Anticipi di serie A: Milan fermato a Palermo (1 a 0) e Lazio di misura sul Cesena

20 Marzo 2011 Off Di Felice Pensabene

Milan battuto dal Palermo 1 a 0 e la Lazio vittoriosa contro il Cesena sono i risulti degli anticipi di ieri in seria A. Battuta d’arresto della capolista che il 3 aprile dovrà vedersela con il derby e con un’Inter caricata dal successo contro il Bayern e dal sorteggio in Champions. Sono  la caviglia di Pato, la remontada, l’assenza di Ibrahimovic: i problemi principali dei rossoneri. Massimiliano Allegri, nonostante le  dichiarazioni di circostanza, dovrà misurarsi con questi fatti alla vigilia di un derby e per la solidità del primato in classifica. Ma non basta, la compattezza dello spogliatoio, una stagione in cui, palesemente, l’obiettivo è e si è ridotto al titolo, Inter e Napoli permettendo. Se le dirette inseguitrici, soprattutto per gli uomini di Mazzarri per nulla ancora fuori dai giochi, dovessero – complice il calendario –  incassare punti importanti, allora sì che si dovrà ricorrere ai ripari.

Anche se il tecnico rossonero minimizza davanti alle telecamere, la trasferta siciliana imponeva mentalità e risultato opposti a quanto registrato: “Abbiamo buttato via una parte del nostro vantaggio in classifica”.  Vero, potenzialmente oggi l’Inter può accorciare le distanze. Altra questione: il blocco degli attaccanti che latitano. “I due che potevano fare molto meglio”, ha detto ancora l’allenatore, conscio che i voti bassi in pagella l’avrebbero presi Pato e Cassano. Proprio il Papero preoccupa: la caviglia traballante non è un dato incoraggiante da combinarsi con uno stato d’animo malinconico, poco affine alla marcatura. “Ma Pato può recuperare, ha preso solo una botta a una caviglia e mancano ancora due settimane al derby”. Senza, la situazione peggiorerebbe.

Il tecnico dovrà fare a meno di Ibrahimovic che non tornerà contro l’Inter: la riduzione della squalifica da 3 giornate a 1 non è pensabile. Quindi? Quindi centrocampo. Se la spregiudicatezza dell’azione milanista passa da Seedorf, per Allegri rinvigorire la linea mediana è più che urgente. Van Bommel e Gattuso con il Palermo non hanno inciso. Pirlo è fuori e non rientrerà certo la prossima giornata. Con Boateng le cose sarebbero diverse: si sono viste anche al Barbera. Non c’è altra soluzione: deve recuperare. E i tempi sono obbligati: per il derby e quel che ne viene.

Condividi