Mese: Luglio 2019

25 Luglio 2019 0

Luca Costantino da Cassino incoronato campione italiano di fisarmonica diatonica. Concorso di Corvaro

Di Comunicato Stampa
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Luca Costantino vince il campionato italiano di organetto, nello specifico fisarmonica diatonica. Una passione che lo ha portato davvero lontano. Una bella affermazione che è riuscito ad ottenere lo scorso 21 luglio a Corvaro. Luca Costantino è di Cassino ed è lui stesso a spiegarci qualcosa in più su un percorso molto interessante “Mi innamoro all’ età di 14 anni di questo strumento, ci spiega, e ho partecipato a tanti concorsi locali e non piazzandomi piu volte tra i primi posti. Domenica 21 luglio 2019 si è svolto il 23° campionato italiano di fisarmonica diatonica e mi sono aggiudicato il primo posto e titolo da campione italiano per la sezione fisarmonica diatonica con un punteggio pari a 99,75 su 100 quasi il massimo! ” Decisamente una bella soddisfazione per il campione che ha portato in alto il nome della città di Cassino. Al concorso che lo ha incoronato campione d’Italia, vi partecipano molti organettisti selezionati in precedenti concorsi. Poi il campione ci parla un po’ della sua vita “La passione, dice, è nata così un giorno come tanti quando andai da mia nonna e vidi una fisarmonica parcheggiata lì messa nel suo armadio e chiesi se potevo portarla a casa. Da lì inizia una passione irrefrenabile solo Sentire quel suono mi affascinava. Quindi decisi di iniziare un percorso di formazione con la fisarmonica sotto la guida del maestro Angelo Cardinali (2volte campione del mondo di fisarmonica)anche lui di Cassino e Danilo di Mambro anche lui insegnante di fisarmonica di Cassino . Poi la passione si sposta sull’ organetto strumento più piccolo, ma di ulteriore difficoltà, perché quando apri fa un suono e quando chiudi un altro X questo si chiama fisarmonica diatonica. Iniziò quindi lo studio dell organetto sotto la guida del maestro Angelo piccoli di Frosinone per poi spostarmi piano piano verso altri insegnanti ne cito qualcuno (Francesco Tassoni campione del mondo junior 1996 ,Daniele lamano insegnante di fisarmonica e organetto di Roma )e nel 2016 decido di prendere lezioni di 8 bassi (fisarmonica diatonica)e decisi di contattare direttamente di persona il campione del Mondo di fisarmonica diatonica M.Alessandro Gaudio di Sapri attualmente professore presso il conservatorio di musica tchaikovsky di Nocera torinese ,per farmi spegare bene come funzionasse questo strumento lui è un tecnico su questo lo conosce come Le sue tasche. Mi ha guidato verso questo successo preparandomi in modo tale da affrontare questi campionati dove il livello di preparazione dei colleghi musicisti è molto alto”. Infine “Dedico questa vittoria a mia moglie che mi ha sostenuto in questo percorso e a mio figlio che nascerà a dicembre”. Un traguardo importante quello di Luca che senza dubbio. N. C.

25 Luglio 2019 0

Controlli ad alimenti e livelli igienici nei ristoranti di Ponza, sequestri e multe

Di Ermanno Amedei

PONZA – I Carabinieri del NAS di Latina, con la collaborazione dei colleghi della motovedetta di Gaeta e della Stazione di Ponza, effettuano controlli per garantire la sicurezza alimentare e sanitaria.

Complessivamente sono stati eseguiti, anche con il supporto dei funzionari ASL di Latina, undici controlli ad attività di ristorazione, esercizi commerciali, strutture sanitarie ed una farmacia ubicate sull’isola di Ponza (LT).

A conclusione delle ispezioni gli uomini del capitano Egidio Felice hanno sospeso il locale deposito alimenti e lavaggio di un ristorante, sequestrati amministrativamente 300 kg di prodotti ittici pesca ed alimenti di varia tipologia e contestate dodici contravvenzioni.

