Tag: albero

22 Novembre 2018 0

Festa dell’albero all’istituto comprensivo Pollione di Penitro

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FORMIA – Come da tradizione ogni anno nei nostri plessi ricordiamo la festa dell’albero. Il 21 novembre 2018 presso la scuola primaria G. Bosco, gli alunni di Penitro, sezione primavera, scuola primaria e scuola secondaria (sez. distaccata Penitro) hanno rinnovato l’appuntamento per la piantumazione di nuovi alberi dedicati all’accoglienza alla solidarietà ed al ricordo, in modo che possano mettere radici solide e profonde nei nostri territori. Per ricordo, si è voluto ricordare la prematura scomparsa di tre genitori, amici, parte integrante della nostra comunità. Sono state affisse delle etichette per ricordare i tre nomi ed è stata affissa anche un’altra etichetta ad un albero piantumato l’anno scorso poichè il vento l’aveva portato via. “E’ stato un momento di gioia e di emozione per tutti i ragazzi , docenti e genitori conclusosi con canti poesie e pensieri.” dichiara Giovanni Erriquez il presidente del Consiglio di Istituto dell’IC V. Pollione

19 Novembre 2018 0

“Adotta un albero” a Cassino, M5S: partecipa all’iniziativa ambientalista

Di Ermanno Amedei

CASSINO – “Domenica 18 novembre, in anticipazione della Giornata Nazionale degli Alberi che si celebra il 21 dello stesso mese, presso il parco Baden Powell di Cassino, si è tenuta l’iniziativa “ Adotta un Albero”, volta a rimettere al centro del dibattito politico la forestazione urbana come strumento necessario di attenuazione dell’inquinamento e dei cambiamenti climatici, attraverso nuove piantumazioni”.

Lo si legge in una nota di M5S Cassino.

“Il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha dato il proprio sostegno politico a questa iniziativa di volontariato ambientale aperta a tutti i comuni. Come Coordinamento Cassinate dei Meetup ed Attivisti, abbiamo deciso di sostenere l’iniziativa che ha visto la partecipazione di altre realtà associative locali. La trasversalità politica ha consentito la partecipazione di un gran numero di persone, comprese molte famiglie con bambini. All’evento hanno preso parte anche la portavoce On. Enrica Segneri e il Consigliere Regionale Loreto Marcelli. L’iniziativa si inserisce sulla scia dettata dalla “Legge 14 gennaio 2013, n. 10, Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani” che all’art. 1 recita: la Repubblica riconosce il 21 novembre quale «Giornata nazionale degli alberi» al fine di perseguire, attraverso la valorizzazione dell’ambiente e del patrimonio arboreo e boschivo, l’attuazione del protocollo di Kyoto, ratificato ai sensi della legge 1º giugno 2002, n. 120, e le politiche di riduzione delle emissioni, la prevenzione del dissesto idrogeologico e la protezione del suolo, il miglioramento della qualità dell’aria, la valorizzazione delle tradizioni legate all’albero nella cultura italiana e la vivibilità degli insediamenti urbani.

Le novità introdotte dal testo, costituito da 8 articoli, prevedono, tra l’altro, misure di salvaguardia degli alberi monumentali di particolare pregio inseriti tra gli immobili di notevole interesse pubblico dal Codice del paesaggio. Essi sono pertanto soggetti alle disposizioni sui beni paesaggistici previste dalla parte III del Codice. Altro elemento determinante del testo è quanto stabilito all’art. 2. che ha introdotto l’obbligo per i comuni di porre a dimora un albero per ogni registrazione anagrafica di neonato residente. Le modifiche prevedono che l’obbligo di messa a dimora di un albero sussista solo per i comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti e valga anche per ogni minore adottato. Un sentito ringraziamento a tutti i cittadini di Cassino che hanno contribuito con le loro offerte in questi giorni ai banchetti, altrettanto sentito ringraziamento alle associazioni La Città che Vorrei, al Comitato Proexonmi e Città Didattica, infine agli attivisti 5 stelle, in particolare Gabriella Marandola e Leo Sambucci”.

29 Ottobre 2018 0

Cade un albero sulla Casilina a Castrocielo, morte due persone di Arce

Di Ermanno Amedei

CASTROCIELO – Due ragazzi sono morti sulla via Casilina a Castrocielo schiacciati nella loro auto da un albero. È accaduto oggi pomeriggio alle 15.30 circa quando su Castrocielo si è abbattuto un violento nubifragio.

