Tag: guida

18 Febbraio 2019 0

Cassino, finita l’avventura D’Alessandro alla guida del Comune, i “quattro dissidenti” firmano le dimissioni

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Non si attendeva altro che l’atto formale, arrivato oggi, per sancire la fine dell’amministrazione D’Alessandro. Questa mattina, infatti, sono arrivate le dimissioni dei quattro consiglieri ‘dissidenti’. Le loro dimissioni vanno ad aggiungersi a quelle degli altri dodici che avevano votato la sfiducia al Primo cittadino e firmato il registro dal notaio. A Petrarcone, Terranova, Grieco, Mignanelli, D’Ambrosio, Marsella, Salera, Mosillo, Di Rollo, Monticchio, si sono aggiunti Chiusaroli, Secondino, Valente, Grossi e Tartaglia: questo l’elenco dei consiglieri comunali che hanno decretato, con le loro dimissioni in massa, la conclusione anticipala della consiliatura ed il ritorno alle urne.

Solo due anni e sette mesi, tanto è durata l’avventura di D’Alessandro e la sua compagine. Una crisi annunciata e nell’aria da tempo, anzi a ben guardare già dal 2008 quando la Lega aveva chiesto, attraverso l’ex vicesindaco Palombo, trasparenza e condivisione prima del primo azzeramento dell’esecutivo. Palombo e la Lega non vollero tornare in Giunta. Da allora in poi il Primo cittadino ha lasciato anche il posto di vicesindaco vacante in attesa che il Carroccio nominasse il proprio referente. Cosa che non è mai avvenuta, rinunciando alla delega di vicesindaco e di assessore. Il resto è storia nota, litigi, ripicche, dimissioni, fibrillazioni continue, tra le quali spicca il contrasto sulla delega ai Lavori pubblici, assegnata al forzista Franco Evangelista, sulla quale si creò il gruppo dei dissidenti composto da Chiusaroli, Valente, Tartaglia e Secondino. Neppure le dimissioni di Benedetto Leone erano riuscite a ricomporre la frattura sfociate nell’epilogo di oggi.

Ora lo scenario che si aprirà sarà quello delle elezioni anticipate, probabilmente in primavera.

F. Pensabene

18 Settembre 2018 0

Sorpreso per due volte in una settimana sull’A1 a Cassino alla guida di un’auto rubata

Di admin

CASSINO – Era specializzato in Fiat Panda rubate a Roma. Due in una settimana e in entrambe le volte è stato fermato dagli agenti della polizia stradale della sottosezione di Cassino. L’ultimo episodio è avvenuto questa mattina poco prima delle 6 quando la pattuglia ha intercetta, all’altezza del km 653 direzione Napoli nel comune di Roccasecca, un’utilitaria Fiat Panda. Gli agenti, dopo aver raggiunto ed affiancato il mezzo, hanno riconosciuto il conducente, un 30enne di Napoli, denunciato la scorsa settimana per ricettazione. La “storia” si ripete: anche in questo caso l’uomo è a bordo di una Fiat Panda di colore blu, rubata sempre a Roma. La proprietaria del mezzo era ancora ignara di essere stata derubata. L’uomo è stato denunciato.

28 Maggio 2018 0

False generalità per nascondere la guida senza patente: arrestato

Di admin

FROSINONE – False generalità rese a Pubblico Ufficiale è l’accusa mossa dagli agenti della Squadra Volante della Questura nei confronti di un 29enne residente nella Capitale.

L’uomo, dopo essere stato fermato ad un posto di controllo sulla SR 214, aveva dichiarato di aver dimenticato i documenti, fornendo al contempo dati anagrafici che non trovavano alcun riscontro in banca dati.

I poliziotti erano, pertanto, costretti a fotosegnalarlo e soltanto nella circostanza ha declinato le “vere” generalità: arrestato.

A suo carico diversi pregiudizi di polizia, con revisione della patente di guida presso la Commissione Medica.

Il mezzo è stato sottoposto a sequestro amministrativo.

