Tag: scaglia

2 Aprile 2019 0

Gli trovano armi e segni identificativi di polizia, poi 38enne si scaglia contro i carabinieri e viene arrestato

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ESPERIA – I Carabinieri della Stazione di Esperia unitamente i colleghi dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Pontecorvo hanno arrestato il 38enne C.F. di Esperia per il reato di resistenza oltraggio, minaccia e lesioni a Pubblico Ufficiale, inoltre è stato denunciato anche per il reato di fabbricazione o detenzione di materie esplodenti e per il possesso di segni distintivi contraffatti. 

L’uomo, già censito per reati contro la Pubblica Amministrazione, contro la persona, contro il patrimonio e in materia di armi, era stato controllato a Ripi da una pattuglia della Sezione Radiomobile della Compagnia di Frosinone e trovato in possesso di un coltello.

I militari di Frosinone hanno allertato immediatamente i colleghi della Compagnia di Pontecorvo che procedevano ad Esperia alla perquisizione domiciliare d’iniziativa effettuata per la ricerca di armi. Presso la casa dell’umo, nella camera da letto, è stato rinvenuto diverso materiale illegalmente detenuto: una cartuccia a pallini e una a palla per fucile, 15 cartucce a salve, una pistola scacciacani posta all’interno del comodino, priva della parte finale della canna dipinta di rosso, il simulacro di una bomba a mano tipo “ananas”, un machete con una lama di 49 centimetri, uno spadino con lama lunga 25 centimetri riportante lo stemma delle “SS”, un coltello con due lame intercambiabili di 12 e 15 centimetri con applicato un tirapugni artigianale, un pugnale con lama di 15 centimetri, un coltello con lama di 15 centimetri, un fucile ad aria compressa senza matricola, un cofanetto in pelle contenenti numerosi “spadini” di varie misure generalmente utilizzati per l’apertura delle serrature, una mazza in legno riportante la scritta fatta a mano “88 Adolf Hitler” ed una svastica, un candelotto artigianale contenente polvere da sparo ed un artifizio contenente polvere da sparo.

Durante la perquisizione sono stati rinvenuti anche quattro porta tessera di cui due riportanti la placca della Polizia di Stato, una il simbolo delle Forze Armate ed un’altra la scritta Ministero della Difesa e relativa placca, un lampeggiante blu, come quello utilizzato dalle Forze dell’ordine, una paletta bianca con un adesivo rosso con la scritta “minis” nonché un paio di manette.

Sollecitato dai Carabinieri il 38nne ha dichiarato che buona parte del materiale era stato acquistato su internet, ma non ha fornito una spiegazione sul motivo per il quale deteneva tutto il sopracitato armamentario.

Successivamente il soggetto è stato invitato presso la Stazione Carabinieri di Esperia per le formalità di rito ma giunto nelle prossimità della caserma, andando in escandescenza, ha aggredito verbalmente e fisicamente un militare del Comando Carabinieri di Esperia tanto da richiedere l’intervento di altri colleghi ivi giunti sia per riportare alla calma il 38enne che per accompagnare il militare in ospedale a seguito delle lesioni riportate giudicate guaribili in 5 giorni di prognosi. L’A.G. di Cassino nella mattinata odierna ha convalidato l’arresto con obbligo di presentazione presso il Comando Compagnia Carabinieri di Pontecorvo.

26 Marzo 2019 0

Prima litiga in un bar e poi si scaglia contro gli agenti, arrestato 30enne di Sora

Di admin

SORA – La Volante del commissariato di Sora è dovuta intervenire nei pressi di un bar di una zona semiperiferica della città per una lite in corso tra due uomini nella quale veniva poi coinvolto anche il titolare del predetto bar. Gli agenti hanno riscontrato fin da subito una elevata conflittualità da parte del giovane arrestato che si estrinsecava anche in minacce rivolte agli operatori, rafforzate dalla detenzione di un utensile da officina nelle mani dello stesso. Stante la situazione di pericolo creatasi per loro stessi e per i presenti, gli operatori procedevano a disarmare l’arrestato che opponeva una ferma resistenza che veniva vinta solo di seguito ad colluttazione nella quale, fortunatamente, nessuno riportava lesioni. Per quanto successo, l’uomo è stato portato presso il Commissariato ove, di seguito agli accertamenti di rito, su disposizione del P.M. di turno della Procura della Repubblica di Cassino, è stato posto agli arresti domiciliari a disposizione del A.G. per l’espletamento di rito direttissimo.

