Tag: soccorso

30 Giugno 2019 0

Cassino, 56enne entra nella ‘sala rossa’ del pronto soccorso del S. Scolastica e aggredisce medico e carabinieri

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Notte agitata al Pronto soccorso dell’ospedale Santa Scolastica di Cassino. Erano circa le ore 2 di questa notte, quando all’interno della sala rossa del pronto soccorso del nosocomio, i militari della Compagnia Carabinieri di Cassino traevano in arresto per resistenza e violenza a P. U. tale P. A., 56enne residente a San Vittore nel Lazio. L’uomo dopo essersi portato all’interno della sala rossa si scagliava contro il medico di turno – al quale veniva diagnosticata una prognosi di gg 5 per trauma contusivo escoriato polso dx e braccio sx, e successivamente all’arrivo dei militari si scagliava contro di loro. L’autore della violenza è stato arrestato dai Militari dell’Arma e tradotto presso la propria abitazione in regime arresti domiciliari.

Foto di repertorio

12 Giugno 2019 0

Gaeta, esercitazione di soccorso in mare della Guardia Costiera

Di redazionecassino1

GAETA (LT) – Questa mattina si è svolta in mare una esercitazione complessa denominata “Seasubsarex 2019” che, sotto il coordinamento della Direzione marittima del Lazio di Civitavecchia, ha visto impegnato oltre la Guardia Costiera le Forze di Polizia e le altre Amministrazioni ed Enti che a vario titolo sono impegnate ad operare in caso di soccorso in mare.

Era da poco passato mezzogiorno quando nelle acque del Golfo di Gaeta, teatro dell’esercitazione, il traghetto “Tetide” della società Laziomar, in navigazione verso il porto di Formia, segnalava alla sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta un incendio a bordo. Le motovedette della Guardia Costiera mollavano così gli ormeggi per raggiungere il traghetto e prestargli soccorso. La sala operativa della Guardia costiera richiedeva anche l’intervento dei Vigili del fuoco e delle Forze di polizia operanti in mare.

Trattandosi di una nave passeggeri e valutata la complessità delle operazioni di soccorso e le difficoltà  dello scenario in corso, dettato anche dalla presenza di passeggeri feriti a causa dell’incendio, il Reparto Operativo della Direzione marittima di Civitavecchia assumeva direttamente il coordinamento delle operazioni di soccorso.

Il Reparto operativo prevedeva così l’invio a bordo del traghetto di un team di militari della Guardia Costiera specializzati in Port State Control, per le valutazioni tecniche di gestione dell’incendio e per accertare il permanere delle condizioni di sicurezza della navigazione della nave.

Per rendere ancor più veritiera l’esercitazione veniva simulata la necessità di sbarcare tutti i passeggeri che venivano presi a bordo della motovedetta CP 308 mentre l’aggravamento delle condizioni di salute di un ferito ne richiedevano lo sbarco immediato con elicottero.

Sullo scenario veniva quindi impiegato un elicottero della Guardia Costiera che raggiunta la nave provvedeva con l’ausilio di militare specializzato e verricello a trarre a bordo dell’elicottero il ferito e condurlo all’ospedale di Formia.

Essendo tali esercitazioni finalizzate al miglioramento della prontezza operativa veniva altresì ipotizzato uno sversamento di gasolio in mare tale da richiedere l’intervento del Rimorchiatore in servizio antinquinamento della Castalia in convenzione con il Ministero dell’Ambiente.

Le operazioni di soccorso e disinquinamento si concludevano tutte positivamente.

L’esercitazione “Seasubsarex 2019” che ha visto l’impiego di due unità navali ed un elicottero della Guardia Costiera, i mezzi dei Vigili del Fuoco, della Guardia di Finanza, del Servizio Rimorchiatori, del Ministero dell’ambiente  e del Servizio sanitario 118, si inserisce nell’ambito delle attività addestrative che il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera pianifica al fine di impegnare le Direzioni marittime in esercitazioni complesse tese a  perfezionare il coordinamento e la direzione delle attività operative raggiunto tra i diversi soggetti istituzionali e privati nonché di elevare gli standard addestrativi degli equipaggi dei mezzi navali e terrestri per una risposta immediata in caso di emergenza in mare.

