Città chiusa alle auto per paura delle polveri sottili

18 Novembre 2009 0 Di Comunicato Stampa

Il valore delle polveri sottioli, le temibili Pm10, non calano e il comunem di Cassino, in maniera drastica, corre ai ripari vietando il traffico in un cerchio che comprende tutto il centro città. L’unico annuncio alla cittadinanza viene dato dagli organi di informazione e, il provvedimento, ha valore a partire da domanin mattina. La nota stampa del comune di Cassino recita:
“Dalla giornata del 19 NOVEMBRE 2009
1) dalle ore 09,00 alle ore 20,00 il divieto d’accesso e di circolazione nella fascia urbana circoscritta nella planimetria allegata, che fa parte integrante del presente atto, così delimitata:
da incrocio Via S. Angelo – Via Porta Paldi – Via Di Biasio – C.so della Repubblica fino a Piazza Toti – Via Marconi – Largo Molise – Via Molise – Via T. Campanella – Via Degli Eroi – Via Telesio – Via Vespucci – – Piazza Gramsci – Via C. Colombo fino a Piazza Restagno – Piazza Restagno – Via Zamosh – Via E. De Nicola (ad attraversare per Via Bellini) – Via Bellini – Via Leopardi – Via Verdi con accesso a Piazza Green e Ex Campo Miranda – Via Garigliano – Piazza Garibaldi –- Viale Bonomi fino all’incrocio con Via S.Angelo – Porta Paldi;
2) l’accesso alla zona vietata al traffico per blocco totale e’ consentita solo ai veicoli elettrici, a gpl e alimentati a metano
3) gli impianti di riscaldamento devono essere regolati per una temperatura massima di erogazione di 18°c.
I provvedimenti di cui alla presente ordinanza hanno validità anche in assenza di segnaletica stradale, attesa la natura contingibile ed urgente degli stessi, per cui risultano sufficienti gli avvisi alla cittadinanza diramati attraverso i mezzi di informazione.
Dal divieto sono esclusi i veicoli addetti alle seguenti attività, purché in regola con le normative in materia di circolazione stradale e di controllo dei gas di scarico, che sono pertanto autorizzati alla circolazione:
– Servizi di Polizia, di Emergenza, di Soccorso, di Protezione Civile e di pronto intervento per acqua, luce, gas, telefono, ascensori ed impianti di regolazione del traffico e quanto altro inerente i servizi di emergenza;
– Auto di servizio – Istituzionale del Comune di Cassino;
– Trasporto collettivo pubblico e privato;
– Trasporto di minorati fisici con automezzo dotato di contrassegno previsto dall’art. 6 DPR n. 348/78;
– Servizio taxi ed autovetture a noleggio con conducente con concessione comunale;
– Trasporto con veicoli con targa C.D.;
– Trasporto di effetti postali e valori;
– Trasporto di merci degli ambulanti di mercati e fiere;
– Mezzi del Servizio PM, Manutenzione e Scuolabus del Comune di Cassino;
– Mezzi del Servizio CAD del Distretto ASL di Cassino
– Mezzi delle autoscuole limitatamente all’utilizzo per la guida degli iscritti ai corsi;
– Servizi di igiene urbana per la raccolta rifiuti, pulizia, sorveglianza e controllo;
– Trasporto di sacerdoti e ministri del culto di qualsiasi confessione per le funzioni del proprio ministero;
– Trasporto di partecipanti a cortei nunziali;
– Trasporto di partecipanti a cortei funebri;
– Trasporto di medici e veterinari in servizio di emergenza, adeguatamente motivato, purché muniti di contrassegno dei rispettivi ordini professionali;
– Veicoli elettrici, a gpl e alimentati a metano,
Il presente atto verrà revocato quando i valori dei parametri d’inquinamento atmosferico registreranno dati indicatori degli inquinanti uguali o inferiori ai limiti stabiliti dalla più volte citata D.G.R.L. n. 1316/2003.
Per le violazioni alle disposizioni contente nella presente ordinanza si applicano le sanzioni previste dall’art. 7, comma 13, del D.Lgs. 30-4-1992, n. 285, e successive modifiche.
Il Comando della Polizia Municipale ed i Comandi di Polizia Stradale sono incaricati, per la parte di rispettiva competenza, alla esecuzione del presente provvedimento, fermo restando il perseguimento delle violazioni da parte di tutti gli Organi di Polizia e Vigilanza dello Stato.