Cani legati e condannati alla morte per fame e sete, salvati dai carabinieri

Cani legati e condannati alla morte per fame e sete, salvati dai carabinieri

26 Luglio 2018 0 Di Ermanno Amedei

ANAGNI – Due cani legati e condannati a morire di stenti sono stati salvati dai carabinieri di Anagni.

Alcuni cittadini hanno segnalato ai carabinieri la presenza di animali in stato di abbandono in un casale.

Giunti sul posto, i militari hanno trovato tra sporcizia ed escrementi la presenza all’interno del casale di due cani adulti meticci, un maschio ed una femmina, entrambi in cattivo stato di salute, a seguito di malnutrimento e malattie.

I cani, uno legato con una catena di un metro e mezzo e l’altro con un guinzaglio di 1,20 metri, erano aggressivi e affamati. I militari hanno richiesto l’intervento di personale veterinario ASL del Distretto di Anagni che coadiuvato da personale accalappiacani, hanno costatato lo stato di maltrattamento degli animali, provvedendo al loro trasporto presso il canile del comune di Sgurgola. Sono in corso gli accertamenti per accertare i responsabili.