“Lazio senza mafie”: la musica sta cambiando, domani all’Istituto M.T. Varrone

“Lazio senza mafie”: la musica sta cambiando, domani all’Istituto M.T. Varrone

21 Aprile 2015 Off Di Felice Pensabene

“Domani mattina il cortile dell’Istituto Varrone di Cassino sarò lo scenario di una conferenza/concerto contro le mafie che vedrà la partecipazione di circa 700 studenti.” A renderlo noto l’assessore all’istruzione del Comune di Cassino, Danilo Grossi, in merito all’iniziativa “Lazio senza mafie: la musica sta cambiando”, realizzata dall’Osservatorio tecnico-scientifico per la sicurezza e la legalità della Regione Lazio che si terrà domani mattina a partire dalle ore 10 presso l’istituto Magistrale ‘M.T. Varrone. “Un’iniziativa – ha continuato Grossi – finalizzata, attraverso la musica e il live show, a rimuovere il senso di sfiducia dei giovani nei confronti delle istituzioni, a favorire le condizioni per la creazione di consenso civile a sostegno di modelli di comportamento socialmente responsabili, a combattere la cultura della prevaricazione e della sopraffazione, del clientelismo e della corruzione, del ricatto e della violenza e contribuire a rafforzare l’impegno nella lotta a tutte le forme di mafia. All’evento prenderà parte il rapper siciliano Othelloman, collaboratore di Fiorello alla trasmissione l’Edicola, scelto dai responsabili dell’Osservatorio tecnico-scientifico per la sicurezza e la legalità della Regione Lazio quale testimonial di questo ciclo di conferenze/concerto rivolto agli studenti di 5 scuole superiori della Regione (una per provincia). Per la nostra provincia è stata individuata Cassino come città in deputata ad ospitare un’iniziativa di grande rilevanza che ha l’obiettivo di sperimentare e sviluppare una cultura della responsabilità e della legalità utilizzando linguaggi e strumenti vicino alle sensibilità giovanili. Un onore ospitare eventi simili e soprattutto un’ulteriore conferma del ruolo preminente che Cassino ricopre nel panorama provinciale e regionale.Voglio ringraziare il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, che è particolarmente attento a queste tematiche, molto sentite in un momento come quello attuale, e promuove, ormai da tempo, iniziative rivolte alle nuove generazioni. Infine un ringraziamento anche a Giampiero Cioffredi, presidente dell’Osservatorio tecnico-scientifico per la sicurezza e la legalità della Regione Lazio, per aver scelto la città di Cassino come unica data della provincia di Frosinone di questa importante iniziativa.”

Condividi