Tag: rapinano

15 Gennaio 2018 0

Rapinano e pestano un 39enne a colpi di ombrello, arrestati due cittadini algerini

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ROMA – Ha tentato una reazione quando due malviventi lo hanno spintonato e rapinato dello smartphone ma è stato colpito violentemente alla testa e al volto con un ombrello.

In suo soccorso sono intervenuti i Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante che hanno arrestato i due rapinatori. Si tratta di due cittadini algerini, di 40 e 41 anni, già noti alle forze dell’ordine, che ieri pomeriggio hanno “puntato” la loro vittima, un 39enne del Bangladesh, intenta in una telefonata in via Carlo Albero a pochi passi da piazza Vittorio Emanuele II. Avvicinato alle spalle, lo hanno spintonato per poi sfilargli dalle mani uno smartphone di ultima generazione e, quando l’uomo ha accennato ad una reazione è stato aggredito e preso letteralmente ad “ombrellate”.

Transitando in quel momento sulla via, i Carabinieri hanno assistito alle fasi concitate dell’aggressione e sono intervenuti bloccando i malviventi e soccorrendo la vittima, poi medicata all’ospedale San Giovanni Addolorata per diverse escoriazioni.

Recuperata e riconsegnata la refurtiva, i Carabinieri hanno portato in caserma gli arrestati, che sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza; sono accusati di rapina aggravata in concorso.

7 Dicembre 2017 0

Due finti Babbo Natale rapinano l’ufficio postale di Frosinone

Di admin
FROSINONE – Rapinatori “babbo Natale” a Frosinone. In due, alle 10.20 circa, indossando il vestito rosso e la barba bianca di Santa Claus, si sono introdotti nell’ufficio postale nei pressi della stazione ferroviaria e, armati uno di pistola e l’altro di taglierino, si sono fatti consegnare dal personale circa 3mila euro. Ottenuto ciò che volevano, sono usciti scappando e dileguandosi in pochi minuti. Dei due si sa solamente che sono quasi sicuramente italiani e che la pistola potrebbe essere un giocattolo. Sul posto sono arrivati i carabinieri della compagnia di Frosinone che stanno indagando per risalire agli autori del colpo.
15 Aprile 2017 0

Assalto al negozio di biciclette di Cassino, in 4 con pistola rapinano locale in via Casilina

Di admin

Cassino – Rapina a mano armata, non in banca, ma in un negozio di biciclette di Cassino. È accaduto questa mattina in una rivendita sulla via Casilina a Cassino.

Sarebbero quattro le persone, due della quali armate di pistola, che alle 12.45, sono entrate nell’attività commerciale e sotto la minaccia dell’arma, si sono fatti consegnare circa mille euro, una decina di biciclette e sono fuggiti portando via anche la Mercedes del proprietario.

All’arrivo sul posto, le forze dell’ordine hanno raccolto gli elementi per iniziare le indagini.

9 Febbraio 2017 0

Narcotizzano e rapinano anziano a Frosinone , arrestate due donne

Di admin

Frosinone – Avevano narcotizzato la vittima per rapinarla. Si tratta di due donne, una 32enne e una 28enne, entrambe rumene, arrestate dalla polizia a Frosinone. Le due si sono imbattute in un controllo della Polfer e, inseriti i dati nella banca dati interforze, una delle due, la 28enne è risultata ricercata perché gravemente indiziata del delitto di rapina ai danni di un anziano di Frosinone.

L’uomo di 73 anni aveva, infatti, denunciato di essere stato narcotizzato, come da referto medico,  e poi rapinato nello scorso mese di ottobre.

Da accertamenti anche tecnici, acquisizione dei tabulati compresa, risulta che la 28enne aveva effettivamente contattato telefonicamente la “vittima” in diverse occasioni.

Alla luce di quanto emerso, l’uomo è stato chiamato ad un’individuazione fotografica della sua rapinatrice, con esito positivo.

La rapina era stata compiuta dalla 28enne e da una complice, per cui gli agenti hanno verificato anche la posizione dell’altra connazionale di 32 anni, che nel frangente stava salendo sul treno in direzione Cassino.

Bloccata  da personale della Polfer e condotta in Questura, è stata riconosciuta dall’anziano. Entrambe, quindi, sono state arrestate.

13 Ottobre 2016 0

Sequestrano e rapinano l’ex datore di lavoro per ottenere lo stipendio arretrato

Di admin

Sabaudia – Hanno rapito l’imprenditore per il quale avevano lavorato minacciandolo di morte se non avessero avuto i soldi che spettavano loro.

E’ accaduto a Sabaudia dove i carabinieri hanno arrestato due perone, T.G. 33enne e D.G.S. 32enne per rapina in concorso e sequestro di persona. Ieri i due hanno aggredito l’imprenditore in un bar trascinandolo nella propria auto per raggiungere la casa dell’uomo dove, alla presenza della moglie, lo hanno minacciato di morte se non avesse consegnato loro la somma di 5.400 euro, quale compenso per lavori effettuati.

Non ricevendo la somma richiesta, si sono allontanati portando via la sua macchina, successivamente rinvenuta dai carabinieri e restituita al proprietario. L’imprenditore è stato medicato per varie ferite mentre i due sono stati associati al carcere di Latina.

