Tag: arresti

25 Novembre 2009 0

Immigrazione clandestina cinese, in corso arresti e perquisizioni

Di Comunicato Stampa
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Immigrati clandestini cinesi sono nel mirino di una vasta operazione partita dalla questura di Teramo ma estesa all’intera regione Abruzzo, al Lazio e alle Marche. Centinaia di perquisizioni e l’esecuzione di circa 40 misure cautelari sono in corso ad aopera delle squadre mobili di dell’Aquila, Pescara, Chieti, Rieti, Ascoli Piceno, Ancona, Macerata e Prato. Gli investigatori avrebbero scoperto un sistema illegale per far entrare nel nostro Paese, in maniera irregolare, centinaia di cittadini stranieri di etnia cinese mediante la procedura del ricongiungimento familiare.

23 Novembre 2009 0

Botte tra rumeni con catene e bastoni, quattro arresti

Di Comunicato Stampa

La nottata caratterizzata dalla violenza tra gli stranieri, in provincia di Frosinone, ha fatto registrare ieri un altro caso ad Alatri (Fr) due gruppi di rumeni dio sono azzuffati selvaggiamente in via Circonvallazione vicino al parcheggio multipiano. Una decina forse, divisi in due gruppi, si sono pestati a sangue utilizzando catene di ferro e bastoni di legno. TYre di loro sono rimasti feriti. Al momento si ignorano le cause dello scontro ma all’arrivo dei militari, i rumeni si stavano ancora fronteggiando con particolare ferocia. Per questo i militari sono riusciti a fermare e trarre in arresto per rissa aggravata in concorso Gheorge C. 32enne, Ginel P. 26enne, Ionut Raducu C. 20enne e Daniel Costel P. 30enne tutti di origine romena. Per lo stesso reato, veniva inoltre deferito in stato di libertà, G. V. 30enne, riuscito inizialmente a darsi alla fuga, ma è stato successivamente identificato. Un altro gruppo di rumeni sono riusciti a fuggire. Bastoni e catene sono state poste sotto sequestro. Gli arrestati sono stati associati presso la Casa Circondariale di Frosinone.

23 Novembre 2009 0

Auto rubate e clonate, due arresti

Di Comunicato Stampa

Il Gruppo della Guardia di Finanza di Aversa ha portato a termine una articolata indagine che ha permesso di smantellare un’organizzazione criminale dedita alla ricettazione ed al riciclaggio di autovetture. L’operazione, denominata “OUT IN SIXTY SECONDS”, nome derivato dalla tempestività con cui venivano rubate le auto, ha preso avvio nell’ottobre del 2008 sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. Le indagini sono scaturite da un controllo operato da una pattuglia dei Baschi Verdi della Guardia di Finanza di Aversa che, a seguito di un sequestro di un automezzo risultato rubato, ha ricostruito l’attività criminale posta in essere dal sodalizio, risalendo all’individuazione ed al sequestro di altre autovetture oggetto di furto. A capo dell’organizzazione risultavano due titolari di concessionarie di auto, V.V. di anni 31, con attività di vendita automezzi in Aversa e A.P., di anni 47, proprietario di una rivendita di auto sita in Torino. Il disegno criminoso consisteva nell’acquisizione, in maniera del tutto casuale, dei numeri di targa di autovetture dello stesso tipo e modello di quelle oggetto di furto. Successivamente, i responsabili dell’attività illecita procedevano ad effettuare delle visure al P.R.A. per individuare le generalità dei legittimi proprietari e i dati tecnici delle autovetture da “clonare”. Venivano poi contraffatte le targhe, ribattuti i numeri di telaio delle auto rubate e venivano redatte false denunce di smarrimento a nome dei legittimi proprietari delle autovetture, presentandosi anche presso i locali Comandi di Polizia con documenti fasulli. Gli stessi documenti venivano utilizzati anche per richiedere all’A.C.I. di Caserta i duplicati dei certificati di proprietà. Una volta ottenuti i documenti dei veicoli, il V.V. redigeva falsamente la trascrizione degli atti di vendita dei mezzi clonati, trasferendo la proprietà degli stessi al complice A.P., foggiano domiciliato a Torino ove gestisce una concessionaria, con l’emissione di false fatture. Le autovetture clonate, apparentemente di proprietà di A.P., venivano quindi vendute da quest’ultimo ad un prezzo inferiore rispetto alle quotazioni ufficiali delle auto usate, a terze persone ignare della truffa.

