Categoria: Sperlonga

30 Luglio 2014 0

Si sente male sull’acquascooter, 37enne soccorso a Sperlonga dalla Guardia Costiera

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Prosegue l’operazione “Mare Sicuro” della Guardia Costiera di Gaeta con il dispiegamento straordinario per il periodo estivo di ulteriori mezzi navali e terrestri lungo tutto il litorale di giurisdizione. Tale maggiore impegno di risorse ha permesso nella mattinata di ieri al personale della Guardia Costiera in servizio presso il “presidio estivo” di Sperlonga di poter prontamente intervenire, a seguito della chiamata d’emergenza ricevuta via radio, per soccorrere un diportista, A.C. casertano di 37 anni, colto da malore mentre si trovava in mare. L’uomo, raggiunto ad oltre 500 metri dalla costa ancora in sella all’acquascooter di un amico con il quale si era allontanato dalla riva, lamentava forti dolori e sintomi riconducibili ad un possibile infarto. I militari pertanto effettuavano un trasbordo di emergenza sul Battello Pneumatico GC B30, con il quale dirigevano immediatamente verso il porto di Sperlonga dove era in attesa l’autoambulanza del 118. Il personale medico, dopo i primi accertamenti, valutava la necessità di trasferire il malcapitato vacanziero presso l’Ospedale Civile di Fondi al fine di poter esperire più approfonditi controlli. Intensa, inoltre, anche l’attività di Polizia Marittima nel corso della quale sono stati effettuati controlli nel Golfo di Gaeta. Veniva così individuato, nel pomeriggio di ieri nelle zone di mare interdette ai natanti poiché pericolose per la navigazione, una unità da diporto i cui occupanti erano in procinto di effettuare abusivamente attività di pesca. Il conducente, A.P. formiano di 36 anni, veniva quindi allontanato dall’area sotto la scorta della Motovedetta CP 724 e verbalizzato ai sensi del Codice della Nautica da diporto con una sanzione amministrativa di circa 1.000 euro. Si ricorda che per le emergenze in mare è sempre attivo, 24 ore su 24, il “numero blu” gratuito della Guardia Costiera 1530.

15 Luglio 2014 0

Attivato dai vigili del fuoco il presidio di salvamento acquatico tra Latina e Sabaudia

Di Ermanno Amedei

Anche per l’estate 2014 il Comandante dei Vigili del Fuoco ha proposto, su indicazione di SE il Prefetto Dott. Antonio D’Acunto, al Presidente della Provincia oltre che al Sindaco di Latina e al Sindaco di Sabaudia, di trovarsi ancora insieme per ratificare un dispositivo d’intervento da attivare a mare con l’obiettivo di aumentare, durante il periodo estivo, il livello di sicurezza dei bagnanti nelle spiagge dei comuni di Latina e Sabaudia. Il 26 giugno è stata siglata la convenzione per l’attivazione del servizio presso il presidio acquatico stagionale dei vigili del fuoco del Comando Provinciale di Latina presso il porto canale di Rio Martino (Latina). In analogia allo scorso anno nei fine settimana e nei giorni di maggior presenza di persone già a partire dal 5 luglio e fino al 7 settembre (complessivamente 26 giorni dalle ore 9.00 alle 18.00), costantemente coordinati dalla locale Capitaneria di Porto, sarà operativa una postazione formata da specialisti dei vigili del fuoco e dotata di imbarcazione e moto d’acqua con più soccorritori acquatici. Le unità saranno in continuo pattugliamento e quindi già in acqua in caso d’emergenza. L’intesa è stata firmata dal Prefetto Dott. Antonio D’Acunto, dal Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco di Latina, Ing. Cristina D’Angelo, dal Presidente della Provincia di Latina, Dott. Salvatore De Monaco, dal Sindaco, On. Avv. Giovanni Di Giorgi, per il Comune di Latina e dal Sindaco Dott. Maurizo Lucci per il Comune di Sabaudia. Disponibile e pronto all’uso anche un DAE (defibrillatore semiautomatico) affidato ai vigili del fuoco qualche anno fa proprio dalla Provincia di Latina. L’attività di soccorso potrà essere richiesta ai consueti numeri d’emergenza o, in particolare, al 1530 (Capitanerie di Porto) o al 115 (Vigili del Fuoco).