5 Ottobre 2018 0

Scaglia una bottiglia contro la casa di chi le avrebbe rubato il fidanzato, brasiliana denunciata

Di admin

LATINA – Una lite tra donne segnalato ieri pomeriggio in via G.B. Grassi ha fatto arrivare sul posto una volante della Questura di Latina. I poliziotti hanno raccolto le testimonianze di alcune donne, molto agitate, una delle quali sosteneva di essere stata aggredita e minacciata da un’altra donna che si era allontanata in direzione Via Filiberto. La stessa aveva inoltre danneggiato il vetro del portoncino d’ingresso dello stabile, scagliandovi contro una bottiglia di birra.

Gli agenti hanno rintracciato la ragazza presso le Autolinee COTRAL, la quale si è mostrata particolarmente insofferente al controllo di Polizia, ma ha confermato di essersi giunta in Via Grassi alla ricerca di una ragazza responsabile di averle rubato il fidanzato.

La ragazza è stata identificata per Q.M.Y., 19enne cittadina Brasiliana, e denunciata per minaccia e danneggiamento aggravato.

29 Gennaio 2018 0

Cassino,lite fra commercianti, straniero rifiuta di fornire i documenti e si scaglia contro gli agenti, arrestato

Di redazionecassino1

Cassino – La Polizia a Cassino, ha tratto in arresto un 37enne cittadino straniero residente nella Città Martire, per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale. Nella mattinata di ieri, gli agenti del Commissariato di Cassino, diretti dal vice Questore, Alessandro Tocco, sono intervenuti, a seguito di segnalazione sulla linea di emergenza 113, per una lite tra commercianti in zona Colosseo.

Al momento del controllo lo straniero si è rifiutato di fornire i propri documenti e si è scagliato violentemente contro gli agenti, procurando loro lesioni guaribili in 5 giorni.

foto repertotio

27 Gennaio 2018 0

Causa un incidente ad Alatri e in stato di alterazione si scaglia contro i carabinieri

Di admin

ALATRI – Di primo mattino si mette alla guida da ubriaco e causa un incidente, poi si scaglia contro i carabinieri. A finire in manette per resistenza e violenza a pubblico ufficiale è stato un 48enne di Alatri che verso le 9, a bordo della propria autovettura, mentre percorreva la SS 155 per Fiuggi, in località Tecchiena, ha provocato un incidente stradale andando a collidere frontalmente con un altro veicolo. L’impatto è stato violento ma fortunatamente con soli danni ai veicoli e senza conseguenze per i conducenti. Immediatamente sul posto sono giunti i soccorsi del 118 e i carabinieri, i quali hanno subito constatato anche lo stato di alterazione dell’uomo che si era messo alla guida del veicolo in evidente stato di ebrezza alcolica per la quale sono in corso i previsti accertamenti. Mentre i militari si prestavano ad aiutare i sanitari nel primo intervento, accertandosi delle condizioni fisiche delle persone coinvolte, l’uomo si è scagliato contro i militari, aggredendoli. Quest’ultimi, una volta che, con non poche difficoltà sono riusciti a riportare tutto alla calma, lo hanno dichiarato in stato di arresto per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato accompagnato presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari ed in attesa del rito per direttissima.

12 Ottobre 2017 0

Lite in casa di stranieri a Cassino, 18enne si scaglia contro agenti e viene arrestato

Di admin

“Una violenta lite in Corso della Repubblica”: è la segnalazione che giunge, qualche minuto dopo la mezzanotte, sulla linea di emergenza 113 del Commissariato di Cassino. L’operatore immediatamente ha diramato la nota alle Volanti presenti sul territorio. Giunti prontamente sul posto, gli agenti sono stati aggrediti verbalmente e fisicamente – con calci e pugni – da un giovane, coinvolto nella lite. Bloccato, il violento, che rifiuta di declinare le generalità, viene accompagnato presso gli uffici di Polizia, per gli accertamenti di rito: è un 18enne originario della Libia e residente nell’hinterland cassinate, con precedenti per reati contro la persona. Scatta l’arresto per resistenza a Pubblico Ufficiale, minacce, rifiuto di fornire le generalità e lesioni. Proseguono le indagini per accertare la dinamica dei fatti. I poliziotti feriti sono stati refertati presso il locale nosocomio.

