Cassinate cerca lucciole nel capoluogo e trova minacce, la Polizia di Stato denuncia quattro cittadini rumeni per estorsione

25 Settembre 2012 Off Di Ermanno Amedei

Singolare la vicenda di un quarantaquattrenne cassinate che per ammazzare la noia decide di procurarsi su internet un incontro a luci rosse.

Tutto viene concordato e l’uomo, come da intese, si presenta all’appuntamento presso un’abitazione del capoluogo.

Ad attenderlo un’avvenente signorina che lo invita ad entrare e si fa consegnare la somma pattuita di 140 euro.

Il signore, a questo punto, lasciato in camera da letto, si prepara, ma a raggiungerlo non sarà più la provocante bionda, ma due energumeni armati di coltello.

Il quarantaquattrenne viene minacciato e costretto, ancora in desabillè, ad allontanarsi rapidamente dall’abitazione.

Messosi al sicuro, l’uomo contatta il 113 raccontando l’accaduto.

Gli agenti delle Volanti rintracciano subito la banda degli estorsori e procedono nei loro confronti, due uomini e due donne tutti ventiquattrenni di nazionalità rumena, con una denuncia per estorsione.

Condividi