15 Luglio 2014 0

Controlli in mare e a terra sulla costa pontina della Guardia Costiera di Gaeta

Di Ermanno Amedei

L’attività, che interessa i litorali di Gaeta, Fondi, Sperlonga, Itri, Formia e Minturno, iniziata con l’operazione “Mare Sicuro” sin dai primi giorni del mese di luglio, ha come obiettivo garantire condizioni di sicurezza a quanti, diportisti, bagnanti, subacquei e sportivi, in questo periodo si concentrano lungo il litorale.

Sono stati rilasciati i primi bollini blu ( n° 28 ) che, allo scopo di evitare duplicazioni nei controlli, attestano l’avvenuto controllo delle dotazioni di sicurezza e della relativa documentazione delle unità da diporto.

Non sono mancate le violazioni accertate dalle unità navali della Guardia Costiera in materia di sicurezza della navigazione, in particolare per navigazione sotto costa, in area riservate alla balneazione, e per mancanza di documentazione di bordo.

Al riguardo, sono stati elevati 5 verbali amministrativi, per un totale di Euro 7.000.

I controlli hanno interessato anche le strutture balneari per la verifica delle previste postazioni di salvataggio e, più in generale, per le prescrizioni di sicurezza previste dalla vigente Ordinanza di sicurezza Balneare n. 29/2014 della Capitaneria di Porto di Gaeta. Nel corso di tali verifiche sono stati elevati 7 verbali amministrativi, per un totale di Euro 21.000, per la mancanza delle boe di segnalazione delle acque “sicure” e per l’assenza delle previste dotazioni di sicurezza.

Monitorati i litorali per il regolare utilizzo del pubblico demanio marittimo: 5 le notizie di reato per occupazione abusiva di spiaggia libera, con attrezzature balneari che ne sottraevano la libera fruibilità, trasformandoli di fatto, in stabilimenti balneari abusivi, ed 1 per innovazione non autorizzata all’interno di uno stabilimento balneare.

Resta alta l’attenzione in materia di salvaguardia della vita umana. Nella notte di sabato, la M/V SAR 857 della Guardia Costiera di

Ponza, è intervenuta per trasportare un uomo di circa 60 anni in condizioni sanitarie gravi, dall’isola di Ventotene sino al porto di Formia, successivamente affidato alle cure del personale sanitario del locale ospedale.

Anche sul fronte dell’attività amministrativa i servizi della Capitaneria di Porto di Gaeta sono stati potenziati: fino al 24 agosto, infatti, presso la sede centrale sita in Gaeta medievale, è stato istituito un ulteriore servizio di assistenza ed informazione agli utenti del mare, dal lunedì al venerdì sino alle 20:00, mentre durante festivi e prefestivi dalle 09:00 alle 18:00. Tale progetto permetterà alla Capitaneria di Porto di Gaeta di essere ancora più vicina ai tanti fruitori del mare, le cui richieste si intensificano nella stagione estiva.

Ogni situazione di emergenza in mare potrà essere segnalata alla Sala Operativa della Guardia Costiera di Gaeta, tramite numero telefonico, gratuito, di emergenza in mare 1530, attivo 24 ore su 24. ”

