Tag: rocca

29 Aprile 2010 0

Rocca D’Evandro ad un passo dalla conquista del titolo assoluto in ‘Eccellenza’.Diego Matrunola vince la classifica dei bomber

Di felice pensabene
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Conclude il suo campionato a quota 65 punti il Rocca D’Evandro e soltanto con una vittoria il Volkswagen potrebbe riagguantarla in vetta e sperare nello spareggio. Allo stato delle cose, tuttavia, la formazione campana ha di fatto ipotecato in larga misura la conquista del titolo. Nella penultima giornata, del resto, entrambe le formazioni di testa vincono i confronti rispettivamente, Rocca D’Evandro, 1 a 2, sul campo del fanalino di coda Castelnuovo e Volkswagen Cassino, 1 a 3, contro Yammo.It. La formazione cassinate resta, tuttavia, a quota 62 punti e, soltanto una vittoria, peraltro possibilissima, contro Castelnuovo potrebbe consentire alla formazione di Cassino di raggiungere lo stesso punteggio della sua antagonista. In ogni caso la formazione campana un primo successo l’ha già ottenuto, quello della conquista del titolo nella classifica dei cannonieri del campionato con Diego Matrunola che, con la doppietta messa a segno nella quattordicesima giornata, raggiunge quota 29 reti, un traguardo di tutto rispetto e lo consacra leader dei bomber di tutto il torneo. Un importante terzo posto, a meno di ulteriori passi falsi o sorprese dell’ultima giornata, nel torneo lo conquista la Longobarda Pontecorvo, forte anche della vittoria ottenuta sul terreno del Shascia Boys, per 2 a 3. Proprio la formazione cassinate, tuttavia, potrebbe guastare la festa alla compagine pontecorvese impegnata in trasferta contro Atletic Mignano. Un dato, tuttavia è indiscutibile, il torneo di ‘Eccellenza’ è stato il più agguerrito, quello in cui si è segnato di più e soprattutto il più equilibrato. Un campionato che non ha risparmiato sorprese fino alle sue battute finali, segno della grande preparazione atletica e della vena agonistica delle squadre impegnate e dei singoli atleti di ciascuna di esse. In altre parole un torneo che non ha deluso le aspettative dei tanti teams che vi hanno partecipato e dei loro sostenitori.

15 Aprile 2010 0

Giunto alla 21esima edizione il premio “Rocca d’oro” cambia sede

Di Comunicato Stampa

Cambia sede il Premio Internazionale Professionalità “ Rocca D’Oro”, quest’anno si svolgerà nel corso principale della città di Paliano. Il Premio è stato dedicato all’anno internazionale delle Donne ed avrà come presidente di Giuria il dott. Bruno Ferraro, (Presidente del Tribunale di Tivoli già presidente di Cassino e Velletri), direttore artistico per gli spettacoli è Claudio Marini, direttore di scena Alessandro Galiano ( scenografo di Renato Zero) direttore di riprese e regista Alessandro Di Filippo ( regista Sky). Con questa iniziativa, si pensa di coinvolgere tantissimi personaggi come è stato fatto negli anni scorsi, che potranno scoprire la cità di Paliano al fine di creare nuovo turismo per quanti hanno a cuore la città di Paliano, che ha cambiato volto amministrativo e che sta cercando una nuova immagine. Quindi, il prestigioso premio, giunto alla 21 edizione, sicuramente porterà alla città di Paliano, una grande visibilità televisiva, che a Paliano non si era mai vista prima e soprattutto c ‘è da augurarsi che questa novità sia ben accettata dai palianesi e dalle attività del posto. Un premio, che comunque va a trasferirsi nella casa del Principato dei Colonna, che praticamente hanno fatto la storia, non solo di Paliano, ma anche dei paesi vicini. “ Mi costa davvero molto abbandonare la caratteristica” piazzitella” di Serrone, però credo che Fontana bellezza, la piazzetta su cui insiste questo monumento – ha detto il patron del premio Giancarlo Flavi- non sia da meno. Paliano, poi ci consente di avere molto più pubblico. Sembra giusto che il premio esca da Serrone, perché è bene integrare sempre più culture Paliano e Serrone sono praticamente segnate dalla stessa storia, insieme possono, come è stato fatto di recente, creare l’opportunità turistiche necessarie al rilancio dell’economia della zona, di questo noi vorremmo essere un piccolo granellino che possa servire a qualcosa nell’interesse però non solo di Paliano, ma di tutto il comprensorio ed io aggiungerei anche di Piglio, zona che deve essere più amalgamata nel senso turistico enogastronomico, considerato che si hanno gli stessi prodotti che sono di ottima qualità. Insomma- aggiunge Flavi- anche con il premio si vuole contribuire a dare quel piccolo contributo necessario per far evidenziare non solo Paliano, ma tutto il comprensorio a nord della ciociaria”. Le modalità, la composizione della giuria è in corso di definizione, anche perché sono state avanzate domande a diversi enti. IL logo sarà una grande e graditissima sorpresa.