Le verifiche svolte presso le attività commerciali e di ristorazione hanno consentito di rilevare diverse carenze igienico-strutturali ad un deposito alimenti, composto da 4 locali per una superficie complessiva di circa 300 mq, di un ristorante. Per le irregolarità riscontrate dal NAS, il personale dell’ASL di Latina, contestualmente, ha disposto l’immediata sospensione.

Nello stesso deposito, inoltre, sono stati rinvenuti 170 kg di prodotti ittici congelati che, non essendo stata dimostrata la rintracciabilità, sono stati immediatamente sottoposti a sequestro amministrativo.

Rinvenire e sequestrare presso altre 3 attività di ristorazione ulteriori 110 kg di prodotti ittici ed alimenti di varia tipologia, pure allo stato di congelato, per i quali non è stata fornita la rintracciabilità.

I militari inoltre hanno sequestro 30 kg di frutta secca non tracciata presso un esercizio commerciale.

Non sono state rilevate irregolarità per le strutture sanitarie e la farmacia ispezionate.

Sono state contestate 5 violazioni amministrative per la mancata rintracciabilità dei prodotti alimentari, altre 3 per la mancanza dei requisiti igienico-sanitari, 1 per la mancanza delle procedure di autocontrollo HACCP e 3 per le inadeguatezze strutturali.

I locali sottoposti a sospensione dell’attività hanno un valore di € 500.000 circa e gli alimenti sequestrati € 5.000 circa. L’importo complessivo delle sanzioni amministrative è di 13.500 euro.

25 Luglio 2019 0

Il trio di Giorgio Ferrera, nella suggestiva cornice di Palazzo Cantelmi, apre Atina Jazz Festival

Di felice pensabene

ATINA – Si è aperta la 34esima edizione di Atina Jazz Festival e non poteva farlo in modo migliore sia sotto l’aspetto della location che della musica.

La suggestiva cornice del Cortile di Palazzo Cantelmi ha riservato al folto pubblico presente un’eccezionale performace del trio di Giorgio Ferrera. Un pubblico attento ha assistito l’esibizione del gruppo quasi in religioso silenzio, per poi sciogliersi in un lungo applauso al termine del concerto. Giorgio Ferrera, al piano, Pierluigi Tomassetti, batteria e Alessandro Del Signore, contrabbasso, hanno presentato un’anteprima del loro nuovo album in uscita ad ottobre prossimo. In questo nuovo lavoro il ‘Trio’ ripercorre esplorazioni sonore caratterizzate da ritmiche incalzanti e potenti alternate a nuovi scenari sonori fluidi e puliti. Un gruppo, quello di Giorgio Ferrera, impegnato in una ricerca lunga e costante iniziata con l’album Chromosome, del 2009, passando per Tour d’Italie dell’anno successivo per finire con Winterreise del 2016. Un successo maturato negli anni, nei concerti tenuti nei maggiori festival jazz di tutto il mondo, dal Rochester Jazz Festival (Usa) al Rex Jazz Festival di Toronto, JMAP Festival (Finlandia), Jamboree Jazz Club (Barcellona) ed in molte altre parti del mondo, ottenendo successi, premi internazionali e riconoscimenti ultimo dei quali quello presso l’Istituto Italiano di Cultura di Stoccolma in occasione della “Giornata del design italiano”.

Ieri sera nella suggestiva cornice di Palazzo Cantelmi la loro esibizione ha avuto un consenso di pubblico di grande spessore. Le note forti e potenti, alternate a quelle pulite e fluide hanno ottenuto il gradimento del folto ed attento pubblico presente alla serata inaugurale.

L’edizione di Atina Jazz Festival 2019 non poteva avere apertura migliore, un successo quasi scontato, potremmo dire, vista la caratura internazionale di Giorgio Ferrera e del suo trio e di tutti gli altri artisti che si alterneranno sul palco della kermesse.

La manifestazione di Atina, ormai ultra trentennale, è diventata patrimonio della città e del territorio, ma soprattutto è la musica, quella di qualità, con artisti di caratura mondiale, il vero segreto del successo del Festival Jazz, punto di riferimento del panorama di musica jazz mondiale.