14 Giugno 2014 0

Sequestrati a Sperlonga 460 chili di rame, una persona denunciata

Di Ermanno Amedei

Le fiamme gialle del comando provinciale di latina nell’ambito dell’attivita’ di controllo economico del territorio del servizio 117, hanno proceduto nel comune di sperlonga, al km 12.600, in direzione napoli, a sottoporre a controllo un’autovettura guidata da un soggetto di origine pugliese, g.A. (queste le sue iniziali) di 50 anni, il cui atteggiamento alla guida aveva insospettito i militari operanti. I militari della compagnia di fondi, dopo aver fermato l’autoveicolo riscontravano al suo interno un notevole quantitativo di fili di rame di sezione variabile, il cui peso complessivo e’ risultato pari a 460 kg.. Il g.A. Su richiesta dei militari circa la provenienza del rame non ha fornito nessuna giustificazione e pertanto e’ stato denunciato per ricettazione ai sensi dell’art. 648 c.P.. La merce e’ stata sottoposta a sequestro a disposizione della competente autorita’ giudiziaria e sono al vaglio ulteriori approfondimenti investigativi al fine di verificare la sua effettiva provenienza. La problematica di questi furti e’ attualmente particolarmente sentita poiche’ sempre piu’ di frequente vengono prese di mira dai “ladri di rame” le tratte ferroviarie (quelle sul litorale, come la roma-civitavecchia e la roma-lido, quelle che portano al nord roma-firenze e roma-viterbo ed a sud roma-napoli), con conseguenti gravi ripercussioni su tutto il traffico ferroviario. Inoltre furti del genere si verificano sempre piu’ spesso anche nei depositi, nei cantieri edili ed il rame viene rivenduto ad un prezzo medio di circa 5 – 6 euro al kilo.

9 Giugno 2014 0

Sigilli alle Grotte di Tiberio di Sperlonga, l’hotel di proprietà dell’ex presidente della provincia di Latina Armando Cusani

Di Ermanno Amedei

“Corpo Forestale dello Stato – Immobile sottoposto a Sequestro Giudiziario” è la scritta che campeggia su un cartello posto sul cancello del hotel Grotta di Tiberio a Sperlonga., meglio conosciuto come Hotel Cusani perché di proprietà di Armando Cusani, ex presidente della provincia di Latina, e del suocero Erasmo Chinappi. I sigilli sono stati posti questa mattina dagli uomini della Forestale e riguarda l’intera struttura. Una distinzione necessaria perché in un primo procedimento giudiziario, che però riguardava solamente un ampliamento dell’Hotel, Cusani e il suocero sono già stati condannati in primo grado a due anni per abusivismo edilizio. Il secondo filone di indagine, quello che ha portato al sequestro odierno, invece, riguarda l’intera struttura. Foto Giuseppe Miele

14 Maggio 2014 0

Stabilimento balneare in fiamme a Sperlonga, danni per 80 mila euro. Ma la scia dei falò pre estivi è lunga

Di Ermanno Amedei

Un incendio di natura misteriosa, questa notte a Sperlonga, ha distrutto buona parte dello stabilimento Lido Ponente, in via Cristoforo Colombo, sulla spiaggia di Sperlonga. La struttura in legno, poco prima dell’una, è stata completamente avvolta dalle fiamme e, al loro arrivo, i vigili del fuoco di Terracina, hanno domare l’incendio e messo in sicurezza l’area ma i danni sono comunque ingenti. Il proprietario non assicurato, sostiene che si aggiri intorno agli 80mila euro. Del caso se ne stanno occupando i carabinieri della stazione di Sperlonga comandata dal maresciallo Salvatore Capasso ma la pista del dolo sembra essere quella più credibile, anche perché, l’alibi del corto circuito non è applicabile dato che la struttura non era fornita di energia elettrica. Stabilimenti in fiamme a Sperlonga, poco prima dell’inizio della bella stagione non sono una novità. Prima dell’estate 2013, è stato incendiato lo stabilimento Le Grotte dei Delfini, e poco dopo, altri proprietari di stabilimenti hanno denunciato alle forze dell’ordine danneggiamenti subiti da ignoti o addirittura l’incendio delle loro auto. Tutti aspetti sui quali i carabinieri stanno indagando.

Foto Giuseppe Miele

14 Maggio 2014 0

Rissa al terminal Anagnina, cinque stranieri in manette

Di Ermanno Amedei

Questa notte, quattro cittadini romeni ed un cittadino marocchino sono stati arrestati dai Carabinieri della Stazione Roma Appia con l’accusa di rissa aggravata, presso il terminal della fermata metropolitana “Anagnina”. I cinque rissanti, di età compresa tra i 23 e i 52 anni, tre dei quali incensurati, intorno all’una se le sono date di santa ragione colpendosi a calci e pugni per una discussione scaturita a causa di qualche bicchiere di troppo. I Carabinieri, in transito proprio in quel momento, hanno notato la zuffa e sono immediatamente intervenuti, faticando non poco per sedare gli animi. Ristabilito l’ordine, per tutti e cinque sono scattate le manette. Quattro degli arrestati sono stati soccorsi e medicati presso il Policlinico “Tor Vergata” per le lievi ferite riportate, ma successivamente sono stati accompagnati in caserma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

