Tag: fermati

8 Novembre 2018 0

Controlli antidroga a Frosinone, fermati due stranieri: un denunciato e un segnalato

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – Intensificati i servizi antidroga nel capoluogo: gli agenti delle Volanti  e una squadra del Reparto Cinofili di Napoli hanno perlustrato le ormai note piazze dello spaccio per contrastare “domanda” ed “offerta”.

In particolare, nei pressi di piazza Sandro Pertini, stazione dei pullman di linea, sono stati identificati alcuni giovani.

Nella circostanza, il fiuto del “poliziotto” a 4 zampe Pocho ha fiutato sostanza stupefacente  in possesso di un 20enne gambiano; come accertato presso i laboratori di Polizia Scientifica è marijuana per un quantitativo di 52 grammi.

Per il giovane è scattata la denuncia.

Un 23enne marocchino è stato invece segnalato al Prefetto in quanto assuntore, era in possesso di  0.88 grammi di stupefacente.

10 Settembre 2018 0

Maestro della truffa con “allievo” fermati e denunciati a Cassino, raggiravano cassiere ai bar

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Due truffatori di professione in “servizio” a Cassino sono stati individuati e fermati dai carabinieri. La denuncia aggravata in concorso per truffa è scattata per un 53enne già censito per reati specifici ed un 21enne incensurato, entrambi residenti a Napoli.

I due sono stati intercettati daglòi uomini del capitano Ivan Mastromanno mentre si aggiravano con atteggiamento sospetto nei pressi di attività commerciali della città martire, non dando alcuna valida giustificazione circa la loro presenza in loco e fornendo dichiarazioni contrastanti sui motivi che li avevano portati in quel centro. Per tale motivo i due sono stati sottoposti a perquisizione personale, a seguito della quale il 53enne è stato trovato in possesso della somma contante di euro 470 in banconote di vario taglio.

Anche in merito alla consistente somma di denaro in possesso, a fronte della sua condizione di disoccupato, l’uomo non ha fornito giustificazioni plausibili, ammettendo, ormai posto davanti all’evidenza, che una parte della somma in denaro era di illecita provenienza. In particolare ha confessato di non essere nuovo alla consumazione di truffe, in particolare quelle in danno di attività commerciali, inducendo in errore per lo più giovanissimi cassieri, percependo da questi, indotti in errore con abilità, un resto non dovuto nell’ordine di 40/45 euro dopo aver effettuato una piccola consumazione. Nella circostanza ha confessato di aver consumato una truffa dello stesso tipo circa un’ora prima, in danno di un bar del posto e da tale illecita attività aveva ricavato la somma di euro 40, dichiarandosi intenzionato a restituirla alla cassiera truffata con tanto di scuse.

Individuato il bar ove era stata consumata la truffa e rintracciata la vittima, la stessa ha confermato quanto confessato dal truffatore ed in particolare del raggiro posto in essere all’atto del pagamento, allorquando il più anziano dei due le aveva contestualmente richiesto di cambiare una banconota da 100 euro e di necessitare di banconote da vario taglio, portando così in confusione la giovane barista. Tale operazione, aveva lasciato perplessa la ragazza la quale, unitamente ai militari operanti, effettuava un riscontro sul denaro in cassa, accertando l’effettivo ammanco di 40 euro del quale non si era resa conto.

L’accaduto è stato ripreso dal sistema di videosorveglianza installato all’interno dell’attività commerciale, documentando dettagliatamente tutte le fasi dell’evento criminoso e facendo emergere il pieno coinvolgimento nella commissione del  reato del giovane accompagnatore.

Dopo aver formalizzato atto di denuncia – querela contro i predetti, è stata restituita all’avente diritto la somma fraudolentemente sottratta ed i due truffatori, ricorrendone i presupposti di legge, venivano proposti per l’allontanamento con Foglio di Via Obbligatorio, per un periodo di anni 3, dal comune di Cassino.

21 Ottobre 2017 Off

Controlli nel cassinate: giovani fermati fra droga e alcool

Di felice pensabene

La serata dello scorso venerdì ha visto gli agenti della Polizia di Stato impegnanti nei controlli sul territorio di Cassino, interessati gli esercizi commerciali, i pub e la stazione ferroviaria dove, fra l’altro, i militari hanno rinvenuto alcuni grammi di sostanza stupefacente, abbandonata alla vista degli stessi. Particolare attenzione è stata dedicata alle aree del centro cittadino, dove è più alta la frequentazione da parte dei giovani, più sensibili al consumo di alcool e stupefacenti nel pieno della movida cassinate.