F. Pensabene

25 Luglio 2019 0

Sant’Apollinare, barricato in casa minaccia di bruciare l’appartamento

Di Comunicato Stampa

Un pomeriggio di tensione quello vissuto ieri, mercoledì 24 luglio, a Sant’Apollinare dove un uomo si è chiuso in casa e ha iniziato a minacciare di voler incendiare l’abitazione. A lanciare l’allarme la sorella. La donna infatti ha avvisato i carabinieri spiegando che il fratello intendeva suicidarsi.

Non appena giunti sul posto, gli operanti hanno riscontrato una situazione complessa. L’uomo, di 58 anni si era barricato in casa. Minacciava atti di autolesionismo e con sé aveva una bombola di gas e una tanica di benzina. Nonostante il tentativo dei militari di persuadere l’uomo a desistere dal terribile intento, lo stesso non accettava di aprire la porta, anzi reiterava la minaccia di voler incendiare l’appartamento. Considerata l’estrema gravità della situazione, gli operanti con un’azione fulminea ed improvvisa hanno fatto irruzione nell’abitazione e dopo aver forzato la camera da letto dove si trovava l’uomo,sono riusciti ad entrare e ad immobilizzarlo. Quindi i militari, con l’ausilio dei Vigili del Fuoco di Cassino, giunti sul posto,hanno provveduto a chiudere la bombola che effettivamente era presente nella stanza, da cui fuoriusciva gpl che stava saturando l’ambiente. L’uomo è stato affidato alle cure del personale medico del 118. Foto d’archivio

24 Luglio 2019 0

Uccise e sezionò il corpo di Domenico Capirchio, Cialei condannato a 30 anni

Di Ermanno Amedei

FROSINONE -Condanna 30 anni di carcere per l’uccisione e l’occultamento di cadavere di Armando Capirchio.  In  Tribunale di Frosinone, si è tenuta l’Udienza di rito abbreviato a carico di Michele Cialei e del figlio Terenzio, il primo per il reato di “omicidio premeditato” ed “occultamento di cadavere” e il secondo poiché accusato di “vilipendio ed occultamento di cadavere” nei confronti del 61enne pastore di Vallecorsa.

La tragica vicenda risale al 23 ottobre quando Capirchio, dopo essersi recato al pascolo non fece più ritorno a casa.

Le indagini, avviate dai Carabinieri del Reparto Operativo – Nucleo Investigato del Comando Provinciale e della Compagnia di Frosinone, portarono sul registro degli indagati il Michele CIALEI che il 12 dicembre 2017 veniva tratto in arresto dai militari in esecuzione ad un’Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Frosinone, Dott. Antonello Bracaglia Morante, su richiesta della locale Procura, P.M. Dott. Vittorio Misiti.

Successivamente il 23 marzo 2018, in Lenola (LT), località denominata Ambrifi, a seguito di incessante ed articolata attività info investigativa, i militar nii del Reparto Operativo e della Compagnia di Frosinone, rinvenivano il cadavere sezionato nelle diverse parti anatomiche, appartenuto in vita al CAPIRCHIO. I resti umani venivano rinvenuti all’interno di due sacchi telati per uso agricolo celati in una cavita’ sotterranea profonda circa 10 mt. a cui si accedeva attraverso una piccola apertura  naturale.

Oggi la Sentenza emessa dal G.U.P. Dott.ssa Ida LOGOLUSO, con la quale il CIALEI Michele è stato condannato a 30 anni di reclusione, mentre il figlio CIALEI Terenzio a 2 anni e 6 mesi di reclusione con pena sospesa.

In aula erano presenti il P.M. dott. Vittorio MISITI ed i difensori degli imputati Avvocati Camillo IRACE e Giampiero VELLUCCI. 

