Tag: fontana

10 Luglio 2019 0

Auto si ribalta tra Fontana Liri e Arpino

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Un incidente si è verificato intorno alle ore 12.00 sulla strada sr 82 nel territorio tra Fontana Liri e Arpino. Per cause da chiarire, un’auto è finita fuoristrada ribaltandosi, probabilmente dopo che l’autista ha perso il controllo. La persona che era alla guida è stata immediatamente soccorsa. Sul posto infatti sono prontamente arrivati i mezzi del 118 e i vigili del fuoco, squadra 4A del distaccamento di Sora. I vigili hanno provveduto a liberare la persona dalla macchina e a consegnarla alle cure dei sanitari.

28 Giugno 2019 0

Disturbato mentre ruba monetine dalla Fontana di Trevi, sferra una testata al vigile urbano

Di redazione

Roma – È stato disturbato mentre tentava di raccogliere le monetine nella Fontana di Trevi. Non l’ha presa per niente bene un uomo italiano di 44 anni che, anzi si è scagliato contro la polizia locale. È stato poi arrestato. Il fatto é avvenuto ieri sera a Fontana di Trevi intorno alle ore 19,30 quando una coppia di agenti, nel consueto servizio di controllo in piazza Trevi, ha sorpreso un uomo che tentava di prelevare le monetine dal fondo della fontana. Durante i tentativi di farlo desistere dal suo intento e fermare la sua azione illecita, il quarantaquattrenne, ha iniziato ad insultare e minacciare gli operanti passando poi a colpirli con calci e pugni, sferrando una testata ad uno degli operanti. L’uomo, con numerosi precedenti, è stato tratto in arresto. Nei suoi confronti si è proceduto anche per il reato di danneggiamento per aver provocato danni all’auto di servizio.

L’arresto è stato convalidato questa mattina dall’Autorità Giudiziaria, all’esito del processo con rito direttissimo. Foto d’archivio

13 Maggio 2019 0

Difendere lo stabilimento propellenti di Fontana Liri, il 15 maggio sit-in sotto il Ministero della Difesa

Di redazionecassino1

FONTANA LIRI – Inizia una tre giorni che si concluderà con un sit-in mercoledì 15 Maggio sotto il ministero della Difesa in via XX Settembre a Roma. Alla mobilitazione parteciperà in forma ufficiale anche l’amministrazione comunale di Fontana Liri. Lo si legge in un comunicato delle organizzazioni sindacali RSU aziendale FPCGIL – CISL FP – UILPA  – CONFSAL UNSA.

I lavoratori dello stabilimento militare propellenti di Fontana Liri, stanchi delle continue promesse non mantenute del rilancio dell’attività del sito, dei mancati investimenti e della totale assenza di programmazione avallata anche dall’ultimo piano triennale predisposto dall’AID, unitamente alla sistematica e continua riduzione delle attività che sta portando alla chiusura dello Stabilimento, con gravissime ripercussioni per il territorio, decidono di far sentire la propria voce.

Oggi la situazione è estremamente grave: continuano ad essere negate le risorse per promuovere l’adeguamento dei locali e degli impianti destinati a riprendere l’attività di produzione.

Addirittura nelle ultime settimane l’ultima decisione assunta, ovvero il blocco della centrale idroelettrica che garantiva un cospicuo introito al sito, indirizza il Propellenti verso una lenta agonia ed una inevitabile chiusura.

I sindacati ed i lavoratori, unitamente all’amministrazione comunale di Fontana Liri, sono fortemente preoccupati del destino dello Stabilimento Propellenti, da sempre fonte di ricchezza per l’economia locale.

Un territorio già depresso di per sè e pesantemente colpito dalla crisi degli ultimi anni, non può perdere ulteriori posti di lavoro.

Per questo motivo si fa appello al Ministro che una delegazione dei manifestanti possa essere ricevuta per rappresentare le problematiche sopra esposte e conoscere le intenzioni del Governo per il sito in questione.

Il governo che si definisce “governo del fare” dimostri di esserlo dando un segnale concreto e preciso.

