Categoria: Pontinia

24 Ottobre 2014 0

Rifiuti agroalimentari in fase di putrefazione, sequestrata area all’interno di una nota industria a Pontinia

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

All’interno di una nota industria agroalimentare operante nel comune di Pontinia nei giorni scorsi gli agenti del Comando Stazione Forestale di Terracina, diretti dall’Ispettore Superiore Giuseppe Pannone hanno scoperto e posto sotto Sequestro Giudiziario un ingente quantitativo di rifiuti agroalimentari in fase di putrefazione.

I forestali, a seguito di informazioni ricevute dai residenti della zona circa l’irrespirabilità dell’area a causa di forti odori nauseanti, hanno avviato le indagini che li hanno portati a scoprire che all’interno di questa industria agroalimentare vi erano in stato di abbandono da anni oltre 1000 fusti da 200 litri cadauno contenente prodotti agroalimentari avariati, nonché altri 300 mc. di rifiuti della stessa categoria, ma in confezioni di diverse misure, sempre in stato di abbandono.

Entrambi le aree sono state poste sotto sequestro giudiziario e affidate in custodia all’attuale gestore dello stabilimento, notiziando il caso all’Autorità Giudiziaria per violazione al Dlgs 152/06 art. 256 c.1 .-

Sono in corso le indagini per individuare le varie responsabilità, in quanto lo stabilimento è in curatela fallimentare dal 1998, ed all’interno hanno operato più Società, le quali hanno dichiarato il fallimento.

26 Agosto 2014 0

Scoperta a Pontinia una piantagione di canapa indiana

Di Ermanno Amedei

Rimane alta l’attenzione delle fiamme gialle del comando provinciale di latina al contrasto e alla produzione dello spaccio di sostanze stupefacenti. A solo due giorni dall’arresto di tre giovani incensurati per spaccio di cocaina, i finanzieri della compagnia di terracina, scoprono una coltivazione di canapa indiana nel comune di pontinia. Dopo giorni di monitoraggio del territorio tra latina e terracina da parte delle fiamme gialle, veniva individuato, nella giornata di ieri e ben occultata tra l’erba secca, una coltivazione di canapa indiana irrigata con un artigianale impianto la cui acqua veniva prelevata da un’abitazione poco distante dal terreno. La perquisizione domiciliare, effettuata nell’immediatezza, ha permesso di rinvenire ulteriori semi di canapa indiana pronti per essere coltivati. Le piante di canapa indiana, alte quasi due metri e dal peso di quasi 13 kg unitamente ai semi rinvenuti presso l’abitazione sono stati sequestrati mentre per il responsabile, un giovane di pontinia (s.G.) queste le iniziali, di anni 24, e’ stato arrestato ai sensi dell’art 73 del d.P.R. 309/1990.

8 Agosto 2014 0

Rallentamenti per incidente sull’Appia tra Pontinia e Sabaudia

Di Ermanno Amedei

L’Anas comunica che sulla strada statale 7 “Appia” il traffico è rallentato a causa di un incidente al km 84, tra il bivio per Pontinia e il bivio per Sabaudia, in entrambe le direzioni, in provincia di Latina.

La strada è rimasta chiusa per alcuni minuti a seguito dello scontro.

Il personale dell’Anas è presente sul posto per ripristinare la circolazione il prima possibile.

L’Anas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”.

Gli utenti hanno poi a disposizione la web tv www.stradeanas.tv e il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

1 Agosto 2014 0

Pontinia – Vertenza Sapa, presidio davanti ambasciata norvegese e scambio di magliette con i lavoratori dell’Alcatel

Di Ermanno Amedei

Giornata positiva quella odierna, per i lavoratori della Sapa, l’azienda di profilati in alluminio di Pomezia di proprietà norvegese, che rischia la chiusura con conseguente perdita di 136 posti di lavoro. Gli operai si sono ritrovati a Roma per un presidio davanti all’ambasciata del Paese scandinavo. Riuscendo ad aprire un canale anche diplomatico. Infatti i rappresentanti sono stati ricevuto all’interno dell’ambasciata esponendo le problematiche dell’azienda. Ma non solo. “Durante il presidio siamo stati intervistati in diretta nel corso della trasmissione Agorà, nella quale era ospite il Ministro del Lavoro Poletti, – dichiara Tiziano Maronna, segretario provinciale Fiol di Latina – e nel recepire le ragioni e le motivazioni della protesta, lo stesso Ministro ha assunto l’impegno di verificare personalmente la questione Sapa”. Dopo il presidio e l’incontro all’Ambasciata, i lavoratori e tutta la delegazione presente si sono trasferiti al Ministero dello Sviluppo Economico. E’ stato lì che la delegazione Pontina ha incontrato quella dei lavoratori dell’Alcatel, anche loro in lotta per non perdere il posto di lavoro, con i quali c’è stato uno scambio di magliette.

