Coltello alla gola, minorenne obbliga uno studente a sborsare soldi

21 Maggio 2010 Off Di Comunicato Stampa

Minorenne terribile quello arrestato questa mattina dagli agenti di polizia del commissariato di Cassino. E’ un rumeno domiciliato pressso il campo nomadi di Forcella (Na) che, è giunto a Cassino a bordo di un treno. Propio nei pressi della stazione ha compiuto la sua missione, cioè puntare un coltello alla gola di uno studente maggiorenne per rapinarlo. Il minore si è avvicinato alla sua vittima chiedendogli che ora fosse e lo studente stava rispondendo leggendo l’orario dal telefonino quando, con una mossa fulminea, il rumeno gli ha strappato l’apparecchio dalle mani. A quel punto sarebbe dovuto scappare ma, neanche per sogno. Ha tirato fuori dai pantaloni un coltelolo con cui ha bloccato la reazione dello studente intimandogli di tirar fuori i soldi per riavere il suo cellulare. Il giovane impaurito gli ha quindi consegnato 50 euro e, non appena il malfattore si è allontanato, ha allertato la polizia. Poco dopo una pattuglia della squadra di polizia giudiziaria coordinata dal vice questore Ginafranco Simeone si è posta alla ricerca del giovane che è stato rintracciato ancora dentro la stazione, in attesa di riprendere il treno per Napoli.
Arrestato condotto al Centro di Prima Accoglienza di Roma.
ermadei@libero.it

Condividi