Tag: Marino Fardelli

12 Dicembre 2011 0

Fardelli: “Presto anche a Caira rete veloce wireless e banda larga”

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

“L’Adsl a Caira è tema sul quale siamo voluti intervenire di persona per fare chiarezza e dare risposte a molti residenti, giovani e famiglie abitanti nella popolosa frazione di Cassino.” A sostenerlo è il Presidente del Consiglio Comunale, Marino Fardelli, intervenuto, insieme al Consigliere Comunale Igor Fonte, in un incontro tenutosi, con alcuni tecnici del Cosilam (Consorzio di Sviluppo del Lazio Meridionale) nei giorni scorsi presso la Sala Restagno del Comune di Cassino. “Abbiamo voluto questo incontro – ha dichiarato Fardelli – per rassicurare la comunità di Caira, in particolare i ragazzi della frazione cassinate, che la banda larga è già presente nel territorio cairese e che quindi vanno potenziate alcune strutture già esistenti, attraverso lavori che la rendano usufruibile a tutti”. Infatti diverse sono le lamentele e doglianze pervenute anche all’Amministrazione Comunale per il basso, in troppi casi assente, segnale di ricezione dati, che rende la navigazione a dir poco difficoltosa. “Ringrazio i vertici del Cosilam – ha continuato Fardelli – a cominciare dal suo Presidente Giuseppe Golini Petrarcone e Mario Pacitto per la disponibilità dimostrata ed un ringraziamento particolare voglio rivolgerlo ai tecnici per l’impegno che, anche in questa occasione, hanno profuso nel tentativo di rendere questa opportunità che mai come oggi è realizzabile e migliorabile tramite un rilancio radio del segnale. Inoltre l’incontro è stata anche un’occasione per prendere accordi per future campagne informative e di comunicazione dirette all’utenza presente nella popolosa frazione al fine di rendere un servizio che, nell’epoca delle nuove tecnologie, ricopre un ruolo strategico e fondamentale per l’intera società.”

18 Novembre 2011 0

Petrarcone e Fardelli, una giornata proficua di incontri in vista del consiglio comunale a Torino su Fabbrica Italia

Di Ermanno Amedei

Giornata di appuntamenti in merito alla questione Fiat, quella che ieri ha visto interessati il Sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone ed il Presidente del Consiglio Comunale, Marino Fardelli.

A partire dalle ore 17.00 gli amministratori comunali hanno incontrato, nel corso del primo appuntamento, gli imprenditori, i commercianti di Cassino e le sigle sindacali di categoria (Confesercenti, FederLazio, Unionefidilazio, Ciociaria Sviluppo, Confcommercio, Camera di Commercio, Unindustria). All’incontro hanno preso parte, oltre a due delegazioni di amministratori di Villa Santa Lucia e di Piedimonte San Germano con a capo i sindaci dei due paesi, anche l’assessore alla formazione e al lavoro della Regione Lazio Mariella Zezza. Di seguito a partire dalle ore 19, è stata la volta delle sigle sindacali (Flmu Cub, Cub, Fim Cisl, Fismic, Ugl Frosinone, Cgil Frosione, Uil, Uilm), incontro a cui ha preso parte anche l’Amministrazione provinciale di Frosinone con l’assessore alle attività produttive Francesco Traina.

“E’ stata una prima iniziativa – ha asserito il Presidente del Consiglio Comunale Marino Fardelli – che ha avuto riscontri positivi da parte di tutti gli interessati. Abbiamo voluto fortemente questo incontro perché siamo convinti dell’importanza che la Fiat e l’indotto ricoprono sul territorio, non solo di Cassino, ma di un territorio molto più vasto. Proprio per queste ragioni abbiamo ritenuto doveroso coinvolgere, non solo gli eletti e chi generalmente si occupa della cosa pubblica, ma anche chi da anni è impegnato nella salvaguardia della Fiat e del suo indotto. Al termine dell’incontro abbiamo stabilito di ripetere tale esperienza anche in futuro, partendo proprio da un ulteriore tavolo di confronto che si terrà al ritorno della delegazione comunale da Torino”.

Tanti sono stati, dunque, gli spunti emersi durante i due incontri, necessari per la formulazione per la formulazione del documento, che la folta delegazione, presenterà a Torino il prossimo 28 novembre in occasione del Consiglio Comunale straordinario sul tema “Fabbrica Italia”. A tal proposito è intervenuto il Sindaco di Cassino che per il prossimo lunedì 21 novembre ha convocato la Consulta dei Sindaci del Lazio Meridionale per affrontare il delicatissimo tema della Fiat.

“Ho ritenuto opportuno – ha sostenuto il Sindaco – la convocazione della Consulta dei Sindaci per confrontarci e redigere un documento unitario e maggiormente condiviso dalle Amministrazioni Locali. Un documento con il quale, oltre a ribadire con forza che Fiat deve essere salvaguardata, vogliamo avanzare una proposta di tutela per il nostro territorio che coinvolga l’intero indotto in prospettiva futura ed in termini occupazionali.”

