pubblicato il11 novembre 2015 alle 12:41

Scandalo Montecassino, a Vittorelli sequestrati principalmente soldi dai conto correnti

CassinoIl sequestro dei beni di proprietà dell’ex abate Pietro Vittorelli è ancora in corso. Ad operare sono gli uomini del nucleo speciale di polizia Valutaria della guardia di Finanza di Roma giunti a Cassino questa mattina per sequestrare principalmente soldi sui conto correnti di proprietà di Pietro e il fratello Massimo Vittorelli. I finanzieri procedono in un sequestro per equivalente a 500mila euro. Prima i liquidi sui correnti e se non dovessero bastare, si arriverà agli immobili. L’indagine svolta dai finanzieri risale al periodo in cui Vittorelli era in carica di abate e che aveva disponibilità sui fondi dell’abbazia di Montecassino parte dei quali, secondo gli investigatori, sarebbero finiti sui suoi conti. Vittorelli si è dimesso da guida dei benedettini nel giugno del 2013 per motivi di salute. Nell’ultimo periodo si era mostrato vicino al Partito Popolare Europeo e si parlava di una possibile candidatura.

Foto Alberto Ceccon

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07