“All’incontro al Ministero ha partecipato anche una vasta delegazione dei sindaci dei territori di Latina, ha consentito di registrare un concreto impegno del ministero per arrivare, tra la fine di agosto e i primi giorni di settembre, ad un tavolo di trattativa con i vertici della multinazionale in quanto a seguito della lettera, a firma del Vice Ministro De Vincentis fatta pervenire ai vertici Sapa a mezzo dell’ambasciata Italiana in Norvegia, gli stessi vertici nel ripercorrere la vertenza sul territorio conclusa con il mancato accordo, hanno dato cenno di disponibilità ad un confronto”.

Intanto anche lo stabilimento rimane presidiato per evitare lo smantellamento delle linee. “Rimane alta la gratitudine ai Sindaci del territorio – ha concluso Maronna – che anche oggi hanno dimostrato grinta, determinazione e vicinanza ai lavoratori della Sapa”.

30 Luglio 2014 0

Vertenza Sapa di Pontinia, anche il sindaco di Latina nello stabilimento

Di Ermanno Amedei

“Sempre più la vertenza Sapa sta diventando l’epicentro e la presa di coscienza della devastante crisi in cui versa il territorio Pontino che dal punto di vista dell’interessamento attivo e partecipativo delle Istituzioni locali non ha precedenti, visto anche l’intervento del Sindaco del capoluogo Di Giorgi con la sua presenza oggi nello stabilimento di Pontinia”. Lo scrive in una nota stampa Tiziano Maronna, segretario generale della Fiom di Latina a proposito della vertenza dell’azienda di Profilati di Pontinia. “Nella storia delle vertenze nel nostro territorio, e oserei dire in quello Nazionale, non si è mai registrato che i primi cittadini non solo esprimano la loro solidarietà ai lavoratori, ma la praticano stando al loro fianco durante il presidio. La nota dolente è la scarsa attenzione da parte della Regione Lazio, che dopo gli impegni da parte del Governatore di convocare un incontro Inter assessoriale, ancora non vede concretizzarsi il tavolo Istituzionale e nonostante i diversi appuntamenti che hanno visto la sua presenza sul territorio, non ha avuto modo di fare visita ai lavoratori in presidio. Altra grande assente in tutta la partita e la UNINDUSTRIA di Latina, che per l’ennesima volta ha dimostrato la propria inutilità al sistema del territorio senza mai aver dimostrato spessore politico, ha solo fornito all’azienda l’accompagnatore e/o il segretario di turno che registrava le decisioni degli accompagnati. La giornata di venerdì 1 agosto ci vedrà impegnati a Roma in un presidio davanti all’ambasciata Norvegese perché è inaccettabile che la Holding si prenda beffa anche dei rappresentanti del Governo Italiano, visto che è rimasta senza riscontro la lettera inviata dal Ministero dello Sviluppo Economico ai vertici societari. Abbiamo appreso con rammarico la non partecipazione alle due ore di sciopero, proclamate dalla Fiom Nazionale su tutto il gruppo, da parte dei lavoratori della Sapa di Feltre; cosi come con soddisfazione abbiamo apprezzato la sensibilità dei lavoratori di Ornago, che tra gli operai ha raggiunto il 90% di adesione, altro segnale che dove la Fiom c’è riesce a mobilitare le masse. L’azienda deve prendere coscienza e accettare le conseguenze del proprio comportamento, conseguenze anche legali visto che dalle prime valutazioni potrebbero emergere ombre sulla corretta gestione del bilancio societario del Gruppo. Non sono sufficienti i tentativi che la stessa azienda, a quanto ci risulta, sta portando avanti con la complicità di sindacati corporativi e aziendalisti, nel condizionare alcuni lavoratori a sottoscrivere un pseudo documento che accetti le condizioni offerte nel tavolo delle trattative”.

22 Luglio 2014 0

Crisi alla Sapa di Pontinia, sindaci entrano nel sito insieme agli operai. Da oggi possibili i licenziamenti