2 Maggio 2019 0

Roccasecca, escursionista si infortuna, recuperato dal Soccorso Alpino

Di redazionecassino1

ROCCASECCA (FR) –  Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) del Lazio è intervenuto per recuperare un escursionista infortunatosi ad una gamba nei pressi dell’Eremo dello Spirito Santo nel territorio del comune di Roccasecca in provincia di Frosinone. Sul posto per le prime cure e per il successivo recupero dell’infortunato, un ragazzo di 35 anni residente a Castrocielo, è giunta l’eliambulanza del 118 della Regione Lazio con a bordo il tecnico di elisoccorso del CNSAS e una squadra di terra della stazione del Soccorso Alpino di Cassino. Dopo le prime cure, il ragazzo è stato dunque recuperato in barella tramite verricello a bordo dell’elicottero ed elitrasportato al Policlinico di Tor Vergata.

11 Marzo 2019 0

Tre donne si perdono sui monti di Patrica, escursioniste soccorse dal Soccorso Alpino

Di admin

PATRICA – Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) del Lazio è intervenuto nel tardo pomeriggio di domenica per recuperare tre escursioniste che avevano perso l’orientamento nei pressi di Patrica (Frosinone).

Le tre donne, tutte di circa 70 anni e residenti a Roma, dopo essersi accorte di aver perso la traccia del sentiero che le avrebbe condotte alla vetta del monte Cacume hanno chiamato i soccorsi e hanno trovato riparo in un capanno di fortuna.

Gli operatori del Soccorso Alpino della stazione di Collepardo si sono messi sulle tracce delle tre escursioniste e dopo circa un’ora di ricerca sono state trovate e ricondotte alle loro macchine.

Alle ricerche hanno partecipato anche gli uomini dei Vigili del Fuoco, i volontari dei gruppi di Protezione Civile locale e i militari dell’Arma dei Carabinieri.

14 Gennaio 2019 0

Veroli, giovane cade cavallo e si infortuna, recuperato dal Soccorso Alpino

Di redazionecassino1

VEROLI –  Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) del Lazio è intervenuto nel tardo pomeriggio di domenica nel territorio del comune di Veroli per soccorrere un ragazzo infortunatosi in seguito ad una caduta da cavallo. Il giovane, di 28 anni e residente ad Alatri, era impegnato in un’escursione a cavallo in località San Giacomo quando è caduto riportando diversi traumi agli arti inferiori. Sul posto, visto l’ambiente scosceso e non facilmente raggiungibile, sono giunti 8 operatori del Soccorso Alpino della stazione di Collepardo che hanno provveduto a stabilizzare l’infortunato e a trasportarlo a spalle con una barella portantina fino ad una strada asfaltata dove era presente un’ambulanza del 118.In allegato alcune fotografie dell’intervento.

22 Ottobre 2018 0

Cade dalla bicicletta a Veroli, 38enne soccorso da eliambulanza e Soccorso Alpino

Di admin

VEROLI – Una caduta dalla bicicletta e la bella domenica iniziata sui monti a Veroli finisce con un volo in eliambulanza a Roma.

E’ accaduto ieri quando i tecnici del Soccorso Alpino del Lazio sono dovuti intervenire nel comune di Veroli per prestare soccorso ad un uomo di 38 anni caduto dalla mountain bike in una zona impervia.

L’uomo, raggiunto anche dal personale medico del 118 e dall’eliambulanza della Regione Lazio con a bordo il tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino, è stato elitrasportato a Roma.

