Giorno: 12 ottobre 2010

12 ottobre 2010 0

Via Folcara dopo l’apertura: ora la festa “Ancora una notte insieme”

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

“Ancora una notte insieme”: si intitola così la festa che si terrà sabato 16 ottobre a partire dalle 20 in via Folcara nei pressi della tenda da campeggio divenuta il simbolo della protesta messo in atto dagli abitanti per richiedere l’apertura di via Ausonia vecchia alla Provincia di Frosinone. A organizzarla sono i cittadini che ironicamente si definiscono “Quelli che… lo svincolo”. La manifestazione nasce con l’intento di passare appunto ancora una notte con le persone che hanno condiviso le ultime due settimane.  Com’è noto, la strada è stata riaperta lunedì 11 ottobre, e ora la voglia di festeggiare è tanta, così i residenti, che ironicamente si firmano “Quelli che… la tenda”, hanno chiesto a Giuseppe Sebastianelli, l’ideatore della protesta che si avvale della stretta collaborazione di Giovanni Valente e Franco Evangelista, di mettere in piedi “Ancora una notte insieme”.A partire dalle 20 è prevista la degustazione di piatti tipici locali, come quelli che le signore del luogo hanno preparato in queste due settimane, perché la protesta, nonostante la rabbia di dover passare le notti al freddo per vedere riconosciuto un proprio diritto, presto si è trasformata anche in un momento di convivialità e di partecipazione, che a molti, ora che la strada è stata aperta, manca, come dimostra la voglia di stare ancora insieme. La serata sarà inoltre allietata dalla musica del gruppo “La vecchia strada”. “La richiesta dei cittadini di stare ancora una notte insieme – ha dichiarato Giuseppe Sebastianelli – dimostra che questa vittoria è innanzitutto dovuta a loro, alla loro tenacia e alla volontà di condividere e partecipare alle scelte che li riguardano. Un grazie particolare – ha aggiunto – va alle signore che hanno preparato per tutte queste sere piatti caldi e dolci che hanno reso la protesta sicuramente meno pesante”. “Noi tutti, politici ma soprattutto cittadini, abbiamo creduto in questa battaglia – ha inoltre affermato Giuseppe Sebastianelli – anche quando qualcuno ha criticato la scelta di stare in tenda e ora, mentre la tenda è stata rimossa insieme alle recinzioni e la rete che impedivano il passaggio, siamo felici di festeggiare la risoluzione di un annoso problema proprio là, all’ingresso di via Ausonia vecchia, che da lunedì è transitabile dagli automobilisti”.

12 ottobre 2010 0

Al via la sperimentazione regionale dei servizi di assistenza familiare con il progetto “Donne ora visibili”

Di admin

A seguito della sottoscrizione dell’Accordo di governance da parte dei partners del progetto “Donne ora visibili” , al quale ha aderito anche il Comune di Lanciano, è partita la sperimentazione del Sistema regionale dei servizi privati di assistenza familiare.

Sono oltre 40 gli enti e gli organismi coinvolti nella sperimentazione con il Comune di San Salvo come ente capofila. L’accordo ha stabilito il ruolo e la funzione di ciascuno di essi. Partecipano alla partnership la Regione Abruzzo, le quattro Province abruzzesi, 20 Ambiti Sociali Regionali (che comprendono complessivamente circa 200 Comuni tra cui Teramo, Pescara e Chieti), le principali organizzazioni sindacali e datoriali e le associazioni di volontariato.

La sperimentazione prevede, tra le altre cose, l’erogazione di incentivi alle famiglie e, più in generale, ai datori di lavoro che intendono regolarizzare il rapporto di lavoro con le proprie badanti/assistenti familiari mediante sottoscrizione di contratto.

L’incentivo consiste in una “contribuzione oraria” di 1,10 euro per 40 ore settimanali per al massimo 12 mesi, Coloro che intendono fruire dell’incentivo devono rivolgersi ad uno degli 85 Punti di Accesso presenti sul territorio regionale, iscriversi nella Banca Dati Regionale dei Servizi Privati di Assistenza Familiare e compilare una richiesta da presentare al proprio Ente di Ambito Sociale.

