Tag: assicurazioni

25 Settembre 2018 0

Truffa alle assicurazioni, 55enne di Sora aveva 13 polizze senza saperlo

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

SORA – Aveva intestate a sua insaputa ben 13 polizze assicurative. La 55enne di Sora è tra le vittime di una truffa ai danni di una compagnia di assicurazione cscoperta nel corso di una indagine svolta dalla Squadra Mobile di Savona e che ha portato all’arresto di 10 persone.

Nello specifico la donna, nei primi mesi dell’anno, nei pressi del Distaccamento Polizia Stradale di Sora, aveva sporto denuncia contro ignoti a seguito di una “visita” da parte di un investigatore privato ingaggiato dall’Ufficio Antifrode di una nota compagnia di assicurazioni, poiché a suo nome vi erano 13 polizze stipulate con documenti di riconoscimento con il suo nome ma con foto diverse.

La circostanza rientra in una frode alla compagnia di assicurazione di ampio spettro nel quale sono state sporte analoghe denunce in altre città d’Italia e per le quali la Questura di Savona stava svolgendo indagini, che si sono concluse come detto con l’arresto dei presunti responsabili.

16 Gennaio 2018 0

Falsi incidenti per frodare le assicurazioni, 20 misure cautelari

Di admin

CASERTA – Da questa mattina, nella provincia di Caserta, i Carabinieri del Nucleo Investigativo stanno eseguendo un’ordinanza di misure cautelari, emessa dal GIP presso il Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di 20 persone ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla frode assicurativa, alla falsa testimonianza, alla corruzione in atti giudiziari e all’evasione dell’iva .

L’indagine ha consentito, tra l’altro, di accertare l’esistenza di un sodalizio criminale, composto principalmente dai titolari di un’agenzia di infortunistica stradale, i quali, grazie alle false attestazioni di periti assicurativi compiacenti, sono riusciti a simulare incidenti stradali con danni a persone e cose, ottenendo dalle compagnie assicurative indennizzi per diversi milioni di euro.

(Foto repertorio e non riferita all’indagine)

28 Novembre 2017 0

Truffa alle assicurazioni nel casertano, a processo anche persone di Aquino, Minturno e Pontecorvo

Di redazione

Sono 39 gli imputati del processo relativo ad un’operazione condotta dalla procura di Santa Maria Capua Vetere. Tra di essi molti sono originari del Lazio ed in particolare, G.D.F. di Pontecorvo, B.E., A.E., F.M., V.M., E.M., G.R., M.D.M. di Minturno; G.R. e F.R. di Aquino. I carabinieri riuscirono a smantellare quella che si potrebbe definire un’associazione a delinquere finalizzata alla frode assicurativa. Del gruppo facevano parte 4 medici e 2 titolari di agenzie infortunistica stradale. I sei professionisti avrebbero, stando alle indagini, messo a punto truffe mediante la produzione di falsa documentazione attestante incidenti stradali in realtà mai avvenuti. Le truffe sarebbero state fatte con l’ausilio di 39 persone che avrebbero fornito testimonianze dei falsi sinistri. La prossima udienza è attesa per febbraio 2018. Foto d’archivio

16 Novembre 2017 0

Inscenano incidente a Pontecorvo per ingannare carabinieri e truffare assicurazioni: denunciati

Di admin

PONTECORVO – Inscenano un incidente stradale e chiamano i carabinieri. I militari della compagnia di Pontecorvo sono stati chiamati in via Leuciana per un incidente stradale tra due automobili di grossa cilindrata. Nel procedere ai rilievi i Carabinieri si rendevano conto che i danni riportati dai mezzi, erano molto più gravi e non compatibili rispetto alla dinamica descritta dagli autisti coinvolti nel sinistro, motivo per cui, insospettiti anche dall’assenza di detriti sull’asfalto riconducibili al sinistro, hanno proceduto a più approfonditi accertamenti che hanno permesso di appurare che i due avevano inscenato l’incidente con dei veicoli già danneggiati al fine di poter truffare le società assicuratrici. Per questo i due sono stati denunciati per tentata truffa in concorso.

