia, nonostante la notte passata all’addiaccio, è risultata essere in buone condizioni.

24 Ottobre 2016 0

Collepardo, tre escursionisti si perdono sul sentiero. Lungo intervento di recupero del Soccorso Alpino

Di admin

Collepardo – È durato circa 8 ore l’intervento dei tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) per il recupero di tre escursionisti che nella giornata di sabato hanno perso l’orientamento nei pressi di Collepardo.

I tre, una donna e due uomini, tutti originari di Roma, erano partiti in mattinata dalla Certosa di Trisulti per raggiungere la vetta del monte Rotonaria.

Sulla via del ritorno, nel primo pomeriggio, i tre escursionisti hanno perso il sentiero finendo nel greto di un torrente alluvionale ripido. La stanchezza e il terreno impervio li hanno costretti a chiedere aiuto ai Carabinieri e al CNSAS.

Le operazioni di soccorso si sono prolungate a causa delle coordinate errate fornite inizialmente da uno dei tre tramite SMS.

Alle ore 24 circa sono stati individuati e riaccompagnati alle loro macchine. Stanchi ma illesi, dopo che un medico del CNSAS ha verificato le loro condizioni di salute, hanno fatto ritorno autonomamente a casa.

Sul posto oltre ai tecnici del Soccorso Alpino presenti anche i militari dell’Arma dei Carabinieri.

24 Luglio 2016 0

Due giovani escursionisti salvati dai carabinieri e dalla protezione civile. Tanta paura in montagna a Sant’Onofrio

Di redazione

Tanta paura per due giovani escursionisti che si erano persi in montagna a Filettino in località Sant’Onofrio. I due ragazzi, rispettivamente di Anagni e Nettuno, stavano percorrendo un sentiero di montagna che da Filettino conduce a Sant’Onofrio, quando improvvisamente si sarebbero persi, non riuscendo più a orientarsi.  I ragazzi hanno vissuto attimi di comprensibile panico e terrore ma fortunatamente la loro avventura si è conclusa positivamente grazie al provvidenziale intervento delle squadre di protezione civile e dei carabinieri della locale stazione. Stando ad alcune indiscrezioni, con un intervento condotto in maniera magistrale dai volontari e dai militi, è stato possibile riuscire ad raggiungere gli escursionisti e a portarli in salvo. Una gita che sicuramente i due ragazzi non dimenticheranno facilmente. Foto d’archivio