Tag: giocattoli

14 Febbraio 2018 0

Giocattoli e articoli carnevaleschi cinesi irregolari a Piedimonte: sequestrate 900 confezioni

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

PIEDIMONTE SAN GERMANO – I festeggiamenti del Carnevale sono ufficialmente conclusi ma non desiste l’impegno dei Carabinieri del N.A.S. di Latina, comandati dal capitano Egidio Felice, a tutela della sicurezza e della salute dei consumatori . Proprio per questo nella giornata di “Martedi Grasso” , a Piedimonte San Germano (FR), al termine di accurato controllo ispettivo presso una rivendita di casalinghi, abbigliamento e merci varie di origine cinese, i militari del N.A.S. hanno sottoposto a sequestro oltre 900 confezioni di giocattoli e articoli carnevaleschi (parrucche, coroncine, collane , mascherine, occhiali giocattolo, trombette ed altri gadget per feste di bambini) poste in vendita con etichette prive delle indicazioni obbligatorie in lingua italiana relative alla sicurezza ed alle modalità d’uso. La merce sequestrata ha un valore complessivo di circa 4000 Euro ed il titolare dell’attività sarà sanzionato con oltre 3000 euro di contravvenzione. Nei giorni scorsi, nell’ambito dei medesimi controlli svolti nelle rivendite di articoli carnevaleschi e giocattoli poste sul territorio delle provincie di Latina e Frosinone, i Carabinieri del N.A.S. di Latina hanno sottoposto a sequestro complessivamente 2100 articoli carnevaleschi e giocattoli, per un valore totale di oltre 10.000 euro, tutti potenzialmente pericolosi se affidati alle mani inesperte dei bambini. I responsabili delle rivendite saranno perciò sanzionati con violazioni che superano nel complesso i 16.000 euro.

1 Luglio 2017 0

Tenta rapina in negozio di giocattoli a Cassino, arrestata 38enne lituana

Di Ermanno Amedei

Cassino – Nella tarda mattinata di ieri, la Squadra Volante del Commissariato di Cassino interviene presso un’attività commerciale della città per segnalazione di tentata rapina ad opera di tre persone.

Giunti immediatamente sul posto, gli agenti riescono a fermare una donna mentre le atre 2 persone si erano già allontanate.

Gli agenti accertano che, poco prima, due uomini e una donna si erano introdotti nel negozio di giocattoli fingendosi interessati all’acquisto di alcuni articoli esposti sugli scaffali, nella circostanza la donna cercava di distrarre il titolare mentre i due uomini si dirigevano verso la cassa tentando di forzarla.

Il titolare si avvedeva della manovra e si dirigeva verso la cassa cercando di fermarli; ne scaturiva una colluttazione ma i due uomini riuscivano a fuggire prima dell’arrivo della Polizia.

Sono in corso indagini per risalire all’identità dei due fuggitivi, mentre la donna, una 38enne lituana, è stata tratta in arresto per tentata rapina in concorso.

22 Giugno 2017 0

Sora: Direttrice di un’attività commerciale denunciata dalla Polizia di Stato per frode nell’esercizio del commercio

Di Comunicato Stampa

Un appartenente alla Polizia di Stato, in compagnia del proprio figlio minore, si è recato presso un negozio del sorano e ha deciso di acquistare un giocattolo, riposto sullo scaffale, al prezzo esposto di euro 19.90. Una volta raggiunta la cassa, dopo la lettura ottica del seriale, al cliente viene chiesto però di corrispondere invece la somma di euro 34,90. Il poliziotto ha contestato subito l’importo, ma è stato accusato, da un’indispettita Direttrice dell’esercizio commerciale, di non aver saputo rilevare correttamente l’effettivo prezzo. In seguito alle indagini tempestive della Squadra Volante della Questura di Frosinone, la Direttrice è stata deferita alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di frode nell’esercizio del commercio.