Nella Smart viaggiavano in direzione Roccasecca, due persone di 38 e 32 anni, entrambi di Arce quando dal ciglio di strada opposto al loro senso di marcia si è sradicato un grosso albero schiacciando la vettura.

I due sono morti sul colpo. I vigili del fuoco di cassino hanno dovuto estrarre i loro corpi dall’abitacolo mentre i carabinieri della compagnia di Pontecorvo comandati dal capitano Tamara Nicolai, su disposizione della procura di Cassino hanno sequestrato la macchina e l’albero.

Ermanno Amedei

23 Maggio 2018 0

Cade albero sulla rete elettrica della linea ferroviaria tra Ostiense e Tuscolana

Di Ermanno Amedei

ROMA – I vigili del fuoco di Roma sono intervenuti alle 16 di oggi nel Comune di Roma, in Via Solunto 19, per un albero di alto fusto caduto sulla rete elettrica della linea Ferroviaria esterna, del tratto tra la Stazione Ostiense e la Stazione Tuscolana, all’interno dell’anello ferroviario di Roma.

Sul posto una squadra vigili del fuoco e il funzionario di Servizio. Dopo che il personale tecnico delle Ferrovie dello Stato aveva tolto la tensione della linea aerea i pompieri hanno provveduto al taglio dell’albero con l’aiuto di una piattaforma ferroviaria girevole messa a disposizione delle stesse Ferrovie dello Stato. Non ci sono feriti.

17 Aprile 2018 0

Auto con tre giovani si schianta contro un albero ad Alvito, il conducente aveva bevuto

Di Ermanno Amedei

ALVITO – Guida sotto l’effetto di alcool in compagnia di altri due giovani e si schiantano contro un albero. E’ accaduto ad Alvito nella notte tra sabato e domenica lungo la Strada provinciale 94 al km. 4+200.

Dopo l’impatto la Mercedes Classe A si è ribaltata più volte ove. Alla guida del mezzo si trovava un 24enne di Alvito, trasportato in codice rosso da personale del 118 all’Ospedale Civile di Sora insieme ad uno dei due passeggeri, mentre il terzo, in condizioni più critiche, è stato elitrasportato presso il Policlinico Umberto I di Roma.

Il ragazzo alla guida, sottoposto ad ulteriori accertamenti sanitari come previsto dalle normative vigenti, è risultato avere un tasso alcolemico pari a 1,00 g/l (superiore al limite consentito). Pertanto, lo stesso, dovrà rispondere di guida in stato di ebbrezza, aggravata dall’aver provocato un incidente ed aver causato lesioni a terzi, fortunatamente in via di miglioramento, con contestuale ritiro immediato del documento di guida.

 

17 Aprile 2018 0

San Donato Valcomino: Schianto con l’auto contro un albero nello scorso weekend, ritirata la patente ad uno dei giovani

Di Comunicato Stampa

Durante la notte tra sabato e domenica scorsi a San Donato Val Comino, i militari della Stazione di Alvito, intervenivano lungo la S.P. 94 al km. 4+200 ove tre giovani si erano schiantati contro un albero ribaltandosi più volte, mentre percorrevano quella strada a forte velocità a bordo di un’autovettura Mercedes “Classe A”. Alla guida del mezzo si trovava un 24enne di Alvito, trasportato in “codice rosso” da personale del “118” all’Ospedale Civile di Sora insieme ad uno dei due passeggeri, mentre il terzo, in condizioni più critiche, veniva elitrasportato presso il Policlinico Umberto I° di Roma. Il ragazzo alla guida, sottoposto presso quel nosocomio ad ulteriori accertamenti sanitari come previsto dalle normative vigenti, risultava avere un tasso alcolemico pari a 1,00 g/l (superiore al limite consentito). Pertanto, lo stesso, dovrà rispondere di “guida in stato di ebbrezza, aggravata dall’aver provocato un incidente” ed aver causato lesioni a terzi, fortunatamente in via di miglioramento, con contestuale ritiro immediato del documento di guida. Foto d’archivio

18 Gennaio 2018 0

Incidente stradale a Latina, moglie e marito in auto contro un albero: muore la donna

Di Ermanno Amedei

LATINA – Una donna di 60 anni di Nettuno è morta, oggi pomeriggio in un incidente stradale avvenuto a Campoverde.

Erano le 15 circa, la vittima era in viaggio sulla Opel Corsa guidata dal marito in via Virgilio quando la loro auto, per cause ancora al vaglio delle forze dell’ordine, è uscita di strada schiantandosi contro un altofusto.