Al termine dei due proficui incontri il Sindaco, ascoltando anche i suggerimenti provenienti da diversi partecipanti, ha deciso di recapitare una lettera al neo Ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera, nella quale fa presente il ruolo strategico che la Fiat ricopre nel territorio, chiedendo particolare attenzione per un settore da cui dipende l’economica, il tessuto sociale, le speranze e l’avvenire del cassinate.

13 Ottobre 2011 0

Cassino, Fardelli incontra la responsabile provinciale di Poste Italiane

Di Ermanno Amedei

Questa mattina il presidente del Consiglio Comunale, Marino Fardelli, ha incontrato, presso gli uffici della Presidenza, la dottoressa Tiziana Gasbarra, Direttrice Responsabile di Poste Italiane Frosinone. Nel corso dell’incontro sono state affrontate questioni relative a tutti e tre gli uffici postali presenti sul territorio di Cassino, con particolare riferimento al potenziamento di quello sito in località Caira. “Ci tenevamo particolarmente a questo incontro – ha dichiarato Fardelli – perché vogliamo stringere una rete di rapporti con Poste Italiane finalizzata al miglioramento del servizio per tutti i cittadini di Cassino. Con la dottoressa Gasbarra, che mi ha assicurato di avere molto a cuore la situazione di Cassino, abbiamo fatto una panoramica generale sui vari interventi di potenziamento o attivazione da effettuare, in modo che il cittadino possa usufruire di un servizio migliore e sempre più efficiente. È con grande soddisfazione che posso annunciare, come mi è stato garantito dalla responsabile provinciale di Poste Italiane, l’imminente istituzione di uno sportello per il prelievo contanti (Postamat) nell’ufficio postale di Caira. Un intervento che avevamo in programma da tempo condiviso anche dal Sindaco di Cassino, l’avvocato Giuseppe Golini Petrarcone, cui va il mio personalissimo ringraziamento. Come Comune, inoltre, ci siamo già attivati per risolvere i problemi logistici legati all’attivazione del Postamat, che comporterà di sicuro dei lavori alla struttura, necessari per la l’inserimento dello sportello sulla parete esterna dell’ufficio postale. Ho già preso personalmente contatti con l’On. Enzo Di Stefano (presidente dell’Ater, ente proprietario della struttura) per informarlo dei lavori di ristrutturazione necessari per attivare anche nell’ufficio postale di Caira un servizio utilissimo per i cittadini.” L’incontro è stato anche l’occasione per avere un primo riscontro in vista dell’iniziativa che l’Amministrazione Comunale sta organizzando il prossimo 11 novembre in ricordo del senatore Pier Carlo Restagno, sindaco di Cassino per quasi un decennio dal 1949 al 1958, nel corso della quale è prevista la presenza di uno stand di Poste Italiane che per l’occasione proporrà l’annullo filatelico in occasione dell’evento commemorativo organizzato dalla Presidenza del Consiglio Comunale.

22 Settembre 2011 0

Immigrazione, Fardelli riceve il sindaco di Ciserano

Di Ermanno Amedei

Il presidente del Consiglio Comunale di Cassino, Marino Fardelli, ha incontrato questa mattina, presso gli uffici del Comune, il sindaco di Ciserano Enea Bagini, paese di circa seimila abitanti della provincia di Bergamo, invitato a partecipare al dibattito sull’immigrazione che si terrà nel pomeriggio all’interno della manifestazione “Mille Giovani per la Pace”. “Innanzitutto – ha esordito Fardelli – questo vuole anche essere un momento di ricordo tra due amici, visto che con Enea ho condiviso un percorso politico giovanile a partire dalla fine degli anni ’90, che poi ci ha portato a diventare, anche se in realtà distanti e con ruoli diversi, Amministratori. Nonostante Ciserano sia una realtà distante da Cassino, abbiamo voluto questo incontro con il Sindaco Enea Bagini, perché la comunità Ciseranese è composta per il 20% da stranieri, che rappresentano 43 nazionalità diverse. Una realtà, quindi, dove l’integrazione culturale e sociale tra residenti ed immigrati è molto consolidata e può essere presa come esempio anche qui a Cassino.” Ciserano, inserito all’interno della zona per lavoratori costruita negli anni sessanta e meglio nota come Zingonia, è stato il primo Comune in cui, vista la forte presenza di extracomunitari, nel 1985 è stata istituita la prima scuola di italiano per stranieri nel nostro Paese come ha sottolineato il sindaco della piccola città lombarda. “Le criticità che presentava – ha detto Bagini – il quartiere di Zingonia, abitato nella sua quasi totalità da immigrati, sono state la base da cui partire per poter costruire una rete di rapporti tra istituzioni, residenti e cittadini extracomunitari. Oggi a Ciserano, grazie anche al richiamo di manodopera dovuto alla presenza di numerose industrie, abbiamo, come residenti, oltre mille cittadini stranieri. Con loro si è instaurato un rapporto di collaborazione costante che ha permesso un’integrazione sociale ed economica della comunità straniera con quella locale. Come sindaco, infatti, io ho contatti continui con la Stato Senegalese, comunità maggiormente presente insieme a quella marocchina a Ciserano, che ha preso come esempio di integrazione interrazziale la mia città e nello specifico il quartiere di Zingonia.”