9 Luglio 2018 0

Rapace investito sull’A1, soccorso e salvato dagli agenti della Polstrada a Frosinone

Di admin

FROSINONE – Una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Frosinone all’altezza del Km.633, nel territorio del comune di Pofi, in corsia di emergenza, ha salvato un rapace, presumibilmente Biancone (specie protetta), che era stato investito da un veicolo.

Con l’ausilio di un telo, gli agenti sono riusciti a bloccare il volatile e trasportarlo  presso gli uffici della Sottosezione, dove, come da protocollo operativo, richiedono  l’intervento del veterinario della ASL provinciale  al fine di predisporre le immediate  cure.

Successivamente il volatile è stato trasferito presso il centro di recupero animali selvatici sito a Fogliano (Lt).

21 Maggio 2018 0

Escursionista ferito sulle pendici di Montecassino, soccorso 27enne di San Giorgio

Di admin

CASSINO – Una breve e sfortunata escursione sulle pendici di Montecassino oggi per un 27enne di San Giorgio a Liri. Il giovane, nel primo pomeriggio ha chiamato i parenti chiedendo aiuto. Averebbe riferito di essere scivolato e di essersi ferito ad un ginocchio.

Sul posto, nei pressi del quinto tornante della provinciale per il Monastero, oltre ai parenti stessi, sono arrivati carabinieri, operatori del 118 e vigili del fuoco.

Data la zona impervia, per il recupero, è stato necessario far intervenire anche l’elicottero specializzato per il recupero con tecniche Saf. Il giovane, imbragato è stato portato in salvo e affidato agli operatori del 118.

Ermanno Amedei 

foto repertorio   

14 Maggio 2018 0

Escursionista ferito sui Monti Aurunci, salvato dal Soccorso Alpino di Cassino

Di admin

AUSONIA – Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) del Lazio è intervenuto nel pomeriggio di oggi sui monti Aurunci, in provincia di Latina, per recuperare un escursionista precipitato lungo il pendio di un sentiero.

L’uomo, di 34 anni orginario di Formia ma residente a Itri, era impegnato in un’escursione quando, in un tratto impervio del sentiero, è scivolato lungo il pendio. Raggiunto da una squadra della stazione di Cassino del Soccorso Alpino è stato stabilizzato e medicalizzato dal medico della squadra. A causa del politrauma e della dinamica dell’incidente, considerato lo stato psico-fisico del paziente, è stato richiesto l’intervento dell’eliambulanza del 118 della Regione Lazio.

Il ferito è stato dunque caricato a bordo dell’elicottero tramite verricello dal tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino e trasporato all’ospedale di Latina. Sul posto, oltre ai tecnici del CNSAS Lazio, anche i sanitari del 118, i Vigili del Fuoco, i Carabinieri Forestali e alcuni uomini della Protezione Civile locale.

Nella stessa giornata i tecnici della stazione del Soccorso Alpino di Cassino sono stati impegnati in altri due interventi durante una gara di trail in svolgimento poco distante dal luogo dell’incidente, sempre sui Monti Aurunci.

14 Aprile 2018 0

“Sono Gesù”, delirio di un 30enne che danneggia pronto soccorso: i carabinieri non gli credono e lo denunciano

Di admin

CASSINO – Trentanni circa, di Cassino, questa mattina ha seminato il panico all’interno della sala di attesa dell’ospedale di Cassino. L’uomo, con problemi mentali, riteneva di essere malato e, per questo, dopo essere scappato dal centro che lo ospitava, si è ritrovato al pronto soccorso di Cassino.

Difficile dire cosa realmente volesse e cosa lo ha spinto ad armarsi di un oggetto con cui ha danneggiato la controsoffittatura della sala d’attesa, facendo cadere alcuni pannelli in cartongesso e ribaltando sedie e cestini dell’immondizia.

Nel suo delirio sosteneva di essere Gesù ma i carabinieri intervenuti non gli hanno creduto e lo hanno denunciato per danneggiamenti.

Ermanno Amedei