18 Aprile 2018 0

Fontana Liri: Non si ferma all’alt dei carabinieri, inseguimento rocambolesco e arresto

Di redazione

Nella giornata di domenica i militari della Compagnia di Sora, nel corso di un servizio coordinato di controllo del territorio, traevano in arresto per resistenza a P.U. un 35enne di Arce con numerosi precedenti per droga. Lo stesso, mentre era guida della sua autovettura non si era fermato all’“Alt” intimatogli da una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Fontana Liri, dando così vita ad un rocambolesco inseguimento dapprima per le vie del paese e poi lungo la SR82 in direzione Fontana Liri. L’inseguimento terminava con successo in loc. San Sossio ove il fuggitivo veniva bloccato e trovato in possesso anche di due dosi di cocaina. Ora, a 48 ore dagli eventi, sono giunti gli esiti degli accertamenti sanitari dell’ospedale di Sora, richiesti dai militari operanti e tesi a verificare l’eventuale assunzione da parte dell’arrestato di sostanze stupefacenti. Il predetto è risultato positivo all’assunzione di cocaina e cannabis e, pertanto, deferito in stato di libertà per guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti. Il documento di guida è stato ritirato e la sua autovettura Fiat Punto sottoposta a sequestro per la successiva confisca. Foto d’archivio

20 Marzo 2018 0

Smottamento a Fontana Liri, circolazione ferroviaria sospesa sulla linea Avezzano Roccasecca

Di admin

FONTANA LIRI – “Rimarrà sospesa anche domani la circolazione ferroviaria fra Arpino e Arce, sulla tratta Avezzano – Roccasecca – Cassino, interrotta in via precauzionale, stamattina alle 7.30, per un movimento franoso che ha interessato il binario in prossimità di Fontana Liri”.

Lo si legge in una nota di Rfi.

“Nei giorni feriali sono dodici i treni regionali che circolano sulla linea. Per garantire la mobilità, Trenitalia ha organizzato un servizio di bus sostitutivi tra Sora e Cassino.

Sul posto le squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana che stanno lavorando per mettere in sicurezza la tratta interessata dallo smottamento”.

Foto repertorio

11 Ottobre 2016 0

Operazione “Re Mida” – Truffavano imprenditori sul lastrico, un indagato a Fontana Liri

Di admin

Fontana Liri – Un avviso di garanzia è stato notificato questa mattina ad un uomo di Fontana Liri perché rientra nell’indagine “Re Mida” condotta dalla guardia di Finanza di Parma.

L’indagine durata due anni ha permesso di svelare le attività di un sodalizio composto da 14 persone, quelle che oggi risultano indagate, delle quali, sei arrestate, che avevano inventato un sistema per truffare imprenditori in difficoltà e che, per questo, chiedevano prestiti.

Promettevano finanziamenti agevolati e per questo facevano pagare ai richiedenti salate commissioni per l’istituzione delle pratiche. Nessuno di quegli imprenditori ha mai ricevuto un solo euro di finanziamento e per questo, molti di loro hanno visto fallire la loro azienda. L’indagato ciociaro aveva il compito di procacciare clienti e per questo, tra i 70 truffati accertati, ce ne sono anche alcuni della provincia.

Ermanno Amedei

11 Settembre 2016 0

Bruciano balle in piazza e imbrattano la fontana ad Alatri, atto vandalico o intimidatorio?

Di admin

Alatri – Circa cinquanta balle sono state bruciate questa notte in piazza Santa Maria Maggiore ad Alatri. Sono le balle che sarebbero servite per il palio delle Quattro Porte previsto per questa mattina.

L’enorme falò che ne è scaturito ha generato una gran quantità di fumo che ha allarmato i residenti. Per domarlo sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno dovuto smassare il cumulo di balle. Sul posto anche i carabinieri della compagnia di Alatri comandata dal capitano Antonio Contente che hanno dato il via alle indagini e che stanno riguardando anche riguardato anche alcune scritte offensive ritrovate sulle lastre di marmo della vicina fontana. Intanto lo svolgimento del Palio è minacciato non tanto da quanto accaduto questa notte, ma dal cattivo tempo. Qual ora fosse possibile lo svolgimento, gli organizzatori sono pronti a portare altre balle.

Ermanno Amedei  

15 Maggio 2010 0

ufficio decentrato all’osteria della fontana: funzionale a partire da lunedi’ 24 maggio

Di redazione2

A partire da lunedì 24 il nuovo ufficio Anagrafe sarà operativo.

