Tag: trova

8 Settembre 2019 0

Ritrovati in un cassetto disegni inediti di Rufa. Le “strisce” di Tiramolla In mostra fino al 15 a Velletri Ridens

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

VELLETRI – Aprire un cassetto e trovare qualcosa di importante che riconduca al genitore scomparso ormai da anni  è il desiderio di qualsiasi figlio ed è ciò che è capitato a Paola Faleni, figlia di Ruggiero Faleni, il disegnatore scomparso a Velletri nel 1999 quando aveva 60 anni.

Dalla matita di Faleni, in arte Rufa, sono uscite migliaia di “strisce“  di Tiramolla, il fumetto caro ai bambini e non degli anni 70 e 80, del giornale Miao, Le teste Matte, i cartoni animati che trasmetteva la Rai prima dei tg serali ma anche di Diabolik solo per citare quelli più conosciuti.

“Lui non amava i riflettori, era una persona umile – dichiara la figlia – altrimenti avrebbe sfruttato la visibilità che aveva per essere il disegnatore di fumetti che all’epoca andavano per la maggiore”.

“Mio padre ha disegnato anche per Diabolik ma sul fumetto ormai cult non si trovano le sue firme. Ricordo che nella casa che avevamo a Roma prima del 1978, quando ci trasferimmo a Velletri, c’erano molti numeri di Diabolik ma che poi sono andati persi nel trasloco”.

Dalla redazione di Diabolik spiegano che i fumettisti degli anni ’70, in particolare quelli che lavoravano anche per giornali dedicati ai bambini, non firmavano i loro lavori su Diabolik, oggi personaggio addolcito ma all’epoca era un feroce assassino. Non si accettava che chi disegnasse storie di delitti ed uccisioni potesse anche disegnare storie per bambini.

In quel cassetto, però, c’era tutto lo studio su Tiramolla, le varie espressioni del personaggio che servivano per adattarle alle situazioni create dall’autore. Quei fogli rinvenuti quasi accidentalmente che permettono un tuffo nel passato lontano dagli smartphone e dal digitale, hanno uno spazio espositivo tutto loro a Villa Bernabei di Velletri, il quartier generale della quinta edizione di Velletri Ridens, il festival della Satira e dell’umorismo e che dal 7 fino al 15 settembre richiamerà a Velletri 33 dei disegnatori professionali più conosciuti del Paese tra cui Pasquale Martello, Passepartout, Melanotn, Trojano, Magnasciutti.

17 Giugno 2019 0

Torna dalla vacanza in Spagna e trova i carabinieri ad aspettarlo in aeroporto

Di Ermanno Amedei

FIUGGI – Finiscono le ferie, rientra in Italia e, appena mette piede a terra in aeroporto a Fiumicino, trova i carabinieri che lo arrestano.

Il 18enne di Fiuggi, è passato così dalla spiaggia di una località spagnola, alle “cure” di una comunità educativa nella provincia di Viterbo. Ad eseguire l’Ordinanza di Custodia Cautelare emessa dal Tribunale dei Minorenni di Roma sono stati i carabinieri della stazione di Fiuggi comandati dal colonnello Fabio Cagnazzo nei confronti del diciottenne, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti in concorso, quando era ancora minorenne.

L’esecuzione della misura cautelare rientra nella più vasta ed articolata attività investigativa condotta da Carabinieri e Finanzieri della città termale nell’ambito dell’operazione convenzionalmente denominata Synergie che ha sgominato una banda dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti nell’aria nord della provincia di Frosinone e che ha portato all’arresto di 10 persone due dei quali minori nonché il sequestro di oltre 15 chili di droga tra hashish e marijuana è la somma contante di oltre 40mila euro.

2 Febbraio 2019 0

Gaeta, polizia in cerca di droga trova reperti archeologici risalenti al 500 a.C.

Di Ermanno Amedei

GAETA – Gli agenti di polizia hanno eseguito dei sopralluoghi nel parco Regionale di Monte Orlando, dove era stata segnalata nelle ore notturne la presenza di persone sospette .

Sul posto, all’interno di ruderi abbandonati e solitamente frequentati da piccoli spacciatori, gli uomini del Commissariato Distaccato di P.S. di Gaeta hanno effettuato diversi controlli e, proprio all’interno di uno di questi manufatti, è stata rinvenuta una busta in cellophane  con all’interno dei reperti archeologici in buono stato di conservazione .

Da una prima analisi effettuata da esperti del settore archeologico, i reperti, risultati autentici, di  origine greca, risalenti al 500 a.c., consistono in una coppa denominata KILIX; un’anfora denominata LEBES GAMIKOS; un vaso dal corpo allungato denominato LEKYTHOS.

Appare verosimile ritenere che gli oggetti rinvenuti, di inestimabile valore e per i quali è vietato il commercio, possano essere stati trafugati dall’abitazione di un qualche facoltoso collezionista, il quale li deteneva illegalmente.