19 Febbraio 2014 0

Va in cerca di asparagi e non rientra a casa, timori per le sorti di un 80enne di Sperlonga

Di Ermanno Amedei

Timori, ieri sera, per un anziano cercatore di asparagi di Sperlonga. L’uomo è uscito di casa nel pomeriggio senza farvi più ritorno neanche al tramonto. L’allarme, quindi, è scattato nella prima serata anche perché si sapeva che l’anziano perdeva facilmente orientamento e lucidità. Alle ricerche hanno partecipato carabinieri, vigili del fuoco e protezione civile, ma solo all’una e mezza, circa, l’anziano è stato ritrovato in centro a Sperlonga con alcuni graffi in faccia, probabilmente vittima di una caduta. Le sue condizioni, però, sono buone. Er. Am.

9 Ottobre 2013 0

Esce di strada, camion rischia di finire nella scarpata. Disagi sulla Flacca a Sperlonga

Di Ermanno Amedei

Danni, spavento, disagi alla circolazione ma, per fortuna, nessun ferito. Un camion diretto in campania, nella tarda mattinata di oggi, è uscito di strada sulla via Flacca a Sperlonga appoggiandosi sul guardrail e rischiandio di cadsere di sotto. Per fortuna la protezione ha retto e il mezzo pesante, è rimasto sulla sede stradale. Illeso il conducente. Il mezzo è rimasto seriamente danneggiato e per rimuoverlo è stato necessario far intervenire i vigili del fuoco di Gaeta. Sul posto anche la polizia stradle di formia e i carabinieri di Sperlonga.

2 Agosto 2013 0

Il Comune dichiara guerra all’abusivismo commerciale ambulante

Di felice pensabene

Nelle prime ore di questa mattina (venerdì 2 agosto 2013) una task force composta dagli agenti della Polizia Locale di Sperlonga, coordinati della dottoressa Alessandra Faiola, dagli uomini della Stazione dei carabinieri di Sperlonga, dal nucleo mobile della compagnia della Guardia di Finanza di Fondi agli ordini del dottor Roberto Nardella e dalla Capitaneria di Porto di Gaeta, ha inferto un duro colpo alla vendita ambulante ed abusiva di merci sulle spiagge della cittadina. Coordinata dalla Polizia Locale di Sperlonga, l’azione è arrivata su impulso dell’Assessore alle Attività Produttive della città, Joseph Maric. L’operazione, della durata di quattro ore, ha visto impegnate le forze dell’ordine sia sulla spiaggia di levante che di ponente. Sono stati sequestrati 9 carretti contenti merce per la balneazione e sono stati elevati dodici (12) verbali amministrativi. Inoltre è stata sequestrata, pronta per la vendita, merce varia come casalinghi, telefonini e abbigliamento in genere.  

Il Sindaco Rocco Scalingi e l’Assessore Joseph Maric, con questa iniziativa hanno voluto mettere in campo un’azione concreta di salvaguardia di tutti gli operatori economici di Sperlonga che, in un momento di grave difficoltà generale, svolgono il proprio lavoro con la doverosa attenzione alle regole.

 

«Nell’ultimo weekend ci hanno segnalato – dichiara il Sindaco – una massiva presenza di abusivi sulle nostre splendide spiagge per vendere ogni tipo di merce. Ricordo – continua Scalingi – che il primo gesto concreto di contrasto verso il fenomeno dell’abusivismo commerciale, può essere fatto dai cittadini stessi che, evitando di acquistare dai venditori irregolari ed abusivi, contribuirebbero fattivamente a non incentivare la criminalità che gestisce questo genere di attività».

 

L’intera operazione si è svolta in completa sicurezza sia per gli operatori che per i cittadini e numerosi turisti presenti in spiaggia e rientra nelle azioni programmate dal Comando di Polizia locale di Sperlonga come attività di contrasto del commercio abusivo sul tutto il territorio comunale.