23 Marzo 2017 0

Aggredisce la ex e si scaglia contro i carabinieri a Picinisco, arrestato 41enne

Di admin
Picinisco – Ha aggredito, insultato, minacciato la sua ex che non ne voleva sapere di tornare insieme. Per questo, oggi, i carabinieri di Picinisco hanno arrestato un 41enne campano per atti persecutori nei confronti di una 32enne di Picinisco, sua ex convivente. L’uomo, non accettando la fine della loro relazione, aveva da tempo iniziato a vessare la donna con insistenti telefonate e minacce. Già nella serata di ieri si era presentato presso la sua abitazione, urlando e minacciando sia la vittima che i propri familiari. Questa mattina poi, tornato nuovamente presso il domicilio della vittima, ha cercato ancora di avvicinarla e quest’ultima, impaurita, è stata costretta a rinchiudersi nella propria autovettura nel timore di essere aggredita. L’uomo, per nulla rassegnato, ha iniziato ad inveire contro di lei, colpendo con calci la portiera dell’autovettura, minacciando e insultando la madre della donna intervenuta dopo aver udito le urla della figlia. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Stazione di Picinisco e il 41enne, alla vista dei militari ha tentato di allontanarsi per poi spintonarli quando è stato bloccato. Ha anche strappato la giacca della divisa di uno degli operatori. Per questo, oltre allo stalking gli è stata contestata anche la resistenza e violenza a pubblico ufficiale. L’arrestato è stato associato ai domiciliari.
11 Febbraio 2017 0

Ruba il telefonino ad un compagno di scuola a Cassino e si scaglia contro gli agenti di polizia

Di admin

Cassino – Manette per uno studente ventenne di Cassino che si è reso responsabile del furto di un telefonino. Il giovane che frequenta un Istituto Scolastico della città martire, dopo aver sottratto l’apparecchio ad un suo compagno, ha reagito contro i poliziotti intervenuti su richiesta del Responsabile della scuola.

Il giovane, nonostante i ripetuti tentativi di condurlo a più miti consigli posti in essere sia da parte degli agenti che degli stessi docenti, ha prima insultato gli operatori di Polizia e poi cercato addirittura di scagliarsi contro di loro che lo hanno bloccato e condotto in Commissariato.

Dovrà rispondere di resistenza, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale, nonché di furto e porto abusivo di oggetti atti ad offendere trovati nel suo zainetto.

6 Gennaio 2017 0

Ingoia cocaina e si scaglia contro carabinieri. Si rompe ovulo e frusinate rischia overdose

Di admin

Frosinone – Ha ingoiato un involucro di cocaina per tentare di sfuggire al controllo dei carabinieri. D.L. 45 enne di Frosinone è stato fermato dai militari in un tratto urbano delle superstrada 156 Montilepini nel comune di Sezze alla guida di Land Rover.

L’uomo ha tentato la fuga ma è stato raggiunto dai militari ai quali non è sfuggito il gesto di ingoiare un involucro contenente 2.5 grammi di cocaina avventandosi contro i militari colpendoli con calci e pugni.

Nel corso della colluttazione l’uomo ha accusato un malore dovuto probabilmehte alla lacerazione dell’involucro di droga che aveva ingerito rischiando l’overdose.

Trasportato in ospedale, è stato visitato e dimesso ma è stato denunciato per detenzione ai fini dello spaccio di droga, lesione e resitenza a pubblico ufficiale.

Ermanno Amedei

6 Gennaio 2017 0

Straniero sul treno a Cassino senza biglietto, si scaglia contro agenti

Di admin

Cassino – Era il pomeriggio di ieri quando, su un treno della tratta ferroviaria Caserta – Roma, all’altezza dello scalo di Cassino, personale della Polizia Ferroviaria, nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di vigilanza predisposti  in occasione del “Ponte dell’Epifania”, hanno proceduto al controllo di un cittadino di origine nigeriana che viaggiava sprovvisto di biglietto.

Gli agenti della Polfer lo hanno invitato ad esibire i documenti di riconoscimento, ma l’uomo, un 30enne senza fissa dimora, si è rifiutato e ha reagito in maniera violenta strattonando gli operatori di Polizia.

I poliziotti sono riusciti a bloccarlo e, fatto scendere dal treno, accompagnandolo presso i propri Uffici per procedere all’identificazione.

Di fronte al rifiuto dell’uomo di declinare le proprie generalità gli agenti della Polizia di Stato hanno proceduto a condurlo presso il Commissariato di Cassino per i rilievi fotodattiloscopici.

Anche qui il cittadino nigeriano ha dato segni di intolleranza opponendosi alle operazioni e tentando nuovamente di colpire gli agenti di Polizia.

Agli uomini della Polizia di Stato, però, il suo volto diceva qualcosa ed allora, con grande intuito, hanno cominciato a “spulciare” l’archivio fotografico riconoscendolo in un cartellino fotosegnaletico dello scorso novembre.

L’uomo, compiutamente identificato, aveva numerosi precedenti di Polizia ed é stato tratto in arresto per resistenza e rifiuto di generalità a Pubblico Ufficiale.