30 Settembre 2009 0

Spaccio di droga, ancora sequestri e arresti

Di Comunicato Stampa

I carabinieri di Giulianova hanno aggiunto un altro tassello all’operazione “Scacco alla Rocca” che ha già portato all’arresto di 14 ROM del luogo. Dopo il sequestro di tre libretti postali intestati a Adelina Di Rocca, 36enne del luogo, arrestata nell’ambito dell’operazione, dell’importo di 45mila euro perché ritenuto provento dell’illecità attività di spaccio, i militari del N.O.R., ieri, le hanno notificato in carcere a Teramo una ulteriore Ordinanza di Misura Cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Teramo su richiesta del P.M. Dott.ssa Laura Colica, che concordavano pienamente gli esiti delle ulteriori istanze investigative acquisite in merito ad altra attività di spaccio posta in essere nei confronti di tossicodipenti del luogo. In tale contesto gli stessi militari hannmo sottoposto a sequestro un’autovettura Mercedes C220 del valore di 10mila euro di proprietà di Daniel Di Rocco anch’egli arrestato nel corso della stessa operazione, disposta su decreto del Giudice, in quanto ritenuta provento dell’illecità attività di spaccio. Intanto i carabinieri della stazione di Silvi Marina, con la collaborazione di quelli di Pineto e Giulianova, alle prime ore dell’alba di oggi hanno arrestato con l’accusa di spaccio e detenzione di sostanza stupefacente Stefano D. L., 32enne di Silvi, già noto alle Forze dell’Ordine. Il giovane, nel corso di uno specifico servizio in Silvi, è stato colto proprio nel momento in cui cedeva due dosi di “cocaina” (del peso complessivo di gr. 2) ad un tossicodipendente del luogo che sarà segnalato alla Prefettura di Teramo per uso personale di droga. Nel corso della successiva perquisizione personale e domiciliare, il 32enne è stato trovato in possesso di ulteriori altri 2 grammi della stessa sostanza, di materiale per il confezionamento, di un bilancino di precisione e della somma contante di 340 euro, verosimile provento dell’illecità attività di spaccio, il tutto sottoposto a sequestro. Per l’uomo, quindi, si sono aperte le porte del Carcere di Castrogno.

17 Settembre 2009 0

Arresti e denunce per usura a Pontecorvo

Di redazionecassino

La Guardia di Finanza a Pontecorvo ha   sgominato un sodalizio criminale dedito all’usura che prestava soldi a commercianti ed imprenditori della provincia con tassi che superavano il 900% annuo. Nell’operazione definita “moneylender 13 persone sono state  denunciate di cui 5 in stato di arresto.

16 Settembre 2009 0

Evade dagli arresti domiciliari. Arrestata giovane rom

Di Comunicato Stampa

Lo scorso 25 luglio, nell’ambito dell’operazione convenzionalmente denominata “Scacco alla Rocca” nel corso della quale furono arrestati 14 noti personaggi di etnia ROM di Giulianova in esecuzione di Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere per concorso in detenzione al fine di spaccio di stupefacenti, scattarono le manette anche per DI ROCCO Monica, 33enne del luogo. Successivamente le furono concessi gli arresti domiciliari ma nella tarda serata di ieri 15 settembre, la Di Rocco ha pensato bene di “evadere”, uscendo di casa per farsi una passeggiata. I Carabinieri del dipendente NORM durante il servizio di pattuglia, nel corso dei rituali controlli ai soggetti colpiti da misure coercitive, non la trovavano a casa. Sono scattate, pertanto, le immediate ricerche della ROM che poco dopo veniva rintracciata in pieno centro e tratta in arresto. L’arrestata dopo le formalità di rito è stata associata al Carcere di Castrogno a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