12 Luglio 2010 0

Rapinano la gioielleria e prendono in ostaggio una ragazza di 19 anni

Di redazione

Esperienza drammatica, questa mattina per una ragazza di 19 anni, nipote della proprietaria di una gioielleria di Sant’Andrea del Garigliano (Fr) presa in ostaggio da due rapinatori. Il fatto è avvenuto alle 10 circa quando in due, italiani, armati di pistola e con il volto travisato da cappellini, sono entrati nella gioielleria dove c’era la proprietaria e la nipote 19enne. Dopo aver arraffato alcune custodie contenenti diverse decine di monili d’oro, hanno legato la donna in uno sgabuzzino e, sempre sotto la minaccia dell’arma, hanno sequestrato la ragazza costringendola a salire sulla sua auto, un’Alfa 166 parcheggiata in prossimità della gioielleria. Uno dei due si è messo al volante e, mentre l’altro manteneva l’ostaggio, ha guidato fino al casello autostradale di Cassino. Lì i due hanno abbandonato l’auto e liberato la ragazza fuggendo a bordo di una Bmw X5. Nel frattempo la proprietaria della gioielleria è riuscita a liberarsi e a dare l’allarme. Del caso se ne stanno occupando i carabinieri di Cassino al comando del capitano Francesco Maceroni.

28 Giugno 2010 0

aggrediscono e rapinano un anziano, denunciati due uomini

Di redazione

I Carabinieri della Stazione Carabinieri di Giulianova agli ordini del maresciallo Piero Olivieri, ieri, hanno denunciato due persone responsabili in concorso di rapina. Si tratta di S.G. e D.A. rispettivamente classe 45 anni e 51 anni di Giulianova. Alle 23 di sabato un anziano signore originario di Roma, in vacanza a Giulianova, stava rientrando da solo presso la sua abitazione sita in Giulianova Lido, quando è stato afferrato con forza alle spalle da uno sconosciuto, mentre un complice asportava da una tasca dei pantaloni il portafogli, contenente 50 euro, documenti ed effetti personali, scappando subito dopo a bordo di una autovettura. L’uomo ha urlato e chiesto aiuto, qualche passante ha notato l’accaduto e ha chiamato i carabinieri che sono giunti rapidamente sul posto. Sono scattate quindi le indagini, condotte con il massimo impulso e con grande professionalità. Dopo alcune ore i militari sono riusciti a identificare i due responsabili, denunciandoli in stato di libertà alla competente A.G. La vittima ha riportato lievi lesioni e tanta paura, ringraziando i Carabinieri per l’aiuto ed il lavoro svolto. Nella stessa notte i Carabinieri hanno anche denunciato a piedi libero altre 4 persone. Si tratta di due giovani di Giulianova ed uno di S.Omero, sorpresi alla giuda delle autovetture con un tasso alcolemico superiore al limite consentito, con conseguente ritiro della patente di guida, mentre una donna ROM del posto è stata sorpresa alla guida di una autovettura sprovvista della patente di guida perché mai conseguita. Il Capitano Dellegrazie Comandante della Compagnia di Giulianova, ha dichiarato che con l’inizio della stagione estiva,verranno incrementati i servizio esterni di controllo del territorio, soprattutto nel fine settimana, che riguarderanno non solo la circolazione stradale ma anche gli esercizi pubblici, senza trascurare l’incessabile attività di contrasto al fenomeno dello spaccio degli stupefacenti.

4 Giugno 2010 0

Con pistola e martello assaltano e rapinano le Poste

Di redazione

Hanno assaltato l’ufficio postale della frazione Sant’Oliva a Pontecorvo riuscendo nell’intento di portare via tutti i soldi nella cassa. I due si sono presentati ieri mattina armati, uno di pistola, l’atro di martello. L’attrezzo edile è servito, prima per rompere il vetro e minacciare il dipendente postale che ha consegnato il contenuto della cassa. Tutto questo mentre l’atro malvivente manteneva sotto il tiro della pistola gli anziani presenti nell’ufficio in attesa di prelevare la pensione. I due, poi, sono fuggiti alla guida di un’auto rubata prima che i carabinieri arrivassero sul posto.

29 Marzo 2010 0

Rapinano una gioielleria e picchiano il proprietario, è caccia ai due malviventi

Di redazione

Rapina in gioielleria, questa mattina a Fara San Martino (Ch). In due sono entrati nell’attività commerciale fingendosi clienti. A coprere i loro visi, solamente gli occhiali da sole. Nel locale c’era solamente una donna di 72 anni per immobilizzare la quale i due hanno avuto gioco facile. Anzi l’avrebbero strattonata e gettata in terra procurandole ferite guaribili in 20 giorni. Poi i due rapinatori sono fuggi portando via un bottino in alcune centinaia di euro in oggetti preziosi, alcuni dei quali, sono caduti durante la fuga. Pochi minuti dopo aver ricevuto l’allarme, i carabiniri della stazioni più vicine, coordinati direttamemnte dal capitano Geremia Lugibello, hanno cinturato la zona controllando tutte le possibili vie di fuga ma, dei due rapinatori, ancora nessuna traccia. Er. Amedei

10 Marzo 2010 0

Rapinano anziani e accoltellano soccorritori, sgominata una banda

Di redazione

Hanno rapinato tre persone anziane nelle loro case ed hanno accoltellato un vicino accorso in loro aiuto. Fatti che si sono consumati ad aquino il 15 febbraio e su cui i carabinieri della compagjnia dio Pontecorvo comandata dal capitano Pierfrancesco Di Carlo, hanno lungamente indagato per fornire alla procura di Cassino gli elementi per risalire a quella presunta banda di criminali. Questa mattina, su disposizione del Gip del tribunale della città martire, i militari hanno tratto in arresto per rapina aggravata e lesioni personali Raffaele Di Tella, 27 anni di Aversa (Ce); Cipriano Fabozzi, 22 anni di Villa di Briano (Ce); Mario Carrer, 19 anni di San Marcellino (Ce); Vincenzo Greco, 34 anni di Frignano (Ce). Gli arrestati sono stati associati presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere. Er. Amedei