I vigili del fuoco di Latina immediatamente giunti sul posto hanno liberato i coniugi dai rottami dell’auto ma per la donna, di origini cubane, non c’era più nulla da fare. L’uomo, invece, è stato trasportato in ospedale.

11 Dicembre 2017 0

L’albero di Natale che raccoglie i desideri e intrattiene i viaggiatori

Di Ermanno Amedei
ROMA – Leggere i desideri degli altri e scriverne di propri. È il passatempo che sembra raccogliere le maggiori preferenze tra i viaggiatori in attesa alla stazione ferroviaria di Roma Termini. L’albero di Natale, alto una decina di metri, decorato con soli led, posizionato da alcuni giorni davanti l’ingresso principale della stazione in piazza dei 500, calamita l’attenzione di pendolari e turisti, italiani e stranieri, in attesa della partenza del proprio treno. La lettura delle centinaia di biglietti-lettera per babbo Natale “trafitti” dai led usati per assicurarli all’albero, invogliano a scriverne di nuovi. Se ne leggono in tutte le lingue e contengono messaggi e desideri di ogni genere. Numerosi sono quelli amorosi: “Caro Babbo Natale ti chiedo solo di continuare a farmi stare vicino al mio ragazzo e renderlo felice”. C’è pure chi combina i desideri e chiede a Santa Claus di salvaguardare il rapporto sentimentale ma anche di portare soldi e lavoro. C’è chi lascia a Babbo Natale il suo codice Iban e c’è anche chi gli rivolge un pensiero di tipo più sociale chiedendogli come un bambini chiederebbe un giocattolo, di regalargli una classe politica che abbia a cuore più gli interessi della gente che i propri. Questo, mentre intorno all’albero, i primi senza tetto cominciano a stendere sui cartoni le coperte preparandosi a passare la notte in stazione. Ermanno Amedei
16 Novembre 2017 0

Un tiglio di 4 metri per la festa dell’albero a San Vittore

Di Ermanno Amedei

SAN VITTORE DEL LAZIO – Torna a San Vittore del Lazio la festa dell’Albero, un appuntamento irrinunciabile per celebrare la vita ed il rispetto per la natura. Valori, quelli espressi dall’appuntamento che si terrà martedì 21 novembre prossimo, a cui l’amministrazione comunale sanvittorese guidata dalla sindaca Nadia Bucci ha votato il suo mandato di governo senza risparmiarsi. All’evento, che di svolgerà su due momenti specifici, parteciperà, oltre che ovviamente la rappresentanza del team di governo cittadino, il Presidente della XV Comunità Montana “Valle del Liri”, ingegner Gianluca Quadrini, il dirigente dell’Istituto comprensivo di Cervaro, dottor Pietro Pascale, unitamente ad insegnanti ed alunni dei plessi scolastici di San Vittore del Lazio, capoluogo e San Cesario. Proprio in quest’ultima località, che ospita un’area verde attrezata, verrà per l’occasione piantumato un albero simboleggiante la vita e dedicato ai nati nel 2016, nonché l’amore per l’ambiente, un tiglio di quattro metri, gesto questo dal fortissimo valore simbolico nelle circostanze attuali. Alle famiglie dei nati nel 2016, come segno di accoglienza per loro che sono i “testimoni” del rinnovarsi della vita a San Vittore, verrà consegnata una pergamena con una piantina di olivo, la pianta che più affonda le radici nella memoria storica sanvittorese. “E’ uno dei momenti più attesi dell’anno – ha affermato il merito la sindaca Bucci -; come mamma percepisco il valore della vita e dell’ambiente che ne accoglie il meraviglioso rinnovarsi in maniera fortissima e coinvolgente”.

7 Giugno 2017 0

Jack scappa e rimane incastrato su un albero, vigili del fuoco salvano grosso pappagallo

Di Ermanno Amedei

Aprilia – E’ scappato dal suo padrone ed è rimasto intrappolato sulla cima di un grosso albero.

Per salvare Jack, un pappagallo di razza Ara Ararauna, sono dovuti intervenire i vigili del fuoco di Aprilia.

Il grosso volatile si è allontanato dall’alloggio di via del Tufetto ma, nella sua passeggiata in libertà, il laccetto che portava alla zampetta è rimasto incastrato ad un ramo sulla cime dell’albero su cui si era appollaiato.

L’intervento dei vigili del fuoco, muniti di autoscala, è stato provvidenziale. Il pappagallo è stato liberato e affidato al suo padrone.