Ed è stata proprio una giovane cassinate ad essere fermata dal personale del Commissariato di Cassino, in collaborazione con le unità antidroga della Squadra Cinofili di Nettuno, sorpresa alla guida della propria auto con 10 grammi di hashish celati nel reggiseno.

La donna, 25enne, è stata segnalata alla Prefettura di Frosinone per detenzione ad uso personale di sostanza stupefacente con contestuale ritiro della patente di guida.

Gli stessi agenti hanno poi denunciato in stato di libertà un cittadino senegalese, poiché trovato in possesso di 10 grammi di marijuana, già divisa in bustine pronte per essere spacciate e un bilancino di precisione. Il tutto è avvenuto a San Giorgio a Liri all’interno di una cooperativa per l’accoglienza dei rifugiati.

Un altro giovane, questa volta di Galluccio, è stato infine denunciato in stato di liberta per guida in stato di ebbrezza, in quanto sorpreso alla guida della propria autovettura con un tasso alcolemico di 1,30g/l,  quindi oltre il doppio del limite consentito.

Giulia Guerra

13 Settembre 2017 0

In viaggio con mezzo chilo di hashish, tre giovani fermati a Ceprano

Di Ermanno Amedei

CEPRANO – Circa mezzo chilo di hashish sono stati sequestrati ieri dai carabinieri di Ceprano nel corso di un controllo stradale nei pressi del casello A1.

Gli uomini coordinati dal Luogotenente Falena hanno dimostrato grande fiuto investigativo nel fermare una vettura su cui viaggiavano tre giovani, due ragazzi e una donna, tutti originari di Piglio.

Nel corso del controllo alla Ford Fiesta sono stati trovati i panetti della droga e, oltre al sequestro, è scattato anche il fermo dei tre in attesa di stabilire le posizioni di ciascuno.

I carabinieri di Ceprano si confermano attenti controllori del territorio. Ermanno Amedei

19 Maggio 2017 0

Fermati con 4 chili di hashish, arrestati tre stranieri

Di Ermanno Amedei

Latina – Quattro chili di hashish e tre arresti è il bilancio di una operazione antidroga svolta dalla polizia di Latina. Due cittadini marocchini e una cittadina albanese, tutti regolarmente in Italia e con un lavoro, sono stati arrestati questa mattina dagli agenti della questura perché trovati in possesso di un ingente quantitativo di droga. Un primo ritrovamento di hashish, i poliziotti lo hanno fatto nella Toyota Ajgo fermata nella zona delle autolinee. La Volante era ferma per controlli ai ragazzi che salivano e scendevano dai pullman quando gli agenti hanno notato la vettura che, alla vista dei colori d’istituto della polizia, ha cambiato direzione di marcia. Raggiunta e fermata, a bordo c’erano i due uomini marocchini, uno pizzaiolo e l’altro muratore. Senza precedenti e in regola con i permessi di soggiorno, gli agenti si sono comunque insospettiti per la presenza di una borsa, all’interno della quale hanno trovato 23 panetti di hashish per un peso complessivo di 1,5 chili. La perquisizione si è estesa anche ai domicili dei due e, in una circostanza, nella casa abitata anche da una cittadina albanese, i poliziotti hanno trovato nascosti nel guardaroba della donna altri 45 panetti della stessa droga per un peso di 2,5 chili. Tutto lo stupefacente è stato sequestrato e i tre sono stati arrestati.

28 Marzo 2017 0

Omicidio di Alatri, fermati e salvati dalla rabbia della gente

Di Ermanno Amedei

Alatri – Erano già a Roma, lontani da Alatri, probabilmente per non imbattersi nella furia della gente. M. C. e P. P., sono stati fermati perchè indiziati per l’omicidio di Emanuele.

Il clima ad Alatri, in questi giorni, è stato avvelenato dal timore che gli autori dell’omicidio potessero farla franca. Si sono vissuti momenti di tensione in centro, alimentati da post sui social, in particolare attorno ai personaggi che si ritenessero coinvolti nel pestaggio.

Quanto accaduto questa notte nella Capitale, quando i due sono stati fermati dai carabinieri di Alatri, sarà illustrato nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle 11 di oggi presso il comando provinciale di Frosinone. Sarà quella l’occasione per avere qualche informazione certa su una indagine che è stata blindata fin dall’inizio e che nulla ha fatto trapelare.

Ermanno Amedei

1 Marzo 2017 0

San Vittore – Fermati con passamontagna e arnesi da scasso, denunciati 4 giovani

Di Antonio Nardelli

San Vittore del Lazio – I carabinieri della Stazione di Cervaro, hanno denunciato 4 giovani, già censiti per reati contro la persona e il patrimonio, per i reati di possesso ingiustificato di chiavi o grimaldelli, poiché controllati mentre si aggiravano con atteggiamento sospetto, a bordo di una Lancia Lybra nei pressi di abitazioni isolate.

