Tag: santa

12 Febbraio 2010 0

Riconsegnati i beni trafugati dalla Basilica Santa Maria in Salomè

Di redazionecassino1

Sabato 13 febbraio 2010, alle ore 10.30, presso il salone del Vescovado della Diocesi di Frosinone, si terrà una cerimonia di “riconsegna” dei beni  chiesastici trafugati dalla Basilica Concattredale di Santa Maria in Salomè di Veroli e  recuperati a seguito di intensa attività di indagine posta in essere dal Reparto Operativo del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Roma, collaborati dai militari del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di questo Comando e della Compagnia di Alatri. Alla cerimonia parteciperanno il Vescovo di Frosinone, il Rettore della Basilica, il Comandante del Reparto Operativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Frosinone, un Ufficiale dell’Arma del Comando Tutela Patrimonio Culturale, nonché il Sindaco di Veroli.



16 Dicembre 2009 0

Imbrattati i millenari muri di Santa Maria della Libera

Di redazione

La chiesa in cui venne battezzato san Tommaso d’Aquino deturpata dai vandali. Le mura risalenti ad un periodo compreso tra il 1000 e il 1100, sono state imbrattate con una vernuice spray blu. Un vero schiaffo alla sensibilità degli aquinati, e non solo la loro, che vedono nella splendita struttura Romanica-benedettina, il fiore all’occhiello dell’intera comunità. Nessun messaggio chiaro lasciato sui muri se non il segno di un’inciviltà che, purtroppo, nei più giovani, sembra essere un aspetto sempre più accomunante.

12 Novembre 2009 0

Mancano anestesisti al Santa Scolastica, gli interventi rischiano lo stop

Di redazione

Possibile blocco delle sedute operatorie a causa della mancanza di anestesisti. E’ questa la situazione che si è prospettata durante l’incontro di questa mattina tra il sindaco di Cassino, e i sanitari dell’Ospedale Santa Scolastica. Il problema dell’eventuale interruzione dell’importante servizio delle attività chirurgiche, tranne quelle legate alla emergenza pura, ha fatto da sfondo a un incontro che si è svolto nel segno della massima collaborazione e impegno. La situazione della sanità è purtroppo sempre più preoccupante. Le note vicende politiche che hanno investito la Regione Lazio e che hanno determinato lo scioglimento del Consiglio regionale, hanno creato una vacanza di potere politico che certamente allunga i tempi per la risoluzione dei problemi. Il sindaco nel recepire le istanze dei primari presenti e di tutti i sanitari si è impegnato a confrontarsi urgentemente con la dottoressa Costantini al fine di mettere in atto le necessarie misure organizzative per garantire i turni atti al regolare funzionamento delle sale operatorie; nel contempo si è assunto l’impegno a un lavoro comune e sinergico al fine di pervenire al più presto alla definizione degli obbiettivi legati alla concreta realizzazione del DEA di 1° livello nella convinzione che il rafforzamento e il potenziamento contemporaneo dell’area medica e dell’area chirurgica sono premessa indispensabile per dare all’ospedale di Cassino e all’intero polo D quella dignità necessaria ed indispensabile per ar fronte ai bisogni dei cittadini.

7 Novembre 2009 0

La finanza sequestra una “Santa Barbara” di gas

Di redazione

I Finanzieri della Compagnia di Marcianise hanno sottoposto a sequestro complessivamente circa 6.000 kg. di gpl contenuti in bombole e circa n. 9.000 recipienti detenuti presso due distinti depositi facenti capo a due attività commerciali con sedi operative in Sessa Aurunca e Marcianise. In particolare, la costante attività di controllo economico del territorio ha consentito di accertare che, all’interno del centro abitato, in un deposito sito in Marcianise, autorizzato a detenere un massimo di kg. 1000, erano presenti kg. 4.576 di gpl, mentre in un deposito sito in Sessa Aurunca, autorizzato a detenere un massimo di kg. 500, erano presenti kg. 2.420 di gpl, in violazione alle norme relative alla sicurezza e alla detenzione di materiale esplosivo o infiammabile. Pertanto, i Finanzieri, complessivamente, hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro 5.496 chili di gpl illecitamente detenuti; 8.731 recipienti (bombole); 2 serbatoi di capacità rispettivamente pari a litri 1.000 e litri 500. oltre alla denuncia alla competente Autorità Giudiziaria di due responsabili.

18 Settembre 2009 0

In preda ai fumi dell’alcool se le danno di santa ragione, sei persone in manette

Di admin

Alle ore 01,00 circa della notte scorsa i Carabinieri di Fossacesia, nell’ambito dei controlli notturni, hanno arrestato sei cittadini stranieri, tre albanesi e tre romeni. I predetti tutti abitanti nel comune di Rocca San Giovanni (CH), poco prima, davanti al bar della locale piazza, in preda ai fumi dell’alcool precedentemente ingerito, dopo aver infastidito per tutta la serata gli altri clienti del bar, per evidenti ragioni di campanilismo, si azzuffavano scendendo in una vera e propria scazzottata, tanto da mettere in fuga i presenti ed inducendo il proprietario del bar a chiudere il locale. La rissa sarebbe continuata oltre se non fossero giunti i Carabinieri della locale Stazione di Fossacesia nel giro di ronda, che notato il gruppetto intento a darsele di santa ragione, talchè due finivano in ospedale per le ferite riportate, intervenivano energicamente con l’aiuto di altri militari giunti in ausilio da altri comuni limitrofi. Tutti e sei venivano assicurati alla giustizia e rinchiusi nel carcere di Lanciano.

9 Settembre 2009 1

Danneggiata la casa di Santa Scolastica, cantiere bloccato

Di redazione

Cantiere bloccato a Villa Santa Lucia, dalla Sovrintendenza Archeologica Lazio. I funzionari hanno accertato che nel costruire un’abit5azione, un privato avrebbe irrimediabilmente danneggiato la casa di Santa Scolastica nella frazione di Piumarola. I lavori sono stati eseguiti all’interno del “Castrum di Plumbarola” che sorgeva lungo la via Latina, fondato su un precedente statio romana e fortificata completamente nel IX d. C. Per realizzare l’abitazione sarebbe stata demolita la porzione di un fabbricato riconducibile alle mura interne della piazza d’Armi. Inoltre è stato effettuato lo sbancamento per realizzare le fondazioni della nuova casa, compromettendo totalmente l’integrità degli strati archeologici. Piumarola, un tempo Plumbarola, proprio perché sorgeva sulla via Latina fungeva da emporio commerciale e punto di sosta per commercianti, viandanti e pellegrini. Al suo interno, inoltre, Santa Scolastica, sorella di San Benedetto, aveva fondato il suo monastero. La struttura in questione quindi ricopriva un ruolo importantissimo per l’epoca ed in particolare nelle dispute medievali tra il monastero benedettino di Montecassino e i potentissimo Conti di Aquino. I lavori sarebbero stati effettuati senza che le sovrintendenze ai beni archeologici e architettonici fossero informate così come deve avvenire per ogni tipo di lavoro in zone di interesse storico come, appunto, Piumarola. Al momento il cantiere è stato bloccato e l’ispettore della Sovrintendenza Alessandro Betori, che ha competenze sulla zona del cassinate, ha avviato un’indaginbe archeologica per stabilire l’entità del danno. Ermanno Amedei