24 Luglio 2019 0

Al via da stasera la 34esima edizione di Atina Jazz Festival con il trio di Giorgio Ferrera

Di felice pensabene

ATINA – Tutto pronto per la 34esima edizione di Atina Jazz Festival che sarà presentato alle 20.30. Puntuale torna il grande evento ad Atina. Una manifestazione che ogni anno attira artisti di fama mondiale. L’evento si svolge in una cornice davvero suggestiva, la piazza del centro storico di Atina. Per gli appassionati di jazz e non solo, è un evento imperdibile dal 24 al 28 luglio. Ad aprire l’edizione 2019 sarà il trio di Giorgio Ferrera, il 24 luglio, nel Cortile di Palazzo Cantelmi, dove si esibiranno anche i Cosmic il 25 luglio, formazione guidata da Tommaso Folchetti, ed il trio di Virgilio Volante il 27 luglio. Il 26 luglio, in Piazza Marconi, sarà la volta di Gemma Sugrue con il quartetto irlandese guidato da Julien Colarossi. Tante le personalità artistiche d’eccellenza come Enrico Rava, domenica 28 luglio, con un tour dedicato ai suoi 80 anni; la grandissima bassista polacca King Glyk, stella emergente del panorama internazionale il 25 luglio; Luca Aquino sarà protagonista il 26 luglio con il suo accattivante jazz; il 27 luglio i BowLand, finalisti della scorsa edizione di X-Factor.

 

24 Luglio 2019 0

Un ponte abusivo sul fiume Aniene a Trevi nel Lazio, denunciato un 58enne

Di Ermanno Amedei

TREVI NEL LAZIO – I carabinieri di Trevi nel Lazio, hanno denunciato in stato di libertà  per “distruzione e alterazione di bellezze naturali, violazione al codice dei beni culturali e del paesaggio in area sottoposta a vincolo paesaggistico” un 58enne del luogo, già censito per reati contro la persona ed il patrimonio.

I militari della compagnia di Alatri hanno accertato che l’uomo, nel Comune di Trevi nel Lazio, località Comunacquè, sita all’interno del parco regionale dei monti Simbruini (zona questa sottoposta a vincolo sismico, idrogeologico, paesaggistico e tutela delle acque), aveva realizzato, senza alcuna autorizzazione, un ponte in ferro e legno della lunghezza di circa 11 metri al fine di collegare due sponde del fiume Aniene. Il manufatto è stato posto sotto sequestro in attesa della bonifica dell’intera area interessata.

24 Luglio 2019 0

Asili nido, grosso abbattimento delle rette per l’anno 2019/2020

Di Ermanno Amedei

CASSINO – “Sono lieta  di comunicare che Cassino risulta nell’elenco dei Comuni ammessi al contributo regionale per l’abbattimento del costo delle rette degli asili nido. In virtù di tale risultato sarà possibile, per l’a.s. 2019-2020,  decurtare le rette stabilite in base all’ISEE, di € 26,34 mensili per  ogni bambino frequentante”.

Lo scrive l’assessore alla Pubblica Istruzione Maria Concetta Tamburrini in una nota del comune di Cassino.

“È uno sgravio di spesa che, seppur minimo, rappresenta un ulteriore concretizzazione di quella politica di sostegno alle famiglie che è sempre più urgente e fondamentale nell’odierna società, e che la nostra Amministrazione vuole perseguire con determinazione e concretezza.

Il “diritto allo studio” è una dimensione che accompagna tutta la nostra vita, soprattutto nell’ottica del lifelong learning, ed inizia  quando i nostri bambini cominciano a guardarsi intorno e a muovere i primi passi. Nelle recenti normative adottate nel campo dell’istruzione, l’istituzione del sistema integrato di istruzione ed educazione da 0 a 6 anni, non fa che ribadire l’alto valore educativo che la frequenza degli asili nido rappresenta per garantire a tutti i bambini e le bambine “pari opportunità di educazione, istruzione, cura, relazione e gioco, superando disuguaglianze e barriere territoriali, economiche, etniche e culturali”, senza sottovalutare l’opportunità che tale frequenza crea, di ridurre e superare  gli svantaggi culturali.

Questa è una delle priorità che il mio assessorato sta perseguendo con convinzione: favorire una sempre maggiore frequenza  degli asilo nido comunali da parte dei nostri piccoli concittadini, potenziandone, allo stesso tempo,  la qualità e l’attualità dell’offerta formativa.

