Tag: prefettura

8 Marzo 2019 0

Con l’hashish a 14 anni, lo studente di Pontecorvo è stato segnalato alla prefettura

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

PONTECORVO – Aveva nel suo giubbotto da ragazzino, appena 14 anni, alcune dosi di hashish.

A scoprirlo sono stati i Carabinieri della locale Stazione, coadiuvati da un’unità cinofila dei Carabinieri di Santa Maria Galeria, nell’ambito dei quotidiani servizi antidroga in prossimità degli istituti scolastici.

I militari hanno effettuato dei controlli all’interno dell’Istituto Tecnico e dell’Istituto d’Istruzione Superiore di Pontecorvo, su via XXIV Maggio, rinvenendo all’interno di un giubbotto di uno degli studenti dell’istituto tecnico, 3 grammi di hashish racchiusa in un involucro.

Fondamentale è stata la presenza del cane che in poco tempo, all’interno di una delle classi oggetto del controllo ha rinvenuto lo stupefacente.

Il minore di 14 anni, accompagnato in caserma alla presenza dei genitori, è stato segnalato al Prefetto di Frosinone per uso di stupefacente.

Sempre a Pontecorvo, gli stessi Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà un 17enne di Cassino, incensurato, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari impegnati in un servizio antidroga, hanno proceduto al controllo del 17enne, in compagnia di un altro soggetto, trovandolo in possesso di due pezzi di hashish del peso di circa 18 grammi, che aveva nascosto all’interno degli slip. Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro.

12 Novembre 2018 0

Antiracket e Usura, seminario in Prefettura con il Commissario nazionale Domenico Cuttaia

Di admin

FROSINONE – “Si è tenuto nei giorni scorsi, su iniziativa del Prefetto di Frosinone, Ignazio Portelli, in Prefettura il seminario su antiracket e usura”.

Lo si legge in una nota di Confcommercio Lazio Sud.

“I lavori, ai quali hanno partecipato i rappresentanti delle Associazioni di categoria  e antiusura della provincia, sono stati conclusi dal Commissario nazionale antiracket e usura Domenico Cuttaia.

Bruno Vacca, Presidente dell’Associazione Terra di Lavoro per la Legalità (Associazione Aderente a Confcommercio Lazio Sud), ha portato i saluti del Presidente di Confcommercio Lazio Sud Giovanni Acampora ed è poi  intervenuto parlando dell’attività svolta dalla sua Associazione dal 2011 (102 casi presi in carico di cui 20 riguardanti vittime di usura ed estorsione) e del progetto “Rete Solidale – sportello Amico” avviato a Cassino insieme a Confcommercio Lazio Sud.

Inoltre, Vacca, ha posto l’accento su alcune criticità presenti, a suo avviso, nell’azione di sostegno a favore delle vittime o potenziali vittime di usura e in particolare: l’insufficiente coordinamento nella Provincia di Frosinone, tra le Associazioni, le Istituzioni e le Forze di Polizia per una maggiore efficacia nel sostegno alle imprese e famiglie sovranidebitate e usurate o a rischio usura; la scarsa e lenta risposta ai problemi del quotidiano sostentamento alle vittime di usura e racket (vitto, alloggio, etc.)”.

13 Ottobre 2018 0

Controlli antidroga ad Alatri, due giovani segnalati alla Prefettura

Di admin

ALATRI – I carabinieri della compagnia di Alatri hanno segnalato due persone, un 32enne di Fontana Liri ed un minore, alla Prefettura di Frosinone, per Detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale non terapeutico.

I due a seguito di un controllo e successiva perquisizione persona e veicolare sono stati trovati in possesso rispettivamente il primo di un involucro contenente sostanza stupefacente del tipo “hashish” (del peso complessivo di grammi 25 circa) il secondo di uno “spinello” contenente sostanza stupefacente del tipo “hashish”, il tutto contestualmente sottoposto a  sequestro.

7 Settembre 2018 0

Unione Antica Terra di Lavoro, carabinieri e prefettura sospendono il presidente Salvati

Di admin

FROSINONE – Ieri pomeriggio, a San Giovanni Incarico,  i carabinieri del comando Provinciale Di Frosinone hanno notificato il decreto di sospensione dalla carica di presidente dell’Unione “Antica Terra di Lavoro” al Dr. Antonio Salvati. Tale provvedimento, emesso dalla Prefettura di Frosinone, adottato nelle more della definizione del procedimento di rimozione, scaturisce dalla mancanza di requisiti per la permanenza in carica (essendo lo stesso ex rappresentante di un Ente locale non facente parte all’Unione) nonché dall’indisponibilità, da parte del Presidente ad ottemperare all’obbligo di convocazione del Consiglio dell’Unione per l’elezione del nuovo presidente.