Il progetto “Donne ora visibili”- cofinanziato dal Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri- è un progetto pilota che ha i seguenti scopi:

* favorire l’emersione del lavoro nero delle badanti;

* dare un aiuto concreto alle famiglie che hanno in carico l’assistenza di un proprio famigliare non autosufficiente.

Il Sistema regionale dei servizi privati di assistenza familiare è costituito da oltre 85 sportelli – i Punti di Accesso – attivi presso numerosi uffici pubblici, sindacati, associazioni di categoria e associazioni di volontariato.

I principali enti coinvolti a livello regionale sono: gli uffici di segretariato sociale degli Enti di Ambito Sociale, i Centri per l’impiego delle Province abruzzesi, le organizzazioni sindacali e datoriali e le associazioni di volontariato.

Il progetto prevede anche la qualificazione delle aspiranti assistenti familiari per questa ragione le Province di Chieti, Pescara e Teramo e la stessa Regione Abruzzo contribuiscono all’attivazione di percorsi di formazione specifica per la qualificazione professionale delle assistenti familiari.

Per ulteriori informazioni è possibili rivolgersi ad uno dei Punti di Accesso attivi su tutto il territorio regionale:

CHIETI Elenco di Punti di Accesso della Provincia di Chieti Centro per l’Impiego di Chieti, SILUS, via D. Spezioli, 42_tel.0871.0871.403704 Centro per l’Impiego di Lanciano, SILUS, via Ovidio, 58_tel. 0872/43879 Centro per l’Impiego di Ortona, SILUS, via Masci, 4_tel. 085/9061310 Centro per l’Impiego di Vasto, SILUS, via Maddalena, 61 _tel. 0873/367704 Centro Polivante Immigrati della Provincia di Chieti c/o Caritas di Vasto, Parrocchia San Giuseppe_tel.333.1548587 Enti di Ambito Sociale Comunità Montana Aventino Medio Sangro, Ente di Ambito Sociale n.20, Palena, località Quadrelli_tel. 0872.918212 Comunità Montana Valsangro, Ente di Ambito Sociale n.21, Villa Santa Maria, via Duca degli Abruzzi_tel. 0872.940484 Uffici del Segretariato Sociale e dello Sportello famiglia del Comune di Lanciano, Ente di Ambito Sociale n.22, via dei Frentani,n. 27 _tel. 0872.707634 Ente di Ambito Sociale n.23, Fossacesia, via Marina, 18_tel. 0872.608740 Sportello DonnAttiva del Comune di Vasto, Ente di Ambito Sociale n.24, via Naumachia, n. 45_tel. 0873/366152 Uffici di Segretariato Sociale della Comunità Montana Medio Alto Vastese- Ente di Ambito Sociale n.25 , c/o i Comuni di Carunchio, Castelguidone, Celenza sul Trigno, Dogliola, Furci, Gissi, Palmoli, Schiavi d’Abruzzo, Tufillo_tel. 0873.937578 Ufficio del Segretariato Sociale del Comune di San Salvo, Ente di Ambito Sociale n. 26, via Martiri d’Ungheria, n. 3_tel. 0873.340282- 340257 Ufficio Informagiovani del Comune di San Salvo, Ente di Ambito Sociale n. 26, piazza San Vitale c/o Casa della Cultura_tel. 0871.343550 Comune di Cupello, Ente di Ambito Sociale n. 26, Corso Mazzini, n. 1_tel. 0873.316824 Comune di Fresagrandinaria, Ente di Ambito Sociale n. 26, Piazza Municipio, 1_ tel. 366.2430203 Comune di Lentella, Ente di Ambito Sociale n. 26, piazza Garibaldi, n. 1_tel. 366.2430203 Ufficio del Segretariato sociale del Comune di Guardiagrele, Ente di Ambito Sociale n. 27, Piazza San Francesco, n. 12_tel. 0871.8086209 Centro Servizi Immigrati del Comune di Ortona, Ente di Ambito Sociale n.28, Polo Eden, Piazza Donatori del Sangue_tel. 085.9066323 Ufficio di Segretariato Sociale del Comune di Francavilla, Ente di Ambito Sociale n.29_tel 085/4912042 Centro Servizi Immigrati del Comune di Chieti, Ente di Ambito Sociale n.30, via Amendola n. 53_tel. 0871.341548

Associazioni di categoria CNA di Chieti, via della Liberazione, n.106_tel.0871.411525 CNA di Casoli, via Montaniera, n.32_tel.0872.981068 CNA di Lanciano, viale Cappuccini, n. 32 B_tel. 0872.45660 CNA di San Salvo, via VI Vico Umberto I, n.2_tel. 0873.547417 CNA di Vasto, via Bengasi_tel. 0873/69000 CIA di Chieti, viale Maiella 87_tel.0871.65939 CIA di Guardiagrele, via Tripio, 94/1_tel. 0871.82847 CIA di Casoli, via San Nicola, 27_tel. 0871.981804 CIA di Ortona, via G. Bernabeo, 6_tel. 085.9067226 CIA di Lanciano, via Milano 26/1_tel. 0872.712951 CIA di Fossacesia, via Polidori, 7_tel. 0872.607731 CIA di Vasto, via Maddalena, 91_tel. 0873.368297 CIA di San Salvo, via Venezia,13_tel 0873.54246 CIA di Orsogna, via San Rocco, 16_tel 0871.86464 CIA di Scerni, via Dante Alighieri 130_tel.0873.919719 Cia di Castiglione Messer Marino, via E. Colapietro, 19_tel. 0873.978237.

Associazione di lavoratori ACLI COLF di Chieti, Piazza Templi Romani, n. 3 _tel. 0871/330593

Sindacati CGIL di Chieti, via P. B. Valera n. 4_tel. 0871/33901 CISL di Chieti, via Cesare de Lollis n. 10_tel. 0871.330073 CISL di Vasto, corso Mazzini 371_tel. 0871.330073 CISL San Salvo, via San Giuseppe n. 7_tel UIL di Chieti via Delitio 26 t. 0871 551251 UIL di Lanciano via Veneto 7 t. 0872-714087 UIL di Vasto, via Alessandrini, n.39_tel. 0873.363804

Società Akon Service, San Salvo, via VI Vico Umberto I, n.2 _tel. 0873.343704 Progetto approvato con Decreto del Capo Dipartimento Per le Pari Opportunità dell’11 Luglio 2008 Presidenza del Consiglio dei Ministri

12 ottobre 2010 0

Promozione ‘A’: solo un punto divide le capoliste: Valvori, Bazarmania e Caira dalle inseguitrici. Nel girone ‘B’ Pol. Insieme Ausonia e Amatori Lenola ancora in vetta

Di redazionecassino1

Dopo la terza giornata del girone A di ‘Promozione’ sono tre le squadre che guidano la classifica: Valvori, Bazarmania Cassino e Caira tutte a sette punti. Bazarmania vince in casa, 2 a 1, contro Pizzeria Bellaria; soltanto Amatori Caira riesce a conquistare i tre punti con una vittoria esterna, per 1 a 2, a spese di Amatori Aquino, sua diretta inseguitrice con sei punti in classifica generale. L’altra capolista, Valvori non va oltre il pareggio a reti inviolate, se pur in trasferta, contro Amatori Pietramelara. Per quanto attiene il centro classifica spicca il risultato ottenuto dal Rocca D’Evandro, 4 a 2, ottenuto contro Acquafondata che permette alla formazione campana di rimanere agganciata, a quota quattro punti, alle dirette inseguitrici delle capoliste. Primi tre punti ottenuti da Pignataro (nella foto) con la vittoria di misura, 1 a 0, contro S. Andrea. Tre punti preziosi anche quelli ottenuti, di misura 1 a 0, da Parrocchia S. Lucia su Portella. Prosegue la marcia di avvicinamento alle capoliste anche di Amatori Vairano vittorioso nel turno casalingo, 3 a 2, contro Alkimia Aquino che mantiene la formazione campana a quota sei in classifica generale. Primi tre punti anche per Beghelli Point vittorioso, 2 a 1, sul Costruendo S. Apollinare, sempre in fondo alla classifica con Pizzeria Bellaria. Ventidue le reti segnati nel corso della terza giornata del torneo. Nel girone B, invece sono al comando con nove punti due formazioni che hanno già dimostrato il loro valore fin dalle prime battute di questo impegnativo campionato: Amatori Lenola e Pol. Insieme Ausonia. Entrambe le compagini hanno vinto con risultati che non lasciano dubbi sulla qualità del loro gioco e sulle reali intenzioni di conquista del titolo. Amatori Lenola, infatti, vince 3 a 1 contro Amatori Arce, mentre Pol. Insieme Aquino strapazza, 4 a 1 Città di Pontecorvo. Avanzano in classifica generale, anche Cassino Doc e Amatori Piedimonte entrambi vittoriosi rispettivamente, per 3 a 0, contro La Leggenda di Nai e contro Veronique Cafè per 4 a 2 ancora a zero punti ed in fondo alla classifica. Conquista tre punti anche la seconda formazione pontina, Nuova Lenola Amatoriale con un sonante 4 a 0, ai danni di Friends For Football. Quasi tutti già scritti, invece, i risultati delle altre gare Terelle vince contro Niemoslive ’99 per 3 a 1; Baggi Studio Fotografico, 1 a 0, contro Rinascita Monticelli, mentre non vanno oltre il pareggio, 2 a 2, Freedom Coffe & Drink ed Atletico A.S.T. Cassino.  Trentuno le reti segnate, un numero di tutto rispetto se si considera che siamo solo alle battute iniziali del torneo.

12 ottobre 2010 0

Valle del Sacco, De Angelis: Tutelare l’ambiente e monitorare i cittadini

Di admin

“Condivido l’appello dell’Associazione “L’Impegno”: occorre uno sforzo maggiore per tutelare l’ambiente e soprattutto per evitare ulteriori contaminazioni”. Cosi ha esordito l’europarlamentare Francesco De Angelis in merito alla questione dell’inquinamento della Valle del Sacco, proseguendo: “E’ lodevole che l’Associazione stimoli le istituzioni su una tematica così importante e si batta per la tutela dell’ambiente e per la salute dei cittadini. Bisogna parlare del problema dell’inquinamento della Valle del Sacco seriamente e in modo definitivo, con vere campagne d’informazione, capillari e trasparenti, per rendere consapevoli i cittadini dei rischi che corrono e sullo stato attuale della situazione. Inoltre è fondamentale il monitoraggio sanitario dei cittadini, coinvolgendo le istituzioni Regionali, le Asl e i comuni interessati dal problema. Riprendere a discutere sul progetto del Distretto Agroenergetico può essere, ad esempio, una base di partenza: perché è possibile bonificare l’area attraverso l’Agricoltura e la produzione di energia pulita (biogas, biodisel e legno energia). Preservare la biodiversità, ridurre i problemi sanitari causati dall’inquinamento e attuare una gestione più responsabile delle risorse naturali, sono obiettivi possibili. Oltre a tutelare l’ambiente, garantire la sicurezza alimentare e sanitaria dei cittadini, questi obiettivi aiutano la crescita economica promuovendo l’innovazione e l’imprenditorialità”.

12 ottobre 2010 2

Aquino: visita degli studenti del college australiano “Aquinas”

Di admin

Gradita visita ad Aquino di un gruppo di studenti del College “Aquinas” della lontanissima Città di Perth in Australia. Gli alunni in visita culturale in Italia, hanno voluto visitare la Città del grande Santo a cui è intitolata la loro scuola, e in modo particolare la mostra permanente “vita divi Thomae Aquinatis” allestita da dieci anni nella “Casa di San Tommaso”, posta com’è noto al di sotto della grande torre del castello dei conti d’Aquino. Gli studenti, tutti vestiti con la loro inappuntabile divisa della scuola e lo stemma della scuola stessa, accompagnati da ragazze del servizio civile, si sono intrattenuti per diverso tempo nella sala della mostra e nella piazzetta dei Conti d’Aquino. poi ripartendo hanno lasciato al Sindaco di Aquino anche un piccolo ricordo con lo stemma della loro scuola. Il college “Aquinas”, uno dei tanti che si trovano perfino in Australia, è stato fondato in quella lontanissima terra fin dal 1937. Come molti sanno, al nome dell’Aquinate sono intitolati centinaia di scuole e istituti in ogni parte del mondo, compreso, come abbiamo visto, il “nuovissimo mondo”. Agli studenti sono state offerte guide della Città, come ricordo di Aquino.

12 ottobre 2010 0

Shopping con la carta di credito rubata, arrestato

Di admin

I militari della Stazione Carabinieri di Fossacesia (CH), hanno tratto in arresto SANMARTIN Carlo Federico, 31enne, celibe da Mozzagrogna, in esecuzione di una Ordinanza di Applicazione della Misura Cautelare della Custodia in Carcere emessa dal G.I.P. Tribunale di Lanciano, che condivideva appieno le risultanze delle attività investigative svolte dai militari dell’Arma, che avevano raccolto gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell’arrestato in ordine ai reati di furto aggravato e indebito uso di carta di credito.

Il provvedimento scaturisce dalle indagini svolte dai militari operanti a seguito di una serie di furti in appartamenti e presso esercizi commerciali verificatisi recentemente e in tempi diversi nel territorio di Fossacesia (CH) e Santa Maria Imbaro (CH), a seguito dei quali gli ignoti malviventi si erano impossessati di portafogli, di oggetti in oro e di contanti nonché di un autocarro.

In particolare veniva altresì accertato che il prevenuto, dopo aver compiuto il furto, utilizzava indebitamente una carta di credito trovata all’interno del portamonete di una delle vittime, facendo spese fraudolente per un valore di circa 665,00 Euro.

L’arrestato, dopo l’espletamento delle formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Lanciano a disposizione di quel Tribunale.

L’attività di cui sopra, e’ il risultato di una intensa e profonda azione di contrasto messa in atto dai militari di questo Comando di Compagnia Carabinieri che ha predisposto uno specifico dispositivo di controllo del territorio per contrastare efficacemente la criminalità predatoria. La specifica azione viene costantemente attuata da questo Comando di Compagnia anche con il compito precipuo di assicurare una incisiva azione di prevenzione contro questo invasivo fenomeno criminale e contestualmente stimolare la collaborazione dei cittadini, che talvolta si è rivelato fondamentale per il risultato delle attività investigative.

12 ottobre 2010 0

“Pizzicato” con l’eroina, 24enne in manette

Di admin

Nel corso di servizio a largo raggio per il controllo coordinato del territorio disposto da questo Comando tra il 10 e l’11 ottobre 2010, è stato tratto in arresto BALDACCI Francesco, 24enne celibe di Pescara, per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, essendo stato trovato in possesso di n. 10 dosi di sostanza stupefacente tipo eroina, nonché di nr. 4 (quattro) flaconi di metadone, un bilancino di precisione nonché della somma in contanti di euro 125,00 (centoventicinque), sottoposti a sequestro. Nell’ambito dello stesso servizio, sono stati segnalati al competente Ufficio Territoriale per il Governo per uso personale non terapeutico di sostanze stupefacenti, 3 giovani di Pescara e Montesilvano, in quanto trovati in possesso di sostanza stupefacente verosimilmente tipo hashish e marijuana.

12 ottobre 2010 0

Scuola Mattei, al via i lavori del Genio Civile per sistemare le fogne interne

Di admin

Lavori di somma urgenza saranno avviati a giorni ed ultimati entro tre mesi alla scuola “Mattei” del secondo Circolo didattico di Cassino: ne dà notizia il consigliere regionale del Pdl, Annalisa D’Aguanno, dopo aver portato all’attenzione dell’assessorato competente i problemi dell’istituto scolastico. «Il Genio Civile di Cassino, sotto la guida dell’ingegner Panarello – spiega l’esponente della maggioranza che sostiene il presidente Polverini –, sta completando la gara per dare il via ad interventi che risolveranno i problemi di rigurgito di liquami dai servizi igienici del pian terreno del plesso. Una disfunzione che, con tutta evidenza, rappresenta un serio rischio per la salute dei bambini e del personale docente e non. Proprio la gravità della situazione ha spinto la Regione ad intervenire direttamente con un finanziamento di circa 150mila euro e l’affidamento della direzione tecnica al Genio Civile di Cassino, struttura che ha dimostrato rapidità, efficienza e grande professionalità in più occasioni. Ricordo, tra le molte cose fatte, i lavori per la visita del Papa del maggio 2009, le opere per il ripristino dell’edificio scolastico di Caira e per il plesso di via Herlod». «I lavori ai servizi igienici della scuola “Mattei” – spiega l’onorevole D’Aguanno – saranno eseguiti in sicurezza e consentendo il normale funzionamento dell’edificio scolastico nei tre mesi durante il quale resterà aperto il cantiere per la sistemazione della rete fognaria interna. La sottoscritta, e quindi la Regione ed il Genio Civile, è stata giustamente sollecitata dal dirigente scolastico, professor Antonio Simeone, dal personale docente e non docente e dai genitori degli scolari. Un’istanza pressante di cui mi sono fatta carico, portandola all’attenzione degli organi competenti, e che ora ha avuto una rapida risposta». L’onorevole D’Aguanno conclude con un ringraziamento al Genio Civile ed al responsabile della struttura cassinate, ingegner Panarello: «La Regione dimostra, grazie all’impegno di tecnici e dipendenti di grande valore, di essere vicina ai bisogni dei cittadini. Ecco perché condivido a pieno la scelta dell’assessore Malcotti e del presidente Polverini di fare delle strutture del Genio Civile degli autentici uffici decentrati, per l’ascolto dei problemi del territorio, dei punti di incontro fra i cittadini, i dirigenti responsabili dei servizi, gli eletti e tutti coloro che ricoprono ruoli istituzionali».

12 ottobre 2010 0

Duplice omicidio, furia cieca scatenata da un muretto

Di redazione

Un muro di confine tra due proprietà sarebbe stata la causa che avrbbe fatto scoccare la follia omicida nella mente di Sebastiano Migliorelli, l’uomo che venerì sera ha ucciso il fratello Vincenzo e la nuora Anna Spiridigliozzi. Ieri mattina, il reo confesso omicida, è stato incontrato dal Gip dl tribunale di Cassino nel corso dell’interrogatorio di garanzia. Al magistrato, l’uomo, assistito dall’avvocato Emanuele Miranda, ha raccontato la dinamica di quanto accaduto quel venerdì maledetto, quando, all’ennesimo litigio con il fratello Vincenzo, questa volta per via di un muretto, la sua mente sarebbe stata oscurata dalla rabbia e, trovandosi in tasca la pistola che veva portato a pulire (con tanto di munizionamento) lo ha trivellato con nove colpi. Quella pistola, ha anche detto, non aveva mai sparato, ma quel giorno, evidentemente, avrebbe fatto gli straordinari. Infatti, dopo, quell’episodio, sempre secondo il racconto fatto al giudice, convinto ormai che il carcere era inevitabile, Sebastiano sarebbe andato a cercare il nipote, nato dal matrimonio tra Anna Spiridigliozzi e il figlio, quest’ultimo morto due anni prima per incidente stradale. A casa della nonna materna, dove i due vivevano, però, non c’era e lo ha quindi raggiunto a casa della zia dove il bimbo di 5 anni era andato insieme alla madre. E’ stato lì che, dopo aver salutato il bambino, con la nuora avrebbe iniziato a litigare per via di una relazione che la donna aveva iniziato con un altro uomo. Ancora la furia omicida e ancor colpi della stessa pistola, questa volta quattro, ha mietuto la seconda vittima davanti gli occhi del bambino. Nove e quattro fnno tredici, il caricatore della pistola ne veva solo 12, per cui, l’uomo, aveva anche ricaricato l’arma. Poi, è scappato mentre i carabinieri del comando di Frosinone iniziavano a battere il territorio per trovarlo, Sebastiano ha fatto tappa a Pignataro a casa del nuovo compagno della moglie, per altro molto amico del defunto marito. Lì lo avrebbe solo insultato e gli avrebbe dato le responsabilità di quanto accaduto, senza però aggredirlo. Poi ancora una tappa. Questa volta dal datore di lavoro del figlio morto, un autotrasportatore intimandogli di dare i soldi che doveva al figlio, direttamente al nipote. Poi, ultima tappa, al carcere di Cassino dove, ancora armato, ha bussato chiedendo di entrare e consegnadosi agli genti della penitenziaria, ha confessato i suoi omicidi. L’arresto, quindi è stato convalidato, ma l’avvocato sta valutando di chiedere la possibilità di chiedere un rito abbreviato e, probabilmente anche una perizia psichiatrica. Ermanno Amedei