17 Marzo 2010 0

Rocca D’Evandro e Volkswagen saldamente in testa, ma le sorprese potrebbero essere dietro l’angolo

Di felice pensabene

Tutto secondo copione nella nona giornata di ritorno del campionato di ‘Eccellenza’. Restano saldamente al comando del torneo Rocca D’Evendro e Volkswagen Cassino a 52 punti entrambe vittoriose in trasferta rispettivamente con Portella per 0 a 3 e con Folgore Pico per 0 a 2. Unica formazione che ancora potrebbe creare qualche problema alle due capoliste è Longobarda Pontecorvo, vittoriosa per 3 a 0 contro il fanalino di coda Elite Sora. Soltanto cinque le lunghezze, infatti, separano proprio la compagine pontecorvese dalle prime due del campionato. Nella giornata di campionato, inoltre da rilevare la vittoria di Shascia Boys, 3 a 0, su Yammo.It che consente a questa squadra di avvicinarsi al Moscuso a 42 punti. Ma non demorde neppure il Moscuso vittorioso, a sua volta, pur se di misura, 1 a 0, contro Atletic Mignano. Saldamente al comando della classifica marcatori anche Diego Matrunola, del Rocca D’Evandro, seguito a quota 12 da Domenico De Cesare, Moscuso, e da Fulvio Carnevale del Portella Calcio. Particolarmente insidiosa la decima giornata per Rocca D’Evandro che la vedrà, infatti, contrapposta sull’insidioso terreno proprio al Moscuso interessato a mantenere la posizione in classifica, ma soprattutto a rosicchiare punti alla formazione di Pontecorvo ed agguantare la terza posizione del torneo. Più agevole, invece, sarà il compito di Volkswagen Cassino, impegnata sul terreno del Cerreto che non dovrebbe impensierirla più di tanto. Non dovrebbe avere particolari problemi neppure la Longobarda Pontecorvo nel confronto con il Colle San Magno, ormai fuori da qualsiasi velleità di classifica. Le ultime giornate, saranno comunque decisive per la lotta alla vittoria finale nel torneo e tutte le formazioni di testa non potranno commettere errori e passi falsi se non vorranno rimanere fuori di giochi. Vedremo come andrà a finire!

10 Marzo 2010 0

Non riesce il ‘colpaccio’ a Rocca D’Evandro, fermata dal pareggio con Atletic Mignano