12 Luglio 2018 0

Impianti pubblicitari abusivi, la Prefettura costituisce una task force

Di admin

FROSINONE – “Si è tenuta oggi, presso l’UTG di Frosinone, una riunione sul fenomeno dilagante degli impianti pubblicitari abusivi, riunione nell’ambito della quale, il Prefetto Emilia Zarrilli, ha portato all’esame delle Forze di Polizia presenti e degli Enti interessati,  le possibili misure da intraprendere in materia di prevenzione e contrasto a tale fenomeno”.

Lo si legge in una nota della Prefettura di Frosinone.

“L’incontro è stato un’utile occasione per esaminare la questione nei suoi molteplici aspetti, con lo scopo di focalizzare le criticità ed individuare iniziative volte a favorirne il superamento.

La dottoressa Zarrilli ha sottolineato, altresì, l’importanza delle azioni di prevenzione e contrasto ai fenomeni in questione, operate dalle Forze dell’ Ordine, dai corpi di Polizia Locale e dagli altri Enti preposti.

In sede di riunione, si è deciso di costituire una Task Force al fine di prevenire e contrastare il fenomeno dell’abusivismo pubblicitario su tutte le strade della Provincia,  attraverso il più ampio coinvolgimento delle Forze dell’ Ordine, con particolare riguardo al ruolo e alle competenze specifiche dei diversi corpi.

Per sollecitare l’implementazione di un più efficace dispiegamento delle strategie di contrasto, sarà predisposta apposita circolare, che verrà trasmessa a tutti gli Enti interessati e ai Sindaci del territorio, affinché vengano effettuati costantemente servizi sempre più mirati e diretti ad un’azione di vigilanza e controllo”.

31 Maggio 2018 0

Festa del 2 Giugno, a Frosinone 22 onorificenze “schierate” in Prefettura

Di admin

FROSINONE – “Sabato 2 Giugno p.v., alle ore 10.00, si svolgerà, in questa Piazza della Libertà, la manifestazione celebrativa del 72° Anniversario della proclamazione della Repubblica Italiana”.

Lo si legge in una nota della Prefettura di Frosinone.

“In particolare è previsto lo schieramento del Reparto di Formazione a cura del Comando Presidio Militare 72° Stormo, alla presenza delle massime Autorità religiose, civili e militari della provincia, per la resa degli onori a S.E. il Prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli.

Seguirà la deposizione di una corona di alloro al Monumento dedicato a Nicola Ricciotti e la lettura del tradizionale messaggio del Capo dello Stato.

La cerimonia proseguirà sul Terrazzo Belvedere di questo Palazzo del Governo con la consegna da parte del Prefetto di 22 onorificenze al Merito della Repubblica Italiana, conferite dal Presidente della Repubblica a nostri concittadini distintisi in modo significativo per il loro impegno professionale e sociale e resisi particolarmente benemeriti nei confronti della Repubblica.

Da ultimo avrà luogo la concessione di 5 Medaglie d’Onore conferite alla memoria di cittadini della nostra Provincia “deportati ed internati nei lager nazisti””.

Di seguito i destinatari delle 22 onorificenze:

CAVALIERE – ABATECOLA QUIRINO – PICO CAVALIERE – CONTENTE ANTONIO IN SERVIZIO C/O GRUPPO CC. FRASCATI CAVALIERE – CORVINO CARLO – PIEDIMONTE S.GERMANO CAVALIERE – D’AMICO GUIDO – CASSINO CAVALIERE – DE LELLIS DANIELE – PASTENA CAVALIERE – DEL BROCCO GIOVANNI BATTISTA – CECCANO CAVALIERE – FALENA BRUNO – CEPRANO CAVALIERE – FASOLINO GIUSEPPE – FROSINONE CAVALIERE – FIORINI FABIO – ALATRI CAVALIERE – GIOIA FABRIZIO – CASSINO CAVALIERE – IAFRATE LIANA – ARPINO CAVALIERE – LOLLI MASSIMO – PATRICA CAVALIERE – MINGARELLI ANTONIO – CECCANO CAVALIERE – MONTONI GIULIO – TORRICE CAVALIERE – PETRILLI EMILIO – ROCCASECCA CAVALIERE – QUARESIMA MARIO – RIPI CAVALIERE – ROMANO GIAMPIERO – PONTECORVO CAVALIERE – SANTANGELI PASQUALE – PATRICA CAVALIERE – SAVA’ MARGHERITA – FROSINONE UFFICIALE – CUPINI GIANLUCA – FROSINONE UFFICIALE – VACCA GUIDO – CASSINO COMMENDATORE – MANDARELLI MARIO – FROSINONE