Di Ermanno Amedei

Operai, 4 sindaci e due assessori del Pontino stanno sfidando il muro eretto dalla Sapa di Pontinia. Questa mattina i primi cittadini del territorio circostante al presidio industriale hanno varcato i cancelli raggiungendo i 136 lavoratori del sito che dal 7 luglio sono riuniti in assemblea permanente. Sembra essere ai titoli di coda dell’azienda che produce profilati in alluminio sia a livello industriale che per civili abitazioni. “I guai – dichiara Tiziano Maronna, responsabile provinciale della Fiom di Latina – sono iniziati il 5 maggio quando l’azienda, reduce da una serie di fusioni tra grossi marchi dell’alluminio mondiale, ha aperto una procedura per cessazione attività dovute alle forti perdite economiche e contrazioni di mercato. A dire il vero, già immediatamente dopo la fusione avevamo chiesto al ministero delle politiche industriali di aprire un tavolo per conoscere i piani dell’azienda. Ma non se ne fece nulla”. A primavera, quindi, la notizia dell’avviso di chiusura e il conto alla rovescia dei 75 giorni dopo i quali l’azienda avrebbe potuto iniziare ad inviare le lettere di licenziamento. Termine scaduto ieri nonostante le trattative con Ministero e Regione. “L’azienda ha rifiutato il fermo di una delle tre linee produttive e la messa in cassa integrazione del personale in esubero – ha detto il sindacalista – così come ha rifiutato la proposta dei contratti di solidarietà che prevedono meno ore di lavoro per tutti, ma tutti al lavoro. Si è detta solo disposta a cedere il sito ma a patto che ciò avvenga per una riconversione industriale, chiudendo così la porta a concorrenti. Ciò significa che chiede l’azzeramento della professionalità di questi operai e in un contesto territoriale come quello Pontino, significa perdere ogni speranza”. Una azione dura quella dell’azineda che non ha esitato a denunciare gli operai per violazione di proprietà privata e minacciare l’intervento della forza pubblica per lo sgombero. Da oggi anche i sindaci sono a rischio denuncia.

26 Gennaio 2014 0

Controllo del territorio dei carabinieri tra Latina e Pontinia, 3 persone arrestate e 11 denunciate. Sequestraati 3,5 kg di capsule di papavero

Di Ermanno Amedei

In data 26 gennaio 2014, in Latina e Pontinia (LT), nell’ambito di un servizio straordinario per il controllo del territorio finalizzato alla prevenzione delle stragi del sabato sera, i Carabinieri del Compagnia di Latina unitamente alla Stazione di Pontinia traevano in arresto, le sottonotate persone: V.V. 33 enne, poiché sorpreso a spacciare 3 gr. marijuana all’interno di una discoteca del capoluogo, predetto dopo formalità di rito veniva associato presso le camere di sicurezza in attesa di giudizio direttissimo; S.M.G. 29 enne e S.S. 37 enne cittadini indiani, poiché a seguito di controllo della circolazione stradale, venivano sorpresi in possesso kg. 3,5 di capsule di papavero essicate e suddivise in n.32 buste, predetti dopo le formalità di rito venivano associati presso la Casa Circondariale di Latina a disposizione dell’A.G. inquirente. Nel medesimo contesto operativo venivano denunciati in stato di libertà le sottonotate persone: S.S. 21enne, per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti; A.D. 40 enne, per guida senza patente; O.R. 34 enne, P.G. 30 enne, S.S. 38 enne, B.A. 31 enne, N.S. 33 enne, T.T. 37 enne, D.M.E. 33 enne, R.R. 38 enne, e T.R. 19 enne, tutti per guida in stato di ebbrezza alcolica.

18 Gennaio 2014 0

Incidente a Pontinia, un ferito grave elitrasportato a Roma

Di Ermanno Amedei

Un incidente stradale si è verificato nel primo pomeriggio di oggi in via Frassonetto a Pontinia, nei pressi della zona industriale. Nello schianto di due vetture è rimasto gravemente ferito uno degli automobilisti che è stato elitrasportato in un ospedale della Capitale in condizioni gravi. Sul posto, per liberare il ferito dai rottami sono dovuti intervenire i vigili del fuoco. Er am

14 Dicembre 2013 0

Tre fratelli agricoltori e spacciatori in manette a Pontinia

Di Ermanno Amedei

Tre fratelli italiani incensurati si 21, 23 e 25 anni di Pontinia, sono stati arrestati dalla Squadra Mobile di Latina per droga. Indagando sul loro operato, gli agenti sono arrivati alla convinzione che si trattasse di spacciatori. Per questo è scattata la perquisizione domiciliare che ha dato loro ragione. Nella loro casa, infatti, è stato trovato circa mezzo chilo di marijuana e agli agenti, i tre fratelli hanno confessato di averla prodotta in proprio. Inoltre, in loro possesso è stato trovato anche lo “spuntik” ovvero il polline di marjuana, una concentrazione di sostanza psicotropa in grado di accentuare gli effetti dello stupefacente una volta assunto.

31 Ottobre 2013 0

Incidente a Pontinia, agricoltore 38enne muore schiacciato dal trattore

Di Ermanno Amedei

Un uomo di 38 anni è morto oggi pomeriggio poco dopo le 16 a causa del ribaltamento del trattore con cui stava facendo alcuni lavori agricoli. L’incidente è avvenuto a Pontinia in via Migliara 49 e i vigili del fuoco hanno liberato il corpo ormai esanime da sotto il mezzo. Le forze dell’ordine, invece, dopo aver avvisato i familiari, hanno provveduto ad effettuare i rilievi. Er. Am. foto repertorio