Tag: studente

26 Maggio 2019 0

Studente di Alvito sotto minaccia: “Paga o ti faccio pestare dagli zingari”. Arrestato 19enne

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

PICINISCO – Gli ha fatto credere che un gruppo di rom erano intenzionati a picchiarlo e, per questo, gli ha scucito diverse migliaia di euro. La vittima è uno studente 25enne di Alvito dal carattere evidentemente fragile, il suo aguzzino, invece è M.T., 19 anni di Picinisco che i carabinieri hanno arresto con l’accusa di estorsione continuata.

L’arrestato, dallo scorso mese di marzo, iniziava ad estorcere del denaro ad un giovane universitario di Alvito, facendosi consegnare la somma di euro 2.500 in contanti, con la minaccia altrimenti che sarebbe stato malmenato da non meglio identificati malviventi di famiglia di etnia rom, cui invece l’arrestato si sarebbe rivolto per proteggere il ragazzo. Il giovane, fragile psicologicamente e per timore di ritorsioni, consegnava la somma in questione in un’unica soluzione. Inoltre, il 19enne, in considerazione di una eventuale ulteriore richiesta di somme di denaro, continuava a contattare più volte il giovane, paventando ancora il rischio per la sua incolumità fisica da parte dei soggetti di etnia rom rivelatisi di pura fantasia. La giovane vittima, a causa di queste ripetute ed estenuanti minacce, era costretto a modificare le sue abitudini di vita, per paura di aggressioni fisiche e per tale motivo, convinto anche dai propri familiari cui aveva rivelato l’accaduto, si rivolgeva ai Carabinieri, sporgendo denuncia.

La scorsa notte, nei pressi del piazzale antistante il Bowling di Atina, luogo prefissato per la consegna di un’ulteriore somma di denaro, l’estorsore veniva sorpreso in flagranza di reato dai militari operanti mentre riceveva dal malcapitato una busta contenente euro 4.000 in contanti.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, veniva tradotto in regime di arresti domiciliari presso l’abitazione di residenza come disposto dall’Autorità Giudiziaria

8 Marzo 2019 0

Con l’hashish a 14 anni, lo studente di Pontecorvo è stato segnalato alla prefettura

Di Ermanno Amedei

PONTECORVO – Aveva nel suo giubbotto da ragazzino, appena 14 anni, alcune dosi di hashish.

A scoprirlo sono stati i Carabinieri della locale Stazione, coadiuvati da un’unità cinofila dei Carabinieri di Santa Maria Galeria, nell’ambito dei quotidiani servizi antidroga in prossimità degli istituti scolastici.

I militari hanno effettuato dei controlli all’interno dell’Istituto Tecnico e dell’Istituto d’Istruzione Superiore di Pontecorvo, su via XXIV Maggio, rinvenendo all’interno di un giubbotto di uno degli studenti dell’istituto tecnico, 3 grammi di hashish racchiusa in un involucro.

Fondamentale è stata la presenza del cane che in poco tempo, all’interno di una delle classi oggetto del controllo ha rinvenuto lo stupefacente.

Il minore di 14 anni, accompagnato in caserma alla presenza dei genitori, è stato segnalato al Prefetto di Frosinone per uso di stupefacente.

Sempre a Pontecorvo, gli stessi Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà un 17enne di Cassino, incensurato, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari impegnati in un servizio antidroga, hanno proceduto al controllo del 17enne, in compagnia di un altro soggetto, trovandolo in possesso di due pezzi di hashish del peso di circa 18 grammi, che aveva nascosto all’interno degli slip. Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro.

19 Aprile 2017 0

Studente con borsa di studio per disagiati trovato con droga e 12mila euro

Di Ermanno Amedei

Cassino – Droga e 12mila euro, in possesso di uno studente universitario a Cassino che usufruiva di una borsa di studio per studenti disagiati. Il giovane di origini albanesi, è stato fermato per controllo alla circolazione stradale dagli agenti del commissariato di Cassino, inoltre, mentre era alla guida di un fuoristrada Mitsubishi Pajero.

Nel corso dei controlli non è sfuggito agli agenti diretti dal vice questore Alessandro Tocco il tentativo del giovane di occultare uno zainetto che aveva sul sedile passeggero. Per questo si è proceduto alla perquisizione rinvenendo un flaconcino con all’interno sostanza stupefacente di tipo marijuana ed una banconota di 20 euro verosimilmente falsa.

I poliziotti effettuano, pertanto, anche una perquisizione domiciliare presso l’alloggio universitario del giovane, dove hanno rinvenuto altra droga, un bilancino di precisione, la carta stagnola, le bustine di plastica e 12mila euro.

Il 26enne, con precedenti per lesioni personali, è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e per violazione al Codice della Strada in quanto si è rifiutato di sottoporsi ad accertamenti presso struttura sanitaria per verificare l’eventuale assunzione di droga.

