Tag: stupefacenti

20 Novembre 2018 0

Vasta operazione dei carabinieri al contrasto dei reati in materia di stupefacenti in tutta la provincia

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE –  Proseguono senza interruzione  i servizi preventivi programmati e coordinati dal Comando  Provinciale dei Carabinieri nell’ambito della Provincia di Frosinone.

Difatti, nella giornata di ieri, è stata eseguita una vasta operazione di controllo del territorio dai Carabinieri del Comando Provinciale al fine di  prevenire  la commissione dei reati in genere nonché per contrastare il dilagante  fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso dell’operazione , sono state tratte  in arresto  4 persone poiché colte nella flagranza di reato di “ detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” nonché  altre 2 persone in esecuzione di Ordine di Custodia Cautelare in carcere,  è stata deferita una persona per “truffa”; eseguite decine di perquisizioni tra Anagni,Ferentino, Fiuggi ed Alatri. e quasi 100 sono state  le dosi di sostanza stupefacente rinvenute e  sequestrate unitamente a denaro contante, ritenuto provento dell’attività di spaccio , oltre   che materiale vario  idoneo per il confezionamento.Nel particolare :

nel territorio della Compagnia di Anagni:

Ferentino personale della Compagnia CC di Anagni, traeva in arresto  due persone,  MASHA Bledi e FEJZO FJORALBI (un 22enne ed un 21 enne entrambi di nazionalità albanese  e domiciliati in Ferentino) poiché, a seguito di un controllo e successiva perquisizione dell’autovettura in loro uso,  veniva rinvenuto  un grammo di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”. Successivamente, all’interno di un’intercapedine delle mura perimetrali  site  in una via del centro venivano rinvenuti oltre  50 dosi dello stesso stupefacente, che i due giovani avevano poco prima risposto in due ovetti in plastica.

Quanto rinvenuto ed illegalmente detenuto veniva, nel medesimo contesto operativo,  sottoposto a sequestro unitamente alla somma in denaro di Euro 415,00 ritenuta provento della attività illecita.

Al termine delle formalità di rito gli stessi venivano tradotti presso la Casa Circondariale di Frosinone, a disposizione della competente A.G.;

gli stessi militari, sempre in Ferentino, a seguito di un controllo eseguito nei confronti di altra autovettura condotta da COPPOTELLI Tony,33enne  del luogo, a seguito di perquisizione personale  rinvenivano, abilmente occultati sulla sua persona, nr. 6 dosi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” che,  nel medesimo contesto operativo venivano sottoposte a sequestro .

In relazione a quanto illegalmente detenuto l’uomo veniva  immediatamente tratto in arresto poiché resosi responsabile del reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” e, ad espletate formalità di rito e così come disposto dalla competente A.G., veniva tradotto presso la propria abitazione poiché sottoposto al regime di arresti domiciliari.

a Morolo, personale del locale Comando Stazione Carabinieri, a seguito di specifica attività info-investigativa , intrapresa a  seguito di una denuncia-querela  presentata da una persona del luogo,  deferiva in stato di libertà una 44enne di Pofi poiché resasi responsabile del reato di “truffa”.

Il denunciante aveva dichiarato di  aver acquistato dalla donna  un puledro per una somma di Euro 3.500 , con le relative certificazioni attestanti l’appartenenza del cavallo ad una razza prestigiosa, ma solo successivamente si accorgeva che le certificazioni non erano veritiere.

nel territorio della Compagnia CC di Alatri:

a Fiuggi, personale del locale Comando Stazione Carabinieri, collaborati da personale del locale Comando Tenenza del Corpo della Guardia di Finanza, traeva in arresto RITAROSSI Veronica,  20enne di Alatri (già gravata da vicende penali in materia di stupefacenti ed armi) poiché resasi responsabile del reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

La giovane fermata mentre era alla guida di un’autovettura e sottoposta a perquisizione veicolare e personale, veniva trovata in possesso di gr. 1 di sostanza stupefacente de l tipo “ marijuana”. Inoltre, la successiva perquisizione domiciliare eseguita nella sua abitazione e locali di sua pertinenza, permetteva agli stessi militari operanti di rinvenire , abilmente occultati, ulteriore sostanza stupefacente suddivisa  in numerose dosi ovvero  gr. 0,30 di “marijuana”, gr. 1 circa di “hashish”, gr. 1,5 di “cocaina”, gr. 10 di “mannite”( usata come sostanza da taglio) nonché un bilancino di precisione e materiale vario idoneo per il confezionamento in dosi.