22 Maggio 2018 0

Alla guida di una Bmw rubata e con strumenti per scassinare, denunciato 31enne

Di admin

FROSINONE – La Squadra Volante della Questura, nel perlustrare la zona bassa del capoluogo – via Marco Tullio Cicerone – ha intimato l’alt ad una BMW, con a bordo il solo conducente.

Da un controllo in banca dati è emerso che l’uomo, un 31enne romeno, aveva diversi pregiudizi di polizia, mentre l’auto risultava in atto una denuncia per furto.

Gli agenti hanno deciso, pertanto, di procedere anche alla perquisizione veicolare: l’esito è stato positivo rinvenendo strumenti di effrazione ed atti ad offendere. E’ quindi scattata la denuncia.

18 Maggio 2018 0

Enzo Valente confermato alla guida Ugl Chimici di Frosinone

Di redazione

“Enzo Valente è stato confermato alla guida dell’UGL Chimici Frosinone. Il congresso, tenutosi alla Villa Comunale del Capoluogo, ha votato all’unanimità scegliendo la continuità. Nel corso degli ultimi anni il sindacato è riuscito a ritagliarsi uno spazio sempre maggiore all’interno delle fabbriche che gli ha consentito di essere presenti in tutte le grandi vertenze. L’obiettivo di Valente è dare continuità al progetto puntando forte, come sottolineato nella relazione, alla formazione dei propri delegati”. “La nostra mission – ha spiegato il segretario UGL Chimici – è quella di dare ai nostri rappresentanti gli strumenti necessari per affrontare tutti i cambiamenti del mondo del lavoro ed essere in grado di confrontarsi con il mondo datoriale su ogni aspetto. Per questo punteremo molto alla formazione dei nostri giovani perché è la via maestra per crescere”. “Proprio nell’ottica del ringiovanimento della classe dirigente, sono stati nominati vice segretari dell’UGL Chimici Frosinone Angelo Paniccia, proveniente dal settore gomma-plastica e dipendente del Gruppo Stirpe e Marco Colasanti, lavoratore della Thermo Fisher (ex Patheon)”. Valente ha analizzato lo stato del settore chimico ciociaro: “Questa è una provincia che ha pagato lo scotto della crisi – ha detto – ma che contiene in sé un settore farmaceutico in crescita e sul quale bisogna puntare. Il chimico rappresenta circa 20 contratti di lavoro e molti settori non sono in crisi, occorre dunque tutelali e accompagnare il territorio alla ripresa economica”. Dal Congresso è arrivato l’appello alle istituzioni: “Occorre accelerare sull’accordo di programma per il gruppo Saxa Gres che ha acquisito l’Ideal Standard, sburocratizzare i processi di autorizzazione, vero freno all’economia, e intervenire sulle infrastrutture”. Al congresso erano presenti oltre ai delegati anche il vice segretario nazionale Eliseo Fiorin, e il segretario nazionale dell’UGL Chimici Luigi Ulgiati: “Frosinone è un territorio a forte vocazione industriale – ha sottolineato – colpito da una grossa crisi che investito anche l’Ideal Standard. Attraverso una perfetta sinergia tra parti sociali, imprenditori e politica siamo riusciti a trovare la soluzione giusta per i lavoratori. Viviamo in un mondo in profonda trasformazione che riguarda anche e soprattutto il lavoro con l’industria che va sempre più verso la digitalizzazione. E’ questa la sfida futura della nostra organizzazione perché il sindacato deve cambiare di pari passo, dobbiamo essere in grado di confrontarci in una dimensione diversa per continuare a garantire i diritti dei lavoratori”. Durante il congresso si sono succediti gli interventi che hanno dato un contributo al dibattito alla fine del quale l’assemblea si è espressa all’unanimità confermando la fiducia a Valente. L’attuale Segretario Generale ha dato appuntamento a Cassino il prossimo 22 Giugno per il congresso provinciale che chiuderà l’intensa stagione congressuale dell’UGL. Lo si legge in una nota dell’Ugl Frosinone.

12 Maggio 2018 0

Controlli serrati della Polstrada contro guida in stato di ebbrezza alcolica e l’uso di droghe

Di redazionecassino1

FROSINONE – Nella nottata appena trascorsa, è stato predisposto, dalla Polizia Stradale, un controllo straordinario per contrastare il fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcolica e l’uso di droghe da parte dei conducenti.