L’ufficio comunale decentrato è stato collocato nei locali adiacenti la nuova scuola media di Osteria della Fontana.

Si tratta di un progetto fortemente voluto dall’Assessore al Personale e agli Affari Generali del Comune di Anagni, Vittorio Colantoni, che lo aveva già anticipato nell’ambito del proprio programma sviluppato nella lista civica Identità Anagnina: Abbiamo sin da subito ritenuto fondamentale lavorare per un’attenta e funzionale gestione della cosa comune – prosegue Colantoni – soprattutto perché occorre che la stessa struttura comunale funzioni e funzioni con armonia ed efficienza

La sede comunale decentrata dell’ufficio anagrafe – spiega il Primo Cittadino Carlo Noto – rappresenta la concretizzazione di un punto importante previsto nella nostra programmazione amministrativa, soprattutto in quanto fornirà un fondamentale servizio di pubblica utilità

Per garantire più servizi e per venire incontro alle esigenze più volte rappresentante dei cittadini, in particolare delle zone periferiche, l’Amministrazione ha previsto, nella giornata di martedì, anche la presenza di un agente di Polizia Municipale per segnalazioni ed istanze presso il medesimo edificio. Per quanto riguarda gli ulteriori servizi (Pubblica Istruzione, Servizi Sociali), dal prossimo settembre, in concomitanza con la riapertura delle scuole, sarà garantita la presenza di un dipendente per espletare le pratiche scolastiche, sociali, ecc.: l’intento, infatti, è quello di creare un vero e proprio sportello polifunzionale.

Tamara Graziani

22 Marzo 2010 0

Regionali 2010 / Abbruzzese ha incontrato i cittadini di Fontana Liri

Di redazione

Continua il tour elettorale di Mario Abbruzzese, che domenica sera, poco dopo le 20 e 30, all’interno del ristorante “Poggio Antico” di Fontana Liri, ha incontrato un folto gruppo di sostenitori, amici e simpatizzanti del Popolo della Libertà, provenienti dal comune fluviale e dai centri limitrofi. All’appuntamento politico hanno partecipato, fra gli altri, l’assessore ai Servizi sociali di Fontana Liri, Giuseppe Battista, e l’ex primo cittadino di Arpino, Saverio Zarrelli, due fra i massimi sostenitori del candidato Abbruzzese in zona. Nel corso dell’ennesima tappa del giro elettorale “Fare insieme”, che sta portando il candidato del Pdl al Consiglio regionale del Lazio in giro per i 91 Comuni della Provincia, vi erano oltre centocinquanta cittadini che hanno assistito con grande attenzione al discorso di Abbruzzese. L’esponente del centrodestra ha parlato delle linee guida del suo programma, incentrato su quattro punti fondamentali: sviluppo, infrastrutture, sanità e nuova occupazione. Ad introdurre il candidato pidiellino ai presenti ci ha pensato lo stesso assessore Battista. “Abbruzzese è l’unico candidato della nostra zona ad avere le carte in regola per diventare consigliere alla Regione Lazio – ha sottolineato l’amministratore locale -. Ormai tutti sanno che Mario conosce a fondo il territorio e sa muoversi bene per portare ricchezza nella nostra terra. Noi lo sosterremo con grande forza ed entusiasmo”. Alle parole dell’assessore di Fontana Liri hanno fatto eco quelle dell’ex sindaco Zarrelli, che ha ricordato: “Mario è stato l’unico candidato alle regionali che in questi giorni, più volte, ha incontrato i cittadini del nostro territorio. E’ per questo che vi chiedo – è stato l’appello lanciato – di scrivere sulla scheda Abbruzzese”. “Una volta eletto in Regione – ha affermato il candidato del Pdl – mi impegnerò per far ripartire l’economia di questo territorio, importante realtà economica della nostra Provincia. Bisogna sostenere un grande progetto di modernizzazione delle infrastrutture, in primo luogo quelle materiali, per migliorare innanzitutto la mobilità di persone e merci. La politica deve assolutamente occuparsi delle necessità e delle problematiche dei cittadini, degli imprenditori, dei commercianti e degli artigiani di tutta la zona. Per fare questo c’è bisogno di uomini che sappiano cosa significhi “fare”, mettendosi quotidianamente al servizio della propria gente”.