Due i casi di “Mozzarelle blu” finora accertati dalla Polizia a Frosinone, a giorni i risultati delle disposte analisi

5 Gennaio 2012 Off Di Ermanno Amedei

Le due mozzarelle sequestrate per l’inquietante colorazione blu assunta all’atto dell’apertura dei relativi involucri, dovuta, molto presumibilmente, all’alterazione delle proprietà organolettiche delle stesse, sono state prodotte e confezionate dalla medesima industria casearia ed acquistate presso lo stesso supermercato di questo centro capoluogo.
Alla presenza dei legali rappresentanti della ditta interessata, è stato dato avvio alle analisi microbiologiche da parte dell’Asl di Frosinone, che ha trasmesso i reperti presso i laboratori chimici dell’Asl di Latina, al fine di acquisire ulteriori e più approfonditi riscontri.
L’esito dei disposti esami non sarà reso noto prima di qualche giorno, e ciò a causa di un rigoroso iter procedurale e di una metodica sperimentale piuttosto laboriosa.
La Questura di Frosinone ha, comunque, adottato tutti i provvedimenti necessari a tutela della sicurezza alimentare, per cui l’allarme può ritenersi, senz’altro, rientrato.

Condividi