A dare supporto alle pattuglie della Polizia Stradale impiegate, munite di apparecchiature per la misurazione del tasso alcolemico nel sangue (etilometro), c’era anche un camper della Polizia di Stato con a bordo personale sanitario della Questura di Frosinone, il quale si è occupato  dei controlli sulle persone di specifica competenza, mediante il dispositivo di accertamento DRUGS TEST SALIVARE ed una Volante della locale Questura.

Tale apparecchiatura, mediante il prelievo salivare operato con il consenso della persona, fornisce un risultato immediato ed attendibile evidenziando se il conducente si trovi in stato di alterazione dovuta all’assunzione di stupefacenti.

Nel corso del servizio, sono stati controllati 85 veicoli ed identificate 90 persone, di cui   6 sono state denunciate per guida in stato di ebbrezza alcolica e un soggetto è stato sanzionato per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti.

In totale sono state ritirate 7 patenti di guida e un veicolo è stato sottoposto a sequestro.

Personale della Polizia Stradale ha recuperato un furgone rubato, nella stessa nottata, nella zona industriale di Frosinone.

foto repertorio

10 Maggio 2018 0

Ubriaco alla guida di un tir semina il panico sulla Cassino Sora, arrestato 30enne

Di admin

CASSINO – Si spostava da destra a sinistra, zigzagando sulla superstrada Cassino Sora generando il panico tra gli automobilisti in transito. Il grosso camion con targa straniera invadeva la corsia di marcia opposta e i conducenti di altre auto erano costretti a manovre azzardate per evitare l’impatto. Una situazione che non ha tardato ad arrivare alla centrale dei carabinieri della compagnia di Cassino e unapattuglia è arrivata sul posto.

Il conducente dell’autoarticolato, allo scopo di eludere i controlli, si è opposto ai ripetuti “alt” intimati dagli uomini del capitano Ivan Mastromanno continuando la marcia a velocità sostenuta, effettuando pericolose manovre sia nei confronti degli utenti della strada che dei militari. I carabinieri sono riusciti a bloccare l’autocarro nei pressi del Hotel del Sole, a Cassino ed il conducente, identificato in un 30enne, cittadino ucraino, dipendente di una società di trasporti polacca, si è mostrato in evidente stato di ubriachezza. Lo stesso, pertanto, è stato sottoposto ad alcoltest che ha evidenziato un tasso alcolico di quasi sei volte superiore al limite previsto dalle vigenti normative. Il 30enne è stato pertanto tratto in arresto per resistenza a Pubblico Ufficiale nonché, deferito in stato di libertà per la guida in stato di ebbrezza con il conseguente ritiro della patente di guida.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo.

23 Aprile 2018 0

Guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di droghe: quattro denunce e sei patenti ritirate

Di admin

CECCANO – Sulla Strada Regionale 156 “Monti Lepini”, nel comune di Ceccano, è stato predisposto un controllo straordinario per contrastare il fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcolica e l’uso di droghe da parte dei conducenti. A dare supporto alle quattro pattuglie della Polizia Stradale impiegate, munite di apparecchiature per la misurazione del tasso alcolemico nel sangue (etilometro), c’era anche un camper della Polizia di Stato con a bordo un medico della questura di Roma e due infermiere della questura di Frosinone, che si sono occupati dei controlli sulle persone di specifica competenza, mediante il dispositivo di accertamento DRUGS TEST SALIVARE ed una Volante della locale Questura. Tale apparecchiatura, mediante il prelievo salivare operato con il consenso della persona, fornisce un risultato immediato ed attendibile evidenziando se il conducente si trovi in stato di alterazione dovuta all’assunzione di stupefacenti. Nel corso del servizio, sono stati controllati 45 veicoli ed identificate 68 persone, di cui 3 sono state sono state denunciate per guida in stato di ebbrezza alcolica. Inoltre, gli agenti della Squadra Volante, in seguito ad un intervento per sinistro stradale, hanno denunciato una donna per il rifiuto a sottoporsi ad entrambi gli accertamenti per l’alcool e la droga. In totale sono state ritirate 6 patenti di guida, con la contestazione di 14 infrazioni. Personale della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino, al Km 674 Sud dell’A/1 ha poi controllato una Fiat Panda con a bordo due persone, che trasportavano generi alimentari, cosmetici, deodoranti e bottiglie di liquore in notevole quantità e di dubbia provenienza. Scatta la denuncia per ricettazione e la merce sequestrata.