11 Settembre 2009 0

Contrabbando di sigarette, nuovo sequestro ed altri arresti

Di Comunicato Stampa

Le Fiamme Gialle del Gruppo di Aversa hanno sequestrato, in corrispondenza della barriera autostradale di “Caserta Sud”, circa 150 kg. di tabacchi lavorati esteri introdotti in contrabbando dall’Ucraina, nonché tratto in arresto due soggetti originari dell’Est europeo. Nell’ambito dei consueti controlli che vengono effettuati lungo le arterie stradali di tutta la provincia di Caserta, sono state sottoposte a controllo due autovetture, una Mercedes Vaneo con targa ungherese ed una Volvo con targa italiana, a bordo delle quali viaggiavano due cittadini di nazionalità Ucraina. Ad insospettire le Fiamme Gialle è stata l’agitazione dei due autisti, che hanno indotto i Baschi Verdi ad approfondire il controllo. I successivi accertamenti hanno permesso di rinvenire 80 kg. di t.l.e. in un doppio fondo ricavato sotto il pianale della Mercedes Vaneo, mentre altri 70 kg erano stivati nel bagagliaio della Volvo. Le bionde, marca Marlboro rosse e Chesterfild rosse e blu, erano destinate al mercato napoletano, ove nell’ultimo periodo sono tornate particolarmente in voga le sigarette provenienti dall’estero. I due cittadini ucraini, L.S. di anni 37 e M.E. di anni 27, sono stati tratti in arresto e associati presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione dell’A.G..

30 Agosto 2009 0

Botte dopo la “notte bianca”, 4 arresti

Di Comunicato Stampa

Rissa dopo la notte bianca. Così alcuni giovani hanno rischiato di rovinare la manifestazione nottura organizzata a Roseto degli Abruzzi (Te). Alle 5.30 circa, in Piazza Tonno, dove era appena concluso un concerto di musica da discoteca denominato “Super Summer Games”, mentre gli organizzatori si accingevano a smontare il palco, alcuni giovani per futili motivi, partecipano ad una violenta rissa. Immediatamente intervenivano i carabinieri di Giulianova impiegati in Ordine Pubblico, i quali con non poche difficoltà riuscivano a sedarla bloccando alcuni dei partecipanti traendoli in arresto. Tutti i quattro giovani di età compresa tra i 18 e i 24 anni, successivamente visitati dal personale medico del “118”, hanno rioportato ferite da escoriazione multiple e lievi contusioni. Dopo le medicazioni sono stati portati in carcere a Castrogno in attesa dell’udienza di convalida davanti al Giudice del Tribunale dove dovranno difendersi dall’accusa di rissa.

4 Agosto 2009 0

Ovuli di droga in casa, arresti e denunce

Di Comunicato Stampa

JOVANOVIC Vlado, classe 1958 e JOVANOVIC Bruno, classe 1984, entrambi già censiti per reati contro il patrimonio residenti a Frosinone, sono stati arrestati dai carabinieri del capoluogoi ciociaro per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari operanti, a seguito di perquisizione eseguita presso il loro domicilio, hanno rinvenuto e sequestravano 31 ovuli già confezionati di stupefacente del tipo “cocaina” per complessivi 10 grammi, un bilancino di precisione e materiale vario utilizzato per il confezionamento e la vendita della droga. E’ stato inoltre deferita in stato di libertà una 45enne di nazionalità macedone domiciliata a Frosinone. Gli arrestati, ad espletate formalità di rito, sono stati ssociati presso la Casa Circondariale di Frosinone.

1 Agosto 2009 0

Arresti e denunce nell’operazione sicurezza dell’Arma

Di Comunicato Stampa

Vasta operazione volta al controllo del territorio è stata svolta dai carabinieri della compagnia di Cassino nel corso della serata di ieri. Gli uomini dei capitano Adolfo Grimaldi e Francesco Maceroni hanno arrestato tre uomini nella fragranza del reato, due evasione dai domiciliari e uno inottemperanza decrecreto di espulsione. (di cui uno straniero); una persona denunciata in stato di libertà; un foglio di via; 6 esercizi pubblici controllati; tre contravvenzioni al Codice della strada; 260 euro proventi contravvenzionali; 57 autovetture controllate; 82 persone identificate.