I reperti, sottoposti a sequestro, verranno successivamente esaminati da personale della Soprintendenza delle Belle Arti. Sono  in corso ulteriori accertamenti.

7 Luglio 2018 0

Il primo Bancomat Bitcoin del Lazio e del centro Italia si trova a Cassino

Di Ermanno Amedei

ATTUALITÁ – Da Pisa fino a Napoli per oltre 550 km il primo Bancomat Bitcoin che si incontra, si trova a Cassino e sui forum di settore Bitcoin come Bitcointalk messaggi di complimenti per l’iniziativa, e qualcuno dice: “finalmente!”.

Cassino rientra tra le 31 grandi città italiane ad avere un bancomat per le criptovalute, più del 70% delle installazioni sono nel Nord Italia, attraverso il bancomat è possibile acquistare Bitcoin in maniera semplice e veloce.  Tra i 3430 bancomat al mondo che offrono questo servizio possiamo dire con orgoglio che a Cassino siamo al passo con i tempi.

Il Bancomat consente non solo di acquistare la criptovaluta più quotata, il “Bitcoin (BTC)“ ma anche altre criptovalute come Ethereum e Litecoin ed in futuro Dash e Zcash Il progetto, molto ambizioso, è portato avanti dalla società NEW COMMUNICATION esperta del mercato delle criptovalute e fintech ( finanza tecnologica) anche attraverso il sito www.bancomatbitcoin.it. Per chi non li conoscesse ancora, i Bitcoin sono la moneta digitale per eccellenza e attualmente rappresentano il 42% del mercato delle cosiddette “criptomonete”, grazie alla sua capitalizzazione per 96 miliardi di euro con una crescita costante trovando oggi diffusione anche al di fuori della rete, divenendo un vero e proprio mezzo di pagamento per negozi fisici e online, B&B ed ecommerce on-line Il Bancomat, di facile utilizzo, permette ai clienti di acquistare moneta virtuale facilmente, basta infatti scaricare un App per iOS o Android per il Wallet Bitcoin tra queste Bread Wallet, Airbitz, Copay , BitPay avvicinarsi al bancomat e seguire le istruzioni di acquisto sullo schermo. Tutto avviene secondo gli standard di legge attraverso il riconoscimento dell’utente KYC (know your customer), anti riciclaggio (AML-  Anti money laundering) e antiterrorismo con una connessione diretta dei database OFAC. I vantaggi di un Bancomat per Bitcoin sono svariati, e consentono di sfruttare al meglio le funzionalità di questa tecnologia: -Immediato: la tecnologia bancomat è completamente immediata e veloce, le transazioni degli svariati wallet ed exchange Bitcoin richiedono ore, sui bancomat tutto è invece istantaneo. -Semplice: i bancomat concorrenti richiedono un wallet di terze parti, mentre svariate soluzioni risultano essere integrate. -Cash: i Bancomat accettano il denaro contante, mentre invece gran parte degli altri exchange necessitano di costosi e lenti bonifici. Il bancomat è sempre attivo 24/24 presso Area Varlese, via Ausonia 2, Cassino
31 Maggio 2018 0

La polizia cerca e trova nuove piazze dello spaccio a Frosinone, due arresti

Di Ermanno Amedei

FROSINONE – La polizia di Frosinone cerca e trova nuove piazze dello spaccio. Gli uomini di Flavio Genovesi, dirigente dell’ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico con l’ausilio delle unità cinofile della Polizia di Stato, ha effettuato diversi blitz in appartamenti anche residenziali della zona bassa della città.

L’operazione antidroga è andata oltre le normali zone già conosciute in cui operano i pusher.

L’occhio attento e la caparbietà dei “volantini”, impegnati costantemente in un sempre più pressante controllo del territorio, hanno portato ad accertare strani movimenti in zone insospettabili e pertanto erano stati intensificati i servizi di osservazione, che hanno permesso di agire a colpo sicuro.

Un’azione lampo e sincronizzata ha interessato contemporaneamente due appartamenti. In manette è finito prima un 30enne del capoluogo trovato in possesso di ben 76 dosi di cocaina già confezionate e pronte per il mercato dello spaccio, oltre a 900 euro, poi un 34enne di Supino ma domiciliato a Frosinone in possesso di 300 grammi di hashish con annesso bilancino di precisione.

Un altro colpo inferto dal Reparto Volanti alla preoccupante e pericolosa “piaga” della crescente diffusione, in città, di sostanze stupefacenti, contrastando domanda ed offerta.

3 Gennaio 2018 0

Cerca l’affare e trova la truffa, cassinate acquista merce su internet che paga ma non riceve

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Pensava di aver fatto un affare ma ha dovuto scoprire di essere stato truffato. È accaduto ad un cassinate che ha trovato sul portale Subito.it un tagliasiepi di marca Still al prezzo convenientissimo di 150 euro.