Sempre in Fiuggi la Stazione di Fiuggi aveva già tratto in arresto due cittadine Rom per il reato di tentato furto.

 in Alatri, personale del Nucleo Operativo traeva in arresto  due fratelli del luogo  DI CASTRO Luca e DI CASTRO Nico  ( un 27enne ed un 22enne ed entrambi già gravati da  vicende penali in materia di  stupefacenti e per reati contro  la persona n), in esecuzione dell’Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere , emessa dal Tribunale di Frosinone il 19 novembre u.s..

Il provvedimento trae origine dall’inosservanza delle prescrizioni derivanti dalla misura degli arresti domiciliari, a cui i due fratelli erano sottoposti con l’apposizione del “braccialetto elettronico”, presso il loro domicilio alatrense. Difatti, lo scorso 16 novembre , il fratello maggiore, malmenava il fratello minore durante la detenzione degli arresti domiciliari provocandogli delle lesioni e,  quest’ultimo, trasgrediva il provvedimento detentivo  allontanandosi senza autorizzazione dalla sua abitazione ma veniva subito rintracciato e tratto in arresto per il reato di evasione dal personale Arma del luogo.

Ad espletate formalità di rito, i due fratelli  venivano tradotti presso la Casa circondariale di Frosinone, così come disposto dalla competente A.G..

In copertina: foto di repertorio

 

13 Novembre 2018 0

Cassino, spacciavano stupefacenti nella villa comunale, in manette due 20enni del Gambia

Di redazionecassino1

CASSINO – Nel pomeriggio di ieri, personale della  Polizia di Stato del Commissariato Cassino ha arrestato in flagranza, per spaccio di sostanza stupefacente, due cittadini gambiani, entrambi ventenni.

L’operazione è stata eseguita a seguito di una segnalazione proveniente da un privato cittadino che aveva notato, all’interno della Villa Comunale della Città Martire, un andirivieni di giovani, i quali si “avvicinavano” a due ragazzi stranieri seduti su  una panchina all’interno della Villa Comunale.

La successiva attività di osservazione condotta dagli agenti ha consentito di documentare la cessione di sostanza stupefacente dei due ad un ragazzo, successivamente accertato che si trattasse di minore.

Immediatamente si è proceduto all’arresto dei due spacciatori di nazionalità gambiana, effettuando anche il sequestro di gr. 2,30 di marijuana che avevano appena ceduto.

I due soggetti, come disposto dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Cassino dott.ssa Chiara D’Orefice, sono stati condotti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

29 Marzo 2018 0

Sora, arrestato un uomo per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Di redazionecassino1

Sora –  Ancora un arresto nell’ambito  della lotta al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel pomeriggio odierno, il personale del Commissariato di P.S. di Sora ha trovato un uomo del posto in possesso di una importante quantità di sostanza stupefacente.

L’attività, svolta dal personale della Squadra Volante unitamente agli operatori della Squadra Anticrimine, ha comportato l’esecuzione di una perquisizione domiciliare che ha consentito di rinvenire quasi 50 grammi di derivati dell’oppio e delle anfetamine ed una minima parte di cocaina, il tutto suddiviso in 58 dosi pronte per lo smercio.

L’uomo, su disposizione del P.M. di turno della Procura di Cassino è stato posto agli arresti domiciliari.