La successiva perquisizione permetteva di rinvenire, occultato all’interno dell’autoveicolo, due giraviti di grosse dimensioni, un passamontagna, due paia di calze, una chiave inglese di grosse dimensioni ed un paio di guanti; il tutto sottoposto a sequestro poiché, gli stessi, non erano in grado di fornire alcuna plausibile spiegazione circa il loro possesso.

Inoltre, il conducente dell’autovettura veniva deferito anche per guida senza patente, mentre l’autovettura veniva sottoposta a sequestro amministrativo in quanto sprovvista di assicurazione obbligatoria.

Ricorrendo i presupposti di legge, i sopracitati, sono stati altresì proposti per l’irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio.

22 Luglio 2010 0

Camorristi in Ferrari, fermati ed arrestati due “casalesi” in pieno centro

Di Comunicato Stampa

Da alcuni giorni i finanzieri della compagnia di Cassino li seguivano con discrezione. Il bolide su cui viaggiavano non poteva passare inossservato: uno degli ultimmissimi modelli di Ferrari usciti dalla casa di Maranello. Due uomini campani davano sfoggio della loro “rombante” presenza in città in maniera tutt’altro che discreta fino a quando, quiesta notte, i Finanzieri comandati dal capitano Vincenzo Ciccarelli e coordinati dal colonnello Giancostabile Salato, hanno proceduto ad un controllo. “Tutte le auto di grossa cilindrata ed in particolare quelle molto costose sono oggetto di controlli sistematici da parte dei finanzieri”, lo ha dichiarato il colonnello Giancostabile Salato. I suoi uomini in questo, così come in tutte le funzioni della guiardia di finanza, sono particolarmente solerti e, questo caso, ne è la riprova dato che i due “ferraristi”, entrambi casertani, sono risultati essere oggetto di una segnalazione dal Gico di Roma. Di lì a poco, infatti, i finanzieri su ordine del avrebbe dalla Dda di Napoli, avrebbero fatto scattare una maxi operazione anticamorra che avrebbe portato all’arresto di sei personaggi ritenuti i manager del clan dei Casalesi, tra cui proprio i due fermati a Cassino. Per cui i due indagati sono stati consegnati agli uomini del Gico di Roma mentre la Ferrari è stata posta sotto sequestro così come altri beni mobili ed immobili sequestrati nel centro Italia per un valore di oltre 100 milioni di euro. Ermanno Amedei ermadei@libero.it

1 Luglio 2010 0

Lotta alla pesca di frodo, tre pugliesi fermati con oltre 300 chili di molluschi

Di Comunicato Stampa

Nel corso della stagione estiva aumentano sempre piu i casi di pesca di frodo. Gruppi di “pescatori improvvisati” e organizzati si spostano a largo delle coste vastesi provenienti dalla puglia per poter raccimolare quanti più molluschi, crostacei e pesci in quantita molto al di sopra del consentito per poi rivenderli “a nero”. I carabinieri di Vasto hanno alle dipendenze una motovedetta che pattuglia costantemente le coste vastesi. Il giorno 30 giugno 2010 il personale dipendente della motovedetta dei carabinieri, coordinati dal tenente Emanuela Cervellera, ha fermato a largo della costa vastese tre soggetti provenienti dal barese ( L.F. di trani del 58 disoccupato, S.P. di bisceglie del 68 disoccupato, S.L. di bari del 60 disoccupato). I soggetti a bordo della loro imbarcazione avevano 250 kg di ricci di mare e 70 kg di cozze. I soggetti hanno naturalmente perso il loro bottino prontamente ributtatto in mare dai militari operanti e sono stati contravvenzionati per complessivi euro 6.000.

26 Maggio 2010 0

Ladri d’appartamento, fermati due kossovari

Di Comunicato Stampa

Gli uomini del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Giulianova, agli ordini del Luogotenente Antonio Longo, nella mattinata di oggi hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto, due cittadini kosovari, residenti in Italia. Si tratta di V.S. e H.N., rispettivamente di 38 e 31 anni. Le indagini dei militari hanno consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza dei due in merito ai furti perpetrati pochi giorni fa all’interno delle abitazioni di due imprenditori di Giulianova. Condotte con il massimo impulso e con grande professionalità, hanno consentito anche il rinvenimento parte della refurtiva asportata. Domani l’Autorità Giudiziaria deciderà se convalidare il fermo operato dai militari.