A venderlo era S.I. una donna di 43 anni di Afragola che chiedeva che il pagamento fosse fatto con una ricarica post pay. Effettuato il pagamento, però, l’attrezzo non gli è mai arrivato, scoprendo la truffa. Dalla denuncia gli agenti del commissariato di Cassino sono arrivati alla truffatrice denunciandola alla procura di Napoli.

Ermanno Amedei

(Foto repertorio)

26 Ottobre 2017 Off

Trova un IPHONE 7 smarrito e tenta di estorcere 400 euro al proprietario, ma finisce in manette

Di felice pensabene

Piglio – Nella mattinata  odierna, personale del locale Comando Stazione Carabinieri, traeva in arresto un 24enne del luogo, già gravato da diverse vicende penali in materia di stupefacenti ed attualmente sottoposto al regime degli arresti domiciliari per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed estorsione, in esecuzione di specifica ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Frosinone per la  “violazione degli obblighi cui era sottoposto” e segnalata dai  militari operanti successivamente al suo recente arresto per  il commesso reato di “estorsione”.

Lo stesso, infatti, lo scorso 11 ottobre, sebbene sottoposto alla misura agli arresti domiciliari, venuto in possesso di un telefono cellulare IPHONE 7 smarrito dal proprietario, poneva in essere richiesta “estorsiva” nei confronti del medesimo, pretendendo, per la restituzione del cellulare, la somma di 400 euro, minacciandolo altresì di morte nel caso avesse presentato denuncia alle Forze di Polizia.

L’arrestato, ad espletate le formalità di rito, veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

24 Ottobre 2017 Off

Per anni subisce violenze in casa a Cassino, donna trova coraggio e fa arrestare compagno

Di Ermanno Amedei

CASSINO – In preda alla disperazione, questa notte ha chiamato il 113 per essere salvata dal compagno violento. La vittima della violenza domestica è una donna di Cassino. Gli uomini del vice questore Alessandro Tocco del commissariato di Cassino, giunti sul posto, hanno identificato il compagno della donna, un 39enne brasiliano, e lo accompagnano presso gli uffici del Commissariato per gli accertamenti di rito. Nel frangente, la vittima, è stata refertata presso il locale Pronto Soccorso, ha deciso di non trincerarsi più dietro il muro del silenzio e ha raccontato ai poliziotti il suo calvario di maltrattamenti reiterati sia fisici che psicologici. Per l’uomo è quindi scattato l’arresto e portato in carcere a Cassino.

Ermanno Amedei

15 Ottobre 2017 0

Trova i ladri in casa a Latina e spara uccidendone uno

Di Ermanno Amedei

LATINA – Uno uomo è stato ucciso da un colpo di pistola in una abitazione in via Palermo a Latina. Tutto sarebbe accaduto poco dopo le 17 di oggi quando nell’abitazione è scattato l’allarme antifurto. Secondo una prima ricostruzione fatta dalle forze dell’ordine, il figlio del proprietario di casa, sapendo che il padre era fuori, si è armato di una pistola regolarmente detenuta ed è andato a verificare trovando alcuni ladri nella casa. Per una dinamica ancora da chiarire, ha fatto fuoco con l’arma uccidendo uno dei tre. Del caso se ne sta occupando la squadra mobile di Latina. Al momento la vittima non è stata ancora identificata. Ermanno Amedei

12 Settembre 2017 0

Va per grazia e trova giustizia, donna in questura a Frosinone per denuncia ma aveva Foglio di Via

Di Ermanno Amedei

 

FROSINONE – Una giovane donna si reca presso gli uffici della Questura per formalizzare una denuncia.

All’atto dell’identificazione, però, da un controllo effettuato attraverso la banca dati Interforze, emerge che a carico della  stessa vi è  in atto un provvedimento di Foglio di Via Obbligatorio dal comune di Frosinone.

Il poliziotto dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico la denuncia.

Stessa sorte  è toccata ad un 40enne di Alatri, fermato dalla Squadra Volante nella decorsa notte, nella zona bassa del capoluogo.

Ad un giovane albanese è stata ritirata la patente di guida dopo essersi reso responsabile di numerose infrazioni al Codice della Strada, mentre la guida in stato di ebbrezza è stata contestata ad un 32enne  dell’hinterland frusinate.

L’uomo è stato intercettato dagli agenti mentre procedeva nel senso contrario di marcia, in via Palatucci.

Sottoposto all’alcooltest, il suo “compagno” di viaggio, un 30enne frusinate, mette in atto diversi tentativi per distogliere il controllo, proferendo, al contempo, frasi offensive nei confronti dei poliziotti.

Scatta la denuncia per oltraggio a Pubblico Ufficiale.