5 Marzo 2010 0

Maxi sequestro di giocattoli cinesi illegali

Di Comunicato Stampa

I militari della Stazione Carabinieri di Isernia hanno proceduto alla denuncia in stato di libertà di una cittadina extracomunitaria di origine cinese per i reati di “Contraffazione, alterazione o uso di segni distintivi di opere dell’ingegno o di prodotti industriali” e “Introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi”. La donna, regolarmente residente in Italia e provvista di licenza di venditore ambulante rilasciata dal Comune di Isernia, deteneva nel proprio appartamento un ingente quantitativo di prodotti, di varia tipologia e natura, non conformi ai requisiti essenziali per la commercializzazione e l’utilizzo nell’Unione Europea, privi della marcatura “ CE “. Il logo “ CE “ presente su alcuni dei prodotti rinvenuti genera invece un volontario equivoco con l’abbreviazione delle parole “China Export”, che non rappresentano pertanto l’indicazione delle garanzie di conformità e qualità richieste. Insieme alla marcatura, tra le altre indicazioni che dovrebbero essere apposte direttamente sulla confezione (e non mediante “adesivo” come invece riscontrato su alcuni dei prodotti in argomento): nome e indirizzo del fabbricante o suo mandatario stabilito nella Comunità, descrizione del materiale, riferimento alle specifiche per le quali è dichiarata la conformità, anno in cui è stata apposta la marcatura CE. Il materiale, sottoposto a sequestro, ha un valore commerciale di circa 20.000 euro e comprende ad esempio telecomandi, torce elettriche, luci di Natale, bilance elettroniche, sfigmomanometri (misuratori per la pressione sanguigna), orologi, asciugacapelli, pistole giocattolo, radio, materiale di ferramenta, saldatori a stagno, peluche, ventilatori, lampadine elettriche, automobili radiocomandate e altri giocattoli. Tutti i prodotti elencati, non rispondendo ai requisiti richiesti dalle norme comunitarie, sono potenzialmente pericolosi per la salute. I reati contestati prevedono, ciascuno, pene fino a tre anni di reclusione e multe di alcune migliaia di euro. L’intera operazione ha preso le mosse da una informazione assunta da uno dei “Carabinieri di Quartiere” dipendenti dalla Compagnia di Isernia.

4 Marzo 2010 0

Maxi sequestro di giocattoli e cosmetici cinesi

Di Comunicato Stampa

Maxi operazione della Tenenza della Guardia di Finanza di Fiuggi , nei confronti dei prodotti con marchio “China Export” immessi illegalmente in commercio, ossia non conformi alle normative ed agli standard di sicurezza europei. Nei giorni scorsi, a seguito di un’attività info-investigativa finalizzata al controllo capillare del territorio e della propria realtà economica, sono stati sequestrati un migliaio di prodotti tra giocattoli e cosmetici importati illegalmente dalla Cina. Tutti i prodotti sono risultati privi di libretti illustrativi ed indicazioni in lingua italiana, in violazione delle norme sul commercio. Inoltre è da accertare la composizione chimica dei prodotti in quanto eludendo gli standard europei e di conseguenza anche quelli nazionali, potrebbero contenere sostanze nocive al corpo umano. I controlli sono stati effettuati in vari esercizi commerciali che espongono prodotti provenienti dalla Cina, e nell’ambito di essi sono state rilevate le irregolarità. Contestate inoltre diverse irregolarità fiscali circa la mancata emissioni di scontrini fiscali. L’uso di prodotti non conformi alla direttive C E soprattutto quando questi vengono utilizzati da minori o per la cura della persona può causare danni alla salute per questo il Comando Provinciale di Frosinone ha intensificato i controlli nei confronti degli esercizi commerciali che vendono tali prodotti.

21 Aprile 2009 0

Giocattoli per i bambini dell’Abruzzo

Di Comunicato Stampa

La ludoteca “La Fabbrica Dei Sogni” sta effettuando una raccolta di giochi nuovi e usati, purché completi e in buone condizioni e di materiale didattico, soprattutto colori, carta, libri, da donare ai bambini dell’Abruzzo. Nella speranza di poter contribuire a far tornare il sorriso sul viso delle vittime più fragili di questa catastrofe, “La Fabbrica Dei Sogni” si adopererà affinché i materiali raccolti siano consegnati ai bambini e alle associazioni che si trovano all’interno delle tendopoli attraverso la collaborazione con la Protezione Civile. Chiunque voglia aiutarci può consegnare il materiale direttamente in ludoteca dove provvederemo ad inventariare e imballare il tutto. “La Fabbrica Dei Sogni” ringrazia quanti vorranno aiutarci in questo piccolo gesto di solidarietà. Per ulteriori informazioni potete contattare i seguenti numeri telefonici o venire direttamente presso la nostra sede in Via Rapido 11 Cassino. Stefania Murgia 3402265908, Lorenza Leonardi 3204562562, Roberto Tomassi 3929961332, La Fabbrica Dei Sogni 0776278139