ELENCO INSIGNITI MEDAGLIE D’ONORE BROCCOLI RAFFAELE – S.AMBROGIO SUL GARIGLIANO FARGNOLI PIETRO – FROSINONE FRANCONE ANTONIO – FROSINONE MAZZOCCHI FERRUCCIO – CECCANO RICCARDI ANGELO – S.AMBROGIO SUL GARIGLIANO

26 Febbraio 2018 0

Grande freddo, prefettura di Frosinone: riaperta circolazione ai mezzi pesanti, ma allerta resta alta

Di admin

FROSINONE – “In relazione al persistere delle condizioni atmosferiche avverse ed allo scopo di fare il punto della situazione nel territorio provinciale, si è riunito presso la Prefettura di Frosinone il Centro Coordinamento Soccorsi presieduto dal Prefetto e al quale hanno partecipato i responsabili delle Forze dell’Ordine, dell’Aeronautica Militare, dei Vigili del Fuoco, della Protezione Civile, della Provincia e del Comune di Frosinone, dell’Astral, dell’Enel, del 118-Ares”.

Lo si legge in una nota della Prefettura di Frosinone.

“Nell’occasione sono state affrontate le criticità emerse ed impartite le direttive per la risoluzione delle problematiche evidenziatesi ed è stata  disposta la riapertura sull’intero sistema viario provinciale alla circolazione dei veicoli aventi portata pari o superiore a 7.5 t sull’intera viabilità del territorio provinciale.

Inoltre, in previsione dell’ulteriore diminuzione delle temperature che potrebbe causare la formazione di ghiaccio sulle strade, con evidenti disagi alla circolazione dei mezzi e delle persone, il Prefetto di  Frosinone invita tutta la cittadinanza a limitare gli spostamenti soltanto a quelli necessari.

Gli automezzi potranno circolare solo se muniti delle necessarie attrezzature da neve (catene, gomme invernali ed altri mezzi antisdrucciolevoli omologati) ed, in proposito, si sottolinea che sono stati rafforzati i controlli di Polizia e le violazioni saranno severamente punite .

Si informa, infine, che continuano senza interruzione gli interventi di pulizia e salatura delle strade  e si confida nella collaborazione e comprensione da parte di tutta la cittadinanza”.

6 Dicembre 2017 0

In Prefettura un convegno per il 91esimo anniversario di “Frosinone capoluogo”

Di redazionecassino1

Frosinone – La Sala Purificato del Palazzo della Prefettura di Frosinone ha ospitato, stamani, il convegno “VI dicembre 1926. Frosinone capoluogo della nuova provincia: storia e prospettive a 90 anni dal decreto di istituzione”, alla presenza delle autorità civili e militari. Novantuno anni fa, infatti, Frosinone vedeva formalmente riconosciuto quel ruolo di guida che aveva assunto, già nei secoli passati, per l’intero territorio. L’iniziativa, fortemente voluta dall’assessorato al centro storico di Frosinone, coordinato da Rossella Testa, è stata aperta dal saluto di S.E. il Prefetto, Emilia Zarrilli: “La celebrazione a cui prendiamo parte oggi – ha dichiarato il Prefetto – è importante, perché è importante rafforzare legame dei cittadini nei confronti della propria storia e delle proprie radici. Anche la Prefettura, dieci anni fa, ha ricordato questa data memoranda, a dimostrazione dell’unità di intenti tra le istituzioni del territorio. Soprattutto le giovani generazioni – ha concluso – hanno il compito di custodire e mantenere vivo il senso d’identità e di appartenenza alla propria terra”. L’assessore Rossella Testa ha, quindi, ringraziato il Prefetto per “l’impegno quotidianamente profuso al servizio del territorio. L’iniziativa di oggi vuole costituire un ulteriore momento di coesione sociale e di riappropriazione del nostro vissuto storico, nel quadro degli interventi di valorizzazione della nostra identità territoriale, promossi dall’amministrazione Ottaviani e dalle associazioni culturali che operano, da anni, in questa direzione”. Il convegno ha visto la partecipazione degli studiosi Costantino Jadecola e Maurizio Federico, oltre che di Francesca di Fazio, responsabile dell’archivio storico della Provincia; il dibattito è stato coordinato da Angelo D’Agostini, direttore della biblioteca comunale “Norberto Turriziani”. Al termine del convegno, è stata apposta una targa commemorativa in piazza VI dicembre.

30 Agosto 2017 0

Incendi, dalla prefettura di Frosinone il piano antipiromani: monitoraggio con droni

Di admin

FROSINONE – Si è svolta oggi, presso la Prefettura di Frosinone, una riunione tecnica presieduta dal Prefetto Emilia Zarrilli per affrontare il dilagante fenomeno degli incendi boschivi.