20 Settembre 2017 0

Frosinone: Truffa alle assicurazioni: la Polizia di Stato denuncia due “brokers”

Di redazionecassino1

Frosinone – La squadra di Polizia Giudiziaria della Sezione Polizia Stradale di Frosinone ha denunciato due campani che, attraverso un fantomatico sito web di intermediazione per polizze assicurative, truffavano ignari automobilisti.

Le indagini della squadra di Polizia Giudiziaria della Sezione Polizia Stradale di Frosinone sono scattate in seguito ad alcune segnalazioni di automobilisti che, nel corso di controlli di polizia, avevano scoperto di non avere alcuna copertura assicurativa, a loro dire, regolarmente sottoscritta e pagata.

Nel frattempo anche l’Istituto di Vigilanza Assicurazioni segnala anomalie in merito.

La pista investigativa seguita dagli inquirenti ha condotto a due campani, rispettivamente di 44 e 25 anni, che avevano creato un fantomatico sito web di intermediazione per polizze assicurative.

Gli ignari clienti  stipulavano i contratti effettuando  il pagamento del premio con ricariche post pay a favore di una agenzia assicurativa on line, facente capo ai due truffatori, che intascavano i proventi dei raggiri.

I due finti brokers dovranno rispondere di  esercizio abusivo di attività assicurativa contro il codice delle assicurazioni nonché di truffa aggravata.

 

17 Febbraio 2017 0

Truffa alle assicurazioni, sei persone denunciate

Di admin

Sermoneta – Sei persone sono state denunciate dai carabinieri a Sermoneta per truffa alle assicurazioni. L’indagine è nata dal ritrovamento di una  Audi A4 rubata, priva di tutti gli interni e parte della carrozzeria.

I militari hanno accertato che il proprietario dell’auto, dopo averla acquistata  già danneggiata, aveva simulato due sinistri stradali ottenendo indennizzi per un totale di circa 11mila euro, per poi denunciarne falsamente il furto, al fine di ottenere un ulteriore indennizzo di 15mila euro dalla “generali assicurazioni”.

Il proseguo delle attività di indagine, ha consentito di acclarare il concorso nella predetta attività di altre cinque persone, tre controparti in sinistri stradali, il titolare di un’autocarrozzeria ed un perito assicurativo.

Tutti devono rispondere del reato di fraudolenta distruzione della cosa propria e mutilazione fraudolenta della propria persona in concorso, mentre il titolare di un’officina meccanica ritenuto responsabile del reato di falsità ideologica in atto pubblico.

11 Novembre 2016 1

Immigrati a Cervaro, i residenti incontrano il sindaco per assicurazioni

Di redazionecassino1

Cervaro – Grande preoccupazione fra i residenti della frazione Sordella del comune di Cervaro, che questa mattina in molti si sono ritrovati al Comune per chiedere chiarimenti al primo cittadino, sul previsto arrivo di circa trenta immigrati che dovrebbero essere alloggiati in una villetta recentemente ristrutturata e con allaccio delle utenze a tempo di record. Le preoccupazioni nascerebbero sulle modalità di gestione dei migranti, sui responsabili della cooperativa a cui i migranti sono stati assegnati, ma soprattutto sulla loro integrazione con la comunità della frazione e del paese stesso. Bisogna ricordare che la frazione Sordella si sviluppa in una zona rurale con abitazioni singole, lontana dal centro di Cervaro e vicino alla SS6 Casilina, un’arteria ad alta densità di traffico, molti di questi migranti potrebbero percorrerla in situazione di pericolo per loro e per gli automobilisti. “Non siamo contro queste persone che fuggono da situazioni drammatiche – ci tengono a precisare i residenti – siamo preoccupati per come saranno gestite queste persone, come verranno integrate nella società del paese, trattandosi di una zona prevalentemente rurale e lontana dal centro di Cervaro. In altre parole – continuano i residenti – si tratta di persone che si ritroverebbero in un contesto particolare dove sarebbe difficile integrarsi”. Il timore dei cittadini di Cervaro e della Sordella si fonda anche sul possibile ulteriore arrivo di altri quaranta migranti da ospitare in un edifico al centro del paese, peraltro, pare già acquistato o locato dalla cooperativa, e che dovrebbe essere ristrutturato per l’accoglienza di questi nuovi migranti. Il vice sindaco, Gino Canale, nell’incontro di questa mattina, ha rassicurato i presenti promettendo che saranno garantite il rispetto delle regole sia per la situazione urbanistica, sia sulle problematiche legate all’affluenza degli extracomunitari sul territorio. F. Pensabene l

13 Gennaio 2010 0

Assicurazioni: laziali, toscani e liguri, i più indisciplinati.