18 Giugno 2011 0

Primo consiglio comunale a Cassino, Fardelli eletto presidente

Di Ermanno Amedei

Primo consiglio comunale a Cassino presieduto dal neo eletto sindaco Giuseppe Golini Petrarcone. Come primo atto l’assise ha votato il presidente eleggendo il consigliere piu votato, Marino Fardelli, che nel suo intervento ha detto:” Carissimi Colleghi Consiglieri, nel momento in cui assumo l’alto incarico a cui mi avete chiamato, desidero in primo luogo ringraziare coloro che mi hanno proposto e votato, e cioè i consiglieri comunali di maggioranza, e chi con scelta egualmente rispettabile, non ha ritenuto opportuno esprimersi favorevolmente. Rivolgo un riconoscente saluto al Sindaco di Cassino Avv. Giuseppe Golini Petrarcone, e associo a questo saluto tutti gli ex amministratori della Città di Cassino. Mi atterrò ai regolamenti, utilizzando una inevitabile flessibilità allorchè gli atteggiamenti di Voi tutti saranno costruttivi e in buona fede. Ritengo utile che il prestigio del Consiglio Comunale di Cassino sia valorizzato al massimo per mezzo di questa sala e della sua Presidenza anche con l’utilizzo di uffici e strumenti da mettere al servizio di ogni singolo Consigliere Comunale. Garantisco che, pur essendo connotato politicamente ma fortemente convinto della bontà dei valori che ispirano il mio impegno politico, ho tuttavia ben chiaro che il primo dovere dell’alta carica istituzionale cui mi avete chiamato è quello dell’imparzialità che sarà la mia linea direttrice, onde assicurare una democrazia dialettica tra i consiglieri di maggioranza e di opposizione, consentendo a tutti l’attuazione delle prerogative attribuite a ciascun Consigliere dallo Statuto, dalla Legge e dal Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale. Nessuno dovrà sentirsi privato della possibilità di espletare al meglio il proprio incarico, un ruolo importantissimo se si attuano bene gli strumenti di indirizzo e di controllo, che le norme conferiscono al Consigliere Comunale. Colleghi consiglieri, dobbiamo riuscire tutti assieme a forgiare il carattere del Consiglio Comunale sull’impronta dell’efficienza e della trasparenza perché laddove si inceppasse questo importante organo, direttamente rappresentativo della volontà dei cittadini, si scaverebbe un solco profondo tra politica e società. Infine, consentitemi, un personale saluto alla Città di Cassino e mi affido personalmente a S.Basilio Vescovo, dottore della Chiesa patrono di Caira e come tutti i Cassinati, mi consegno anche io alla protezione della Madonna dell’Assunta, confidando nel suo aiuto per svolgere con serena imparzialità e rigore il mio mandato di Presidente del Consiglio Comunale. Viva la Città di Cassino, Viva il Consiglio Comunale di Cassino!!!

17 Maggio 2011 2

Comuni al voto, Marino Fardelli il più votato a Cassino

Di Ermanno Amedei

Dall’ufficio stampa di Marino Fardelli riceviamo e pubblichiamo. Si è confrontato con un esercito di 720 candidati all’interno di una campagna elettorale dura e molto agguerrita. Nel 2006 si posizionò quale terzo eletto in città. Ora e’ risultato il primo degli eletti in tutta la città con 467 voti di preferenza aumentando di 57 voti il dato elettorale del 2006 confermandosi politicamente presente in tutta la città e non solo nella frazione di Caira dove ha raccolto ben 214 voti. “Sono molto contento e orgoglioso del dato elettorale che ha premiato la mia persona e il lavoro svolto in questi anni da consigliere di opposizione. Ringrazio gli amici e i simpatizzanti non tralasciando i colleghi candidati nella lista dell’Udc che hanno permesso di ottenere alla lista Udc un grande successo politico. Pubblicamente desidero ringraziare la mia famiglia per essersi stretta al mio fianco in questa difficile campagna elettorale e il mio personale ringraziamento lo esprimo con orgoglio a mio papà Cesare che è stato da sempre il mio primo sostenitore anche nei momenti politici difficili. Continuerò il mio lavoro di rappresentante dei cittadini con costanza e convinzione mettendo al primo posto l’ascolto e la risoluzione delle problematiche, ancora tante e irrisolte, per il bene di Cassino”.