Di felice pensabene

Non riesce il ‘colpo grosso’ a Rocca D’Evandro di conquistare, in solitario, la vetta della classifica nel torneo di ‘Eccellenza’. Fermato dal pareggio, 2 a 2, con Atletic Mignano, deve accontentarsi di un solo punto e dividere il primato con Volkswagen Cassino a quota 49, senza approfittare neppure del turno di riposo di questa formazione. Non perde colpi, invece, Shascia Boys, che battendo Moscuso con un sonante 4 a 0, lo raggiunge a quota 39 e si avvicina sempre più alla terza posizione in classifica. Negli scontri di bassa classifica, invece, a spuntarla sono Cerreto che batte, 2 a 1, Yammo. It. e Folgore Pico che batte, 3 a 1, Castelnuovo. Colfelice ha la meglio, in trasferta, su Colle San Magno, per 0 a 2. Senza storia, invece, lo scontro fra le due formazioni sorane dove Cenceglie Sora’08, in trasferta, rifila un secco 1 a 10 al fanalino di coda Elite Sora. Fatica, ma vince 3 a 2, Longobarda Pontecorvo contro il Portella Calcio e consolida il suo terzo poso a sole cinque lunghezza dalle prime. Trentatre le reti segnate nell’ottava giornata del girone di ritorno. Nella speciale classifica dei bomber, resta saldamente in testa Diego Matrunola (Rocca D’Evandro) con 23 punti, seguito, a 12 centri, da Domenico Di Cesare ( Moscuso) e Fulvio Carnevale (Portella).  Il prossimo turno vedrà le squadre capolista impegnate in confronti poco impegnativi, ma in trasferta. Volkswagen Cassino dovrà affrontare Folgore Pico, mentre Rocca D’Evandro sarà impegnata sul terreno del Portella Calcio. Non potrà più commettere passi falsi Moscuso, opposto nella nona giornata ad Atletic Mignano, se vorrà restare agganciato alla parte alta della classifica. Non dovrebbe avere problemi Longobarda Pontecorvo contro Elite Sora.

3 Marzo 2010 0

Rocca D’Evandro vince il confronto con Longobarda Pontecorvo e consolida la seconda posizione

Di felice pensabene

La settima giornata del campionato CSI di ‘Eccellenza’ è caratterizzata dal successo, nello scontro diretto per il secondo posto in classifica, del Rocca D’Evandro  sulla Longobarda Pontecorvo per 3 a 2 che consolida, per la formazione campana, la posizione alla piazza d’onore nel torneo. Proprio Rocca D’Evandro con il successo conseguito ai danni della formazione pontecorvese si pone come unica squadra capace di insidiare il primato di Volkswagen Cassino da cui la separa soltanto un punto. Importanti, per quest’ultima, i tre punti conquistati in trasferta sul terreno del Colle San Magno, anche se di misura per 0 a 1. Proprio questo successo permette alla compagine di Cassino di mantenere il primato in classifica con 49 punti. Battuta d’arresto, invece, per il Moscuso sconfitto in casa, per 2 a 3, dal Cerreto e fermo a quota 39 punti in classifica. Vittoria in trasferta anche per il Cenceglie Sora, 1 a 2, contro il Portella Calcio che assicurano alla formazione sorana tre punti preziosi. Al centro classifica, significativa la vittoria di Atletic Mignano su Shascia Boys per 2 a 1 e di Colfelice sul fanalino di coda Elite Sora. Venti le reti messe a segno in questo turno di campionato che vedono il capocannoniere del torneo, Diego Matrunola del Rocca D’Evandro, prendere il largo e portarsi a quota 23 centri, forte anche delle tre marcature messe a segno in questa 7a giornata. Seguono a quota 12 reti Domenico De Cesare (Moscuso) e Fulvio Carnevale (Portella Calcio). Il prossimo turno potrebbe vedere un cambio al vertice della classifica del torneo, a meno di possibili passi falsi, con Rocca D’Evandro opposta ad Atletic Mignano che potrebbe sfruttare il turno di riposo di Volkswagen Cassino per agguantare il primo posto. Ma anche lo scontro fra Moscuso e Shascia Boys potrebbe riservare sorprese in classifica. In caso di vittoria di quest’ultima, infatti, le due formazioni sarebbero a pari punti e potrebbero tentare di insidiare il terzo posto della compagine di Pontecorvo.