All’incontro hanno partecipato l’Assessore regionale Mauro. Buschini, il Questore, i Comandanti provinciali dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, dei Vigili del Fuoco, del 72° Stormo di Frosinone, del 41° Reggimento Cordenons di Sora e della Polizia Provinciale, unitamente al Dirigente dei Carabinieri Forestali di Frosinone e rappresentanti di Acea Spa.

Nel corso della riunione sono state esaminate le possibili cause dell’aumento esponenziale degli interventi operati sugli incendi e individuale le ulteriori iniziative da predisporre per le attività di prevenzione e repressione degli stessi, al fine di individuare un modello di intervento condiviso fra tutti i soggetti istituzionali coinvolti.

Nell’occasione è stato dato un ulteriore impulso per l’approntamento di un capillare controllo del territorio allo scopo di prevenire e reprimere tutti quei comportamenti che generano incendi, disponendo l’immediato e capillare utilizzo di apparati di video sorveglianza per il controllo dei territorio in tutte le aree boschive della provincia.

In particolare saranno utilizzati droni e apparecchiature per la rilevazione  di situazioni sospette nelle aree interessate dal fuoco, al fine di assicurare alla giustizia gli eventuali responsabili di gravi reati contro il patrimonio naturalistico provinciale.

Il Prefetto ha dato anche indicazioni di verificare che i Comuni abbiano messo in atto nell’immediato tutte le attività di dissuasione, per altro già precedentemente sollecitate, come l’aggiornamento del ‘catasto delle aree percorse dal fuoco’ sulle quali è vietato lo svolgimento di qualunque attività; l’attenta verifica delle cosiddette ‘fida pascolo’, da autorizzare solo su terreni che non siano stati percorsi dal fuoco; l’adozione di specifiche ordinanze per lo sfalcio della vegetazione sulle aree private e per il divieto di abbruciamento nei periodi  di maggiore pericolosità di innesco, la pulitura dei bordi stradali dalle erbe infestanti.

L’Assessore Buschini ha ribadito il grande sforzo che in questa stagione è stato profuso della Regione Lazio, con l’incremento della flotta aerea, tutti impegnati a fronteggiare contestualmente anche circa 90 incendi al giorno nell’intero territorio regionale.

Al fine di incrementare gli interventi ed aumentare le attività di prevenzione incendi, l’Assessore ha evidenziato che il Presidente della Regione Zingaretti ha auspicato l’intervento di personale dell’Esercito Italiano.

Infine grande rilievo è stato dato alla necessità di sensibilizzare i cittadini a collaborare con le forze dell’Ordine nel segnalare eventuali situazioni e comportamenti sospetti finalizzati ad appiccamenti pericolosi, evitando al contempo autonome iniziative di spegnimento che possono tramutarsi in rischi per l’incolumità personale e di lasciare tali operazioni agli organi deputati allo spegnimento.

28 Febbraio 2017 0

Filo diretto tra Prefettura di Frosinone e Acea, perché?

Di admin

Frosinone – Filo diretto tra Prefettura e ACEA ATO 5. E’ il nuovo servizio presentato questa mattina in prefettura a Frosinone dallo stesso presidente della società che gestisce il servizio idrico in buona parte della Provincia.

Un canale telefonico dedicato alla Prefettura per comunicare in maniera rapida con ACEA, un filo diretto per ogni esigenza che riguardi infrastrutture o in generale urgenze e criticità che possano coinvolgere il sistema idrico.

Il servizio, introdotto da ACEA, è stato particolarmente apprezzato dal Prefetto Zarrilli, che già in passato aveva auspicato che simili iniziative potessero essere intraprese da tutti i soggetti pubblici o privati, gestori di servizi di pubblica utilità.

La Dottoressa Zarrilli ha sottolineato che “la sinergia e la cooperazione sono infatti fondamentali per assicurare una struttura operativa in grado di fronteggiare nella maniera più efficace ed efficiente possibili eventuali casi di emergenza”.

Ci chiediamo: perchè? Un numero di emergenza per segnalare guasti esiste. I cittadini lo conoscono bene. Spesso, quel numero verde lo compongono più volte per chiedere il motivo per il quale il rubinetto resta “asciutto” o per segnalare qualche copiosa perdita che inonda qualche strada da settimane. Forse è un numero di super emergenza; per quando, cioè, più persone stufe di chiamare a quel numero verde si rivolgono direttamente alla Prefettura affinché interceda presso l’azienda privata che gestisce l’acqua.

Ermanno Amedei