Foto repertorio

29 Gennaio 2018 0

Controlli dei carabinieri contro lo spaccio di stupefacenti

Di redazionecassino1

Aquino –  I Carabinieri della Stazione di Aquino, hanno notificato un’ordinanza cautelare del divieto di comunicazione e di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa, emessa dall’Ufficio G.I.P. del Tribunale di Cassino, nei confronti di un 26enne, residente ad Aquino, pregiudicato per reati contro il patrimonio, la persona e in materia di stupefacenti. Il provvedimento, che vieta al prevenuto l’avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla vittima, un 51enne di Aquino, è scaturito nell’ambito del procedimento penale instaurato nei confronti dell’indagato per il reato di “estorsione e minaccia”. La decorsa serata a Pontecorvo, i militari del NORM della Compagnia, nel corso del servizio per il controllo del territorio, hanno denunciato in stato di libertà un 24enne di Santopadre, già censito per reati contro la persona ed in materia di stupefacenti, per ”porto illegale di armi o strumenti atti ad offendere”. Il predetto, nel corso del controllo, è stato sottoposto a perquisizione personale e veicolare che ha consentito il rinvenimento di un coltello a serramanico della lunghezza complessiva di cm.21, sottoposto a sequestro.

 

23 Novembre 2017 0

Arrestato dai carabinieri un 27enne per spaccio di stupefacenti

Di redazionecassino1

Veroli – I militari della locale Stazione, la scorsa notte nell’ambito di un predisposto servizio teso a contrastare il fenomeno dello spaccio e consumo di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto in  flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti D’AVERSA Matteo, 27enne frusinate, già censito per analogo reato.

Il predetto è stato sorpreso dai militari operanti nei pressi dell’abitazione di un noto pregiudicato del luogo a bordo della propria autovettura insieme alla convivente, una 31enne, e a un uomo 37enne, entrambi con precedenti per reati contro il patrimonio e la persona. I Carabinieri hanno sottoposto a perquisizione personale il 27enne ed hanno rinvenuto un astuccio cilindrico in plastica con all’interno 20 involucri in cellophane contenenti in quattro grammi di sostanza stupefacente tipo “crack“. I militari operanti, avuto sentore che l’uomo potesse nascondere altra sostanza stupefacente, hanno successivamente effettuato una  perquisizione domiciliare ove rinvenivano ulteriori tredici grammi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”, già suddivisa in dosi, tre bilancini elettronici di precisione, materiale da taglio e confezionamento dello stupefacente nonché una somma di danaro in banconote di vario taglio,  ritenuta provento dell’attività di spaccio. Nel corso della medesima operazione,  nella disponibilità della convivente, sono stati rinvenuti uno “spinello” parzialmente consumato e ulteriori grammi 1,60 di sostanza stupefacente tipo “hashish” e pertanto la stessa è stata segnalata, quale assuntore, alla Prefettura di Frosinone ai sensi dell’Art.75 del D.P.R. 309/1990.

Inoltre, a carico di tutti, gli uomini della benemerita hanno inoltrato alla Questura di Frosinone la proposta per irrogazione della misura di prevenzione del F.V.O. con divieto di ritorno nel comune di Veroli per tre anni. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso il proprio domicilio in regime di arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo.

La sostanza stupefacente, il materiale per la pesatura, il taglio ed il confezionamento dello stupefacente  nonché il danaro provento dell’attività di spaccio è stato posto sotto sequestro.

23 Novembre 2017 0

Perquisizioni e sequestro di stupefacenti della polizia nella “via dello spaccio” del Capoluogo

Di redazionecassino1

Frosinone – Perquisizioni e sequestro di sostanza stupefacente nella nota piazza dello spaccio: Squadra Mobile e Squadra Volante, con l’ausilio delle unità cinofile antidroga, hanno “stanato” un laboratorio, accessoriato, per il confezionamento di dosi. Il dispositivo antidroga della Polizia di Stato ha inferto un altro colpo al mercato della droga.

