Canone ed eccedenze idriche 2012, il Comune di Cassino invia oltre 10mila solleciti

Canone ed eccedenze idriche 2012, il Comune di Cassino invia oltre 10mila solleciti

10 Gennaio 2018 Off Di Ermanno Amedei

CASSINO – Sono 10.262 i solleciti di pagamento inviati dalla società Ica (Imposte Comunali Affini) ad altrettanti utenti di Cassino, per il recupero parziale o totale del mancato pagamento del canone o delle eccedenze Idriche relative al 2012.

I solleciti hanno inondato Cassino e  hanno esacerbato gli animi dei cassinati ai quali si chiede di presentare la ricevuta dell’avvenuto pagamento per un sevizio risalente a cinque anni fa, oppure pagare.

L’azione di Ica, quindi, serve a verificare, incassare o re incassare somme per una complessiva da accertare di 2.113.526,91 euro di cui 53.157,16 per diritti di notifica e i restanti per canone e eccedenze idriche relative al 2012.

Ci si chiede perché, il Comune, con una Determina del 29 dicembre 2017, dopo 5 anni dai consumi, ha deciso per questa verifica. Perché non l’ha fatta prima ed anche se sarà l’ultima o se ci si deve aspettare la verifica del 2013, 2014 e così a seguire.

Ermanno Amedei