6 Marzo 2018 0

Elezioni regionali 2018: Zingaretti riconfermato alla guida della Regione Lazio

Di redazionecassino1

ROMA – Dopo un pomeriggio che ha visto risultati sempre altalenanti, se pur con un lieve vantaggio del Presidente uscente in leggero vantaggio, Nicola Zingaretti è stato riconfermato Presidente della Regione Lazio con circa il 33,09% e oltre 1 milione di voti ha battuto il candidato del centro destra, Stefano Parisi che si è fermato al 3,31% con oltre 950mila voti e il candidato del M5S, Roberta Lombardi che ha ottenuto il 27,09% dei voti, pari a 829mila preferenze.Sergio Pirozzi si è fermato al 4,93% con 150mila preferenze.

“Un risultato storico” lo ha definito Nicola Zingaretti, quello ottenuto dal centrosinistra unito. Un risultato importante per tutto il centro sinistra dopo la catastrofica performance nelle elezioni politiche.

Un risultato importante per Zingaretti, non solo per l’incertezza dei numeri che lo ha impegnato in un testa a testa con il candidato del centro destra Stefano Parisi, fino all’ultimo e che in alcuni momenti sembrava dover assumere connotati diversi da quelli poi ottenuti.

Un risultato che vede anche il neo Presidente riconfermato alla guida della Regione Lazio, che non ha precedenti nella storia delle elezioni regionali del Lazio.

5 Marzo 2018 0

Dopo voto, Matteo Salvini: “La Lega ha vinto nel centrodestra e rimarrà alla guida del centrodestra”

Di admin

DALL’ITALIA – “Milioni di italiani ci hanno chiesto di prendere per mano il Paese liberandolo da Renzi e Bruxelles”.

Lo ha detto Matteo Salvini nel corso della prima conferenza stampa dopo la chiusura delle Urne.

“La Lega è il movimento politico cresciuto più di tutti anche più del Movimento 5 Stelle che è primo e a cui vanno i mie complimenti. Contro coloro che dicevano che la Lega allargata a tutto il territorio nazionale avrebbe portato problemi a nord. Si sbagliavano”.

Ha elencato quindi tutti i dati delle maggiori città del nord in cui la Lega è stata protagonista indiscussa.

“Un percorso il nostro che comincia con sud, con uomini e donne che voglio lavoro e non assistenzialismo.

Cinque milioni ci hanno detto vai e fai. Lavoro e normalità, in Italia è l’impegno preso con coalizione di centrodestra con cui abbiamo diritto e dovere di governare.

Prima del voto ho detto che avremmo parlato con tutti ma la squadra di centro destra non si cambia.

Il voto italiano ci permette di riportare la politica della gente in Europa e non quella degli speculatori.

E’ la coalizione che ha vinto, è la coalizione che può govenrare. L’arroganza di Renzi e dei sui è stata punita.

Dalla legge Fornero, alla riforma della scuola, alla legittima difesa, taglio delle Tasse, oggi è nel programma di Governo. Io sono e rimarrò orgogliosamente populista perché il politico che ascolta il popolo fa il proprio lavoro.

Chiederò ai miei parlamentari di mantenere i piedi piantati per terra e di ricordare nomi e facce di chi ha dato loro il mandato.

Adesso ricominciano i discorso dello spread, non frega più nessuno. L’Italia che fa pagare meno tasse è il paradiso per gli investitori. Porto in tasca il rosario che qualcuno ha frainteso e che ci accompagna e ci accompagnerà. La Lega ha vinto nel centrodestra e rimarrà alla guida del centrodestra”.

Ermanno Amedei