Di redazionecassino1

Nel 2010, quasi due milioni di automobilisti italiani dovranno cambiare classe di merito per avere causato un incidente negli ultimi 12 mesi. Lo rivela uno studio di Assicurazione.it.  Nel 2009, medici e agenti di commercio le categorie che hanno causato il maggior numero di incidenti.  In ambito regionale, sono i  toscani, i più indisciplinati. Geograficamente parlando, il maggior numero di denunce per incidente con colpa sono arrivate alle assicurazioni dagli automobilisti toscani (6.65%) seguiti da quelli laziali (5.88%) e da quelli liguri (5.82%). In Toscana la fascia nera spetta alla provincia di Pistoia (oltre il 10% dei pistoiesi cambierà classe di merito); quella di provincia più virtuosa, invece, va a Siena (solo il 4% dei senesi dovrà aumentare classe). Le categorie professionali che hanno denunciato il maggior numero di incidenti sono stati i medici (7.37%) e gli agenti di commercio (5.72%). Imprenditori (4.56%) e appartenenti alle forze armate (3.59%) sono gli automobilisti che hanno dovuto fare ricorso alle assicurazioni il minor numero di volte. Valle d’Aosta, Campania e Calabria sono le regioni più virtuose, quelle in cui la minor percentuale di automobilisti cambierà classe di merito (in ciascuna di esse appena il 4% circa). Secondo Alberto Genovese, di Assicurazione.it, cambiare classe di merito non corrisponde necessariamente a un aumento del premio annuo. Basta rivolgersi al mercato e cambiare compagnia:  “Se al momento del rinnovo si confronta il prezzo proposto dalla propria compagnia con quelli offerti da altre, si potrà addirittura scoprire che, pur cambiando classe di merito, una nuova compagnia ci permetterà di risparmiare diverse centinaia di euro”. Ma quanti sono gli italiani che sono stati coinvolti in un incidente quest’anno? Ben il 66% dei guidatori che circolano sulle nostre strade.  Di questi, quelli che hanno deciso di pagare di tasca loro pur di lasciarsi alle spalle l‘incidente, sono stati oltre 1.500.000. In media la loro spesa è stata di 237€. Sempre secondo lo studio, è quasi il doppio di quanto sarebbe aumentato il premio cambiando classe di merito e anche assicurazione. Ovviamente, dopo ricerca ben approfondita.

F. Pensabene

26 Novembre 2009 0

FROSINONE – Dall’Astral e dalla Regione assicurazioni: “La Frosinone-Sora ultimata nei tempi previsti”

Di redazione

“I lavori procedono secondo la tempistica prevista e presto il tratto Castelmassimo-svincolo autostradale di Ferentino sarà terminato. Il completamento della superstrada Sora-Frosinone, per anni rimasto un sogno, è sempre più vicino”. Lo sottolinea il presidente dell’Astral – Azienda Strade Lazio Spa, Giov. Battista Giorgi, che oggi ha effettuato un sopralluogo nei cantieri del tratto in costruzione, insieme agli assessori regionali Maruccio (Lavori Pubblici) e Scalia (Demanio). “L’Astral – rileva Giorgi – sta svolgendo un ruolo fondamentale per implementare e ammodernare la rete viaria del Lazio, di cui la Sora-Frosinone rappresenta uno degli elementi cardine. Lo sforzo per portare a completamento la superstrada è ingente, anche sotto il profilo finanziario, ma abbiamo potuto riscontrare, con la visita di oggi ai cantieri, che i lavori procedono alacremente: i cittadini della nostra Regione, dopo quasi trent’anni di attesa, presto potranno fruire di questa arteria nella sua totalità. Ringrazio, pertanto, i tecnici e le imprese perché grazie alla sinergia del loro impegno sarà finalmente possibile raggiungere un traguardo così importante per la nostra regione”.