16 Febbraio 2010 0

Volkswagen e Rocca D’Evandro ancora in testa, ma Longobarda Pontecorvo si avvicina

Di felice pensabene

Non molla la testa della classifica del campionato CSI di ‘Eccellenza’ Volkswagen Cassino, a quota 43 punti, con una sola lunghezza sulla diretta inseguitrice Rocca D’Evandro. Entrambe vittoriose nella quinta giornata del girone di ritorno, rispettivamente Volkswagen Cassino, 2 a 0, con Portella Calcio e Rocca D’Evandro, 3 a 0, con Cenceglie Sora. Sempre più vicina alla vetta è la Longobarda Pontecorvo che con la vittoria in trasferta, per 1 a 4, sull’insidioso terreno del Colfelice, raggiunge quota 40 punti e si pone  come terza forza del campionato. Piccolo passo falso, invece, di Shascia Boys che pareggiando, 2 a 2, in casa con Cerreto guadagna solo un punto in classifica e vede avvicinarsi altre due formazioni: Atletic Mignano, vittorioso, 3 a 0, con la Folgore Pico e Cenceglie Sora, sconfitto da Rocca D’Evandro. Agevole la vittoria di Yammo It, 3 a 0, su Colle San Magno. Venti le reti segnate nella quinta giornata. Anche nella classifica marcatori resta saldamente al comando, con 18 centri, Diego Matrunola del Rocca D’Evandro seguito a 12 da Domenico De Cesare del Moscuso e a quota 11 da Fulvio Carnevale del Portella Calcio. In coda alla classifica da recuperare l’incontro fra Castelnuovo ed Elite Sora. Novità dovrebbero venire dal prossimo turno di campionato, la  Longobarda Pontecorvo, infatti, potrebbe avanzare ancora in classifica visto il poco impegnativo incontro che la opporrà al Cenceglie Sora e sperare in qualche passo falso di almeno una delle prime, soprattutto del Rocca D’Evandro impegnato con Shascia Boys a caccia di punti preziosi.

26 Settembre 2009 0

Operazione La Rocca, sequestrata valuta per 50mila euro

Di Comunicato Stampa

Sono passati solo alcuni giorni dall’esecuzione delle 14 ordinanze di custodia cautelare in carcere nell’ambito dell’operazione antidroga denominata “La Rocca”, che due dei protagonisti, beneficiari della misura degli arresti domiciliari, sono tornati in carcere. Nel corso dell’operazione operata soprattutto nella zona del quartiere la Rocca di Giulianova, quattordici Rom sono stati arrestati per spaccio di stupefacenti. Due di loro erano riusciti ad ottenere il beneficio degli arresti domiciliari. Si tratta di Monica Di Rocco e Daniel Di Rocco, rispettivamente classe 76 e 90. I due hanno più volte violato le prescrizioni imposte dal Giudice di Teramo, come accertato dalla costante opera di controllo messa in atto dai Carabinieri di Giulianova ed in particolare da quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile agli ordini del Luogotenente Antonio Longo che hanno riferito alla magistratura, determinando l’emissione del ripristino della misura detentiva in carcere in sostituzione di quella degli arresti domiciliari. Nel contesto delle indagini, ancora in corso, i militari hanno anche proceduto al sequestro di 50.000 euro, che si trovavano depositati su di un conto corrente postale intestato a Adelina Di Rocco, anch’ella arrestata nel corso della prima operazione, accertando che tale somma risulta provento illecito dell’attività di spaccio di stupefacenti. In più i carabinieri, di concerto con la Procura della Repubblica del Tribunale di Teramo, stanno ancora svolgendo le indagini relative a presunte inerzie ed eventuali omissioni poste in atto da alcuni uffici del Comune di Giulianova. Risulta infatti che i Rom arrestati nel corso di diversi anni non abbiano versato nelle casse dell’Amministrazione comunale le quote di locazione previste, omettendo di pagare anche le quote Ici, le conseguenti contravvenzioni che elevate e sembra che non sia stato mai preso alcun provvedimento da parte di chi era preposto al controllo.

