pubblicato il2 aprile 2016 alle 21:56

Vescovo indagato, la Santa Sede difende Antonazzo: “Accusato da seminaristi respinti”

Cassino L’indagine che ha coinvolto il vescovo della diocesi di Cassino Sora Pontecorvo, Gerardo Antonazzo, relativamente a presunte molestie subite da seminaristi, ha creato enorme clamore nella comunità di fedeli del territorio. Una vicenda che non giova a rasserenare gli animi dopo la tempesta legata a Montecassino e all’indagine che ha riguardato l’ex abate. Due circostanze comunque molto diverse e che, di fronte alle quali, in modo diverso, sembra essersi posta anche la Santa Sede che all’Ansa oggi ha affidato una breve nota in cui si sostiene di essere a conoscenza del dossier della Procura della Repubblica di Cassino ma che sulle accuse si esprimono forti dubbi. Le accuse mosse al vescovo Antonazzo sarebbero state valutate come costruite ad arte da coloro che sono stati respinti dal seminari. Sulla stessa vicenda invece, la procura di Cassino, solo ad alcuni giornali avrebbe affidato una breve precisazione. “Relativamente a notizie apparse in queste ore su siti di informazione, riguardanti indagini penali a carico del Vescovo della Diocesi di Sora Cassino Aquino e Pontecorvo questa Procura reputa doveroso e necessario comunicare che non è stato emesso alcun avviso di chiusura indagini”.
Ermanno Amedei
Articolo prededente

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07