È un servizio dovuto alle famiglie, ma è soprattutto una grande occasione di sviluppo cognitivo e comportamentale per i nostri bambini e, quindi, per il nostro futuro”.

23 Luglio 2019 0

Picchia la moglie davanti alla figlia a Gaeta, arrestato 50enne

Di Ermanno Amedei

GAETA – Ieri pomeriggio gli agenti del commissariato di Gaeta sono intervenuti su richiesta di  una donna che era sta aggredita dal proprio marito, unitamente alla propria figlia minore. Sul posto gli operatori hanno trovato la donna straniera che, con la propria figlia in lacrime, ha raccontato delle violenze subite.

In pratica l’uomo ogni qualvolta si ubriacava la ingiuriava, le sputava, colpendola con schiaffi e pugni. Solo all’ennesima lite, avvenuta alla presenza della minore, la donna si era fatta coraggio denunciando i fatti. Mamma e figlia sono state riuncuorate ed accompagnate in ospedale, affinché si accertassero le loro condizioni fisiche.  Successivamente,  la donna e la bambina sono state poste al sicuro presso gli uffici di polizia, ove sono state raccolte le dichiarazioni in merito.

Le ricerche  dell’uomo si sono estese prima presso l’abitazione, poi nei luoghi solitamente da lui frequentati, infine è stato rintracciato presso un bar nelle vicinanze della propria abitazione. L’autore, L.H di anni 50, è stato fermato, fotosegnalato e tratto in arresto per i fatti denunciati dalla donna. E’ emerso inoltre che non era nuovo a fatti simili, in quanto condannato già per altri atti commessi nei confronti di un’altra precedente moglie.  Al termine dell’attività di rito, l’uomo  è stato portato in carcere a disposizione dell’A.G. di Cassino.

23 Luglio 2019 0

Controlli in treni e stazioni del Lazio, 3685 identificati e 5 arresti in una settimana

Di Ermanno Amedei

LAZIO – Sono 3685 gli identificati; 5 arrestati;  13 denunciati in stato di libertà; 84 pattuglie impiegate a bordo treno  per 206  treni scortati, 9 contravvenzioni amministrative di cui 6 contestate in materia ferroviaria.

Questo è il bilancio dell’attività messa in campo dal personale della Specialità della Polizia Ferroviaria del Compartimento per il Lazio nel corso della settimana scorsa con l’impiego su tutto il territorio regionale di 407 pattuglie.

In particolare, il 15 luglio u.s., un cittadino pakistano è stato arrestato a seguito di un controllo da personale del Reparto Stazione di Roma Termini, poiché risultato destinatario di un ordine di carcerazione per il reato di violenza sessuale aggravata, emesso dal Tribunale di Civitavecchia.

Il 20 luglio u.s., quattro persone sono state arrestate dalla Squadra di Polizia Giudiziaria Compartimentale, all’interno dello scalo ferroviario di Roma Termini, per il reato di furto pluriaggravato in flagranza. Le stesse simulando di fotografarsi reciprocamente, approfittavano della distrazione di una turista, per impossessarsi della borsa, passandola di mano e celandola nello zaino di uno degli stessi.

Sempre nella stessa giornata, personale del Reparto Stazione di Roma Termini, interessando anche personale delle Ferrovie dello Stato, si è prodigato affinché un farmaco salva-vita venisse recapitato a Verona, presso l’abitazione della nonna di una bambina di 13 anni, dove la stessa minore si era recata per una vacanza estiva, dimenticandosi presso la propria abitazione di Roma il farmaco difficilmente reperibile sul territorio nazionale.

Nella nottata del 21 luglio u.s., infine, una persona che si era allontanata  dalla propria abitazione minacciando intenti suicidi, è stata rintracciata da personale del Posto di Polizia Ferroviaria di Orte, all’interno dello scalo ferroviario, dopo una serie di controlli tesi al ritrovamento della persona segnalata come scomparsa.