Squadra Mobile e Squadra Volante della Questura, con il prezioso ausilio delle unità cinofile, continuano ad “attenzionare” via Bellini, zona nota come piazza dello spaccio.

Perquisizioni ad ampio raggio hanno interessato diversi stabili.

In una zona condominiale, adibita ad allevamento di canarini, era stata abilmente occultata cocaina.

Hashish invece è stato rinvenuto presso un altro condominio: la sostanza era stata nascosta dietro un finto battiscopa.

Inoltre il fiuto del “poliziotto” a 4 zampe Enduro ha poi condotto gli agenti direttamente ad un laboratorio attrezzato per il confezionamento delle dosi. L’appartamento apparentemente risulta disabitato. Il “bottino” sequestrato è di oltre 60 grammi.Denunciato anche un giovane del luogo per detenzione di sostanza stupefacente ad uso personale.

6 Novembre 2017 Off

Spacciavano stupefacenti, allontanati con F.V.O. un 25enne e un 28enne

Di redazionecassino1

Frosinone – Prosegue l’intensa e costante attività di controllo della Squadra Volante della Questura sul territorio di Frosinone per prevenire e contrastare reati predatori e connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti.

L’occhio vigile degli agenti, nel corso dell’attività, ha notato che un’utilitaria, alla vista della pattuglia, ha invertito il senso di marcia.

La zona è abituale ritrovo di pusher e clienti.

Scattano i controlli.

Conducente e passeggero, rispettivamente di 25 e 28 anni, residenti nell’hinterland frusinate, hanno precedenti specifici  in materia di stupefacenti: per entrambi viene proposto il Foglio di Via Obbligatorio dal Capoluogo.

25 Ottobre 2017 Off

Possedeva sostanze stupefacenti, frusinate denunciato dalla polizia finisce ai domiciliari

Di redazionecassino1

Frosinone – Nell’ ambito del controllo effettuato presso le abitazioni di coloro i quali sono sottoposti agli arresti domiciliari, gli agenti della “volante 1” hanno proceduto a perquisizione di un appartamento di un uomo frusinate sottoposto agli arresti domiciliari in quanto, dalla sua abitazione, proveniva un fortissimo odore di sostanza stupefacente, verosimilmente riconducibile all’ odore emanato dalla cannabis.

Data esecuzione alla perquisizione, dunque, sono stati rinvenuti e sequestrati 15,15 grammi di marijuana, custoditi in un involucro di cellophane e debitamente occultati tra gli indumenti riposti nell’ armadio della sua camera.

A questo punto, gli uomini dell’ UPGSP, hanno accompagnato l’ uomo presso gli uffici della Questura dove è stato sottoposto a fotosegnalamento, denunciato in stato di libertà e immediatamente riportato presso il domicilio ove risulta tutt’ora in regime degli arresti domiciliari.

Ancora una volta, gli agenti della Questura di Frosinone, hanno dimostrato notevole intuito investigativo anche dinnanzi alle scuse più disparate propinate dal malvivente al fine di evitare la punizione della condotta illegale.

 

 

20 Ottobre 2017 Off

Arrestato dai carabinieri 46enne per detenzione e spaccio di stupefacenti

Di redazionecassino1

Ceccano – La scorsa notte, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio finalizzati alla repressione dei reati in materia di stupefacenti, i Carabinieri della locale Stazione traevano in arresto per “detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente” un 46enne con precedenti per reati tributari. L’uomo, controllato a bordo della sua autovettura, veniva sottoposto a perquisizione veicolare e trovato in possesso di cinque dosi di cocaina. La successiva perquisizione domiciliare, inoltre, consentiva di rinvenire un bilancino elettronico di precisione intriso di sostanza stupefacente, nonché materiale vario per il confezionamento delle dosi. La droga ed il materiale rinvenuto venivano sottoposti a sequestro mentre il 46enne, a seguito di giudizio direttissimo avvenuto nella mattinata odierna, veniva rimesso in libertà con l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

foto repertorio