25 Luglio 2009 0

“Scacco alla Rocca”, maxi operazione dei Carabinieri

Di Ermanno Amedei

E’ stata portata a termine oggi una importantissima operazione di polizia giudiziaria a Giulianova. Dopo l’esecuzione di numerose misure di prevenzione patrimoniali eseguite lo scorso mese di gennaio che portò al sequestro di diverse abitazioni ed autovetture di proprietà di zingari residenti a Giulianova e zone limitrofe, ritenute il frutto di attività criminali legate all’usura, al riciclaggio nonché allo spaccio di sostanze stupefacenti, si può tranquillamente affermare che con l’operazione odierna è stata senza mezzi termini smantellata l’attività criminale posta in essere dai rom del posto. “Scacco alla Rocca”, questa è la denominazione convenzionale dell’operazione, concretizzatasi nella mattinata odierna con la notifica di ben 14 Ordinanze di Custodia Cautelare in Carcere in ordine al reato di detenzione al fine di spaccio in concorso richieste dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Teramo, Dott.ssa Laura Colica che ha concordato pienamente l’esito delle risultanze investigative acquisite dai militari operanti, avallata dal GIP del Tribunale di Teramo Dott.ssa Marina Tommolini che ha firmato il provvedimento definitivo. Dal mese di ottobre 2008, i Carabinieri del dipendente Nucleo Operativo agli ordini del Luogotenente Antonio Longo, collaborati da quelli della locale Stazione, iniziavano ad espletare una serie di servizi in Giulianova Paese, nella zona denominata “La Rocca” (da cui nasce la denominazione dell’operazione), avendo fondato motivo di ritenere che le famiglie ROM ivi dimoranti avessero posto in essere una fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti da cedere a numerosi acquirenti provenienti da tutta la provincia di Teramo. Nel corso dei servizi si accertava effettivamente l’attività di spaccio posto in essere dagli arrestati, nel corso dei quali i militari controllavano e fermavano in più circostanza numerosi giovani, a volte trovati in possesso della dose appena acquistata, altre in procinto di effettuare tale acquisto, altri con acquisti non andati a buon fine per varie ragioni (mancanza di denaro ovvero constatata la presenza dei militari da parte dei cessionari). Tali servizi sono stati particolarmente difficili da eseguire sia perché i militari operanti erano ben conosciuti dai ROM, sia per la particolare conformazione del quartiere ove avveniva lo spaccio, con vicoli stretti, quindi un vero e proprio labirinto ove di fatto era impossibile potersi nascondere per sorvegliare, paragonabile pertanto ad alcuni quartieri di ben più note e grandi città. Nonostante l’assenza di collaborazione della popolazione residente e l’utilizzo di minori sia come vedette sia per lo spaccio delle dosi ai tossici del posto i Carabinieri sono riusciti a portare a termine l’indagine. Si è trattato di una indagine basata su pedinamenti, osservazioni e recupero dello stupefacente, con ausili tecnici limitati al minimo e frutto soprattutto dell’esperienza professionale degli operanti, perfetti conoscitori dei pregiudicati e del territorio. L’indagine ha visto il coinvolgimento nell’attività di spaccio di interi nuclei familiari rom con un ruolo prioritario delle donne che in più circostanze sono state pronte ad inscenare vere e proprie “tragedie” pur di creare confusione e distogliere l’attenzione dei militari dagli episodi criminosi accertati. Con gli arresti di oggi è stato smantellato il “dominio” a 360° di tutto il quartiere “La Rocca”, di fatto ostaggio di queste famiglie ROM che avevano basato l’intera economia familiare sull’attività di spaccio di stupefacenti tramutando di fatto il quartiere stesso nella loro “azienda”, attraverso la ben nota tracotanza, arroganza verbale e gestuale, atteggiamenti sintomatici dell’assoluto mancato inserimento nel tessuto sociale. Nel corso dei servizi sono state recuperate numerose dosi di stupefacente e diversi assuntori sono stati segnalati alla Prefettura per violazione dell’art. 75 del D.P.R. 309/90. L’operazione ha registrato la partecipazione di 100 Carabinieri, con l’ausilio di unità cinofile e di un Elicottero dell’Elinucleo di Falconara Marittimo. Tutti gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati associati alla Casa Circondariale di Teramo a disposizione dell’A.G. mandante, fatta eccezione per DI ROCCO Monica, agli arresti domiciliari. Inoltre all’atto dell’arresto di uno dei rom nel corso della perquisizione domiciliare, i militari hanno rinvenuto un involucro contenente 75 grammi di eroina e 15 grammi di cocaina, il tutto sottoposto a sequestro.