5 Marzo 2017 0

Cassino- Uno studente dell’Itis primo classificato nella fase provinciale delle Olimpiadi di Matematica. Grande soddisfazione presso l’istituto

Di Comunicato Stampa

Riceviamo dai ragazzi della redazione Ad Majorana dell’Itis di Cassino la nota stampa relativa alle Olimpiadi di Matematica. Comunicato che contiene una bellissima notizia. “Nella fase provinciale si classifica primo uno studente dell’ITIS “E. MAJORANA” di Cassino A sbaragliare la concorrenza con ben 11 punti di vantaggio sul secondo classificato è stato Riccardo Lanni, studente dell’ITIS “E. MAJORANA” di Cassino. Riccardo frequenta la classe V sez. B, specializzazione Informatica si è classificato primo alla fase provinciale delle “Olimpiadi della Matematica” – Edizione 2017, una importantissima competizione nazionale. Lo scorso 21 febbraio, presso il Liceo Scientifico “F. Severi” di Frosinone, si è svolta la gara che ha visto la partecipazione dei migliori studenti di matematica provenienti da diverse scuole della provincia. Tra tutti si è distinto il giovane e brillante studente del Majorana che aveva già brillato lo scorso anno, classificandosi terzo a livello nazionale alle “Olimpiadi dell’Informatica” svoltesi a Catania, risultando primo assoluto tra gli studenti frequentanti il quarto anno. Il prossimo impegno è previsto a Cesenatico, nel mese di maggio, dove si svolgeranno le gare nazionali. A rappresentare la provincia di Frosinone sarà Riccardo, insieme allo studente classificatosi al secondo posto. Grandissima la soddisfazione del dirigente Prof.ssa Ina Gloria Guarrera, del suo insegnante Prof. Izzo Gigante, dei docenti tutti dell’istituto che si sono congratulati con il vincitore e il suo “mentore”. La notizia ha suscitato grande emozione tra gli studenti dell’ istituto che hanno manifestato il loro giovanile entusiasmo a Riccardo per l’impresa compiuta. Ancora un successo per l’istituto cassinate a conferma del risultato ottenuto nella precedente Edizione delle Olimpiadi della matematica, dove si è classificato primo nella gara a squadra regionali – sezione tecnica -svoltesi l’8 marzo 2016 presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza” e delle ben cinque vittorie della suddetta competizione conseguite negli anni precedenti. Risultati che consentano al Majorana di risultare primo tra gli istituti tecnici a livello regionale e primo assoluto tra tutti gli istituti della provincia di Frosinone. Un plauso agli insegnanti di matematica dell’istituto che, ormai da anni, elaborando strategie didattiche innovative, cercano di rendere accattivante e interessante lo studio di una disciplina che, come dimostrano le indagini statistiche, non sempre è “amata” dagli studenti”. Redazione AD MAJORAna

21 Maggio 2010 0

Coltello alla gola, minorenne obbliga uno studente a sborsare soldi

Di Comunicato Stampa

Minorenne terribile quello arrestato questa mattina dagli agenti di polizia del commissariato di Cassino. E’ un rumeno domiciliato pressso il campo nomadi di Forcella (Na) che, è giunto a Cassino a bordo di un treno. Propio nei pressi della stazione ha compiuto la sua missione, cioè puntare un coltello alla gola di uno studente maggiorenne per rapinarlo. Il minore si è avvicinato alla sua vittima chiedendogli che ora fosse e lo studente stava rispondendo leggendo l’orario dal telefonino quando, con una mossa fulminea, il rumeno gli ha strappato l’apparecchio dalle mani. A quel punto sarebbe dovuto scappare ma, neanche per sogno. Ha tirato fuori dai pantaloni un coltelolo con cui ha bloccato la reazione dello studente intimandogli di tirar fuori i soldi per riavere il suo cellulare. Il giovane impaurito gli ha quindi consegnato 50 euro e, non appena il malfattore si è allontanato, ha allertato la polizia. Poco dopo una pattuglia della squadra di polizia giudiziaria coordinata dal vice questore Ginafranco Simeone si è posta alla ricerca del giovane che è stato rintracciato ancora dentro la stazione, in attesa di riprendere il treno per Napoli. Arrestato condotto al Centro di Prima Accoglienza di Roma. ermadei@libero.it

6 Maggio 2010 0

Con la moto si schianta contro un camion, studente ferito

Di Comunicato Stampa

Forse un sorpasso azzardatyo è stato, questa mattina, causa di un incidente stradale che ha visto un giovane studente di Cassino rimanere ferito ad un ginocchio. Il sinistro è avvenuto sulla superstrada Cassino Formia nei pressi del ristorante La Campagnola. Eè stato la che il ragazzo, in sella alla sua moto, si sarebbe scontrato con un camion. Il giovane è letteralmente volato prima di cadere sull’asfalto. “Ho visto le sue scarpe cadere sul parabrezza dela mia auto” ha raccontato una testimone, tra le prime a soccorrere il centauro ferito. Immediatamente un’ambulanza, poi, lo ha trasportato in ospedale a Cassino. Non è in pericolo di vita. ermadei@libero.it