Morto il bimbo rimasto sepolto in buca di sabbia alle Canarie

22 Agosto 2010 Off Di Comunicato Stampa

Il piccolo Federico non ce l’ha fatta. Martedì scorso era rimasto sepolto sotto le pareti dell’enorme buca di sabbia, che lui stesso e gli amici avevano scavato assieme su una spiaggia dei Caraibi, dove il piccolo era in vacanza con i genitori. Entrato nella buca, quando si era avvicinato alle pareti per risalire, queste gli erano franate addosso e il bambino era rimasto praticamente in uno stato di asfissia fino all’arrivo dei soccorsi.
Dopo il lungo arresto cardiorespiratorio, il bimbo era stato elitrasportato all’ospedale di Las Palma e mantenuto in ventilazione assistita, fino alle 19 italiane di ieri, quando, purtroppo, è spirato.
Nobile il gesto dei genitori di decidere, quando ormai per il loro piccolo non c’era proprio più nulla da fare, per l’espianto degli organi.
Intanto, da Legnano – dove viveva il piccolo – l’intero paese è in lutto, poiché non può esistere dolore più grande della morte di un bambino. E la sua è